Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

AGI – Grazie a una straordinaria prova di forza l’Inter batte il Napoli a domicilio e torna in vetta alla classifica di Serie A. Allo Stadio Maradona i nerazzurri passano 3-0 grazie alle reti di Calhanoglu, Barella e Thuram.

Un successo pesantissimo per la squadra di Inzaghi, che sale a 35 punti scavalcando nuovamente la Juventus, mentre gli uomini di Mazzarri rimediano il quarto ko in campionato e sono costretti a restare fermi a quota 24, agganciati definitivamente dalla Roma in zona Champions League.

Pochissimi minuti sul cronometro e i partenopei vanno subito vicini al vantaggio con Elmas, che lascia partire un gran tiro su cui Sommer vola deviando in corner. La risposta nerazzurra arriva a ridosso del quarto d’ora, quando viene annullato un gol a Thuram per fuorigioco dopo una buona combinazione con Lautaro Martinez.

Al 36′ è ancora il Napoli ad andare a un passo dal sbloccare il match, stavolta con Politano che lascia partire un mancino dalla distanza che si stampa contro la traversa. L’Inter trema, ma proprio sul finire di primo tempo trova il vantaggio con un gran gol di Calhanoglu, che sgancia uno splendido destro da fuori sorprendendo Meret su assist di Barella.

Nella ripresa la prima grande occasione è ancora della formazione azzurra, con Kvaratskhelia che si rende protagonista di una bella sterzata in area con conseguente conclusione di mancino, sventata da un miracoloso Sommer.

Passano una manciata di minuti e al 62′ gli ospiti raddoppiano grazie ad una giocata da applausi di Barella, che controlla alla perfezione un passaggio di Lautaro e trafigge Meret in spaccata dopo aver eluso un paio di avversari. L’unico vero cenno di risposta da parte degli uomini di Mazzarri arriva da Osimhen, che ci prova con un colpo di testa su cross di Natan mancando di poco lo specchio della porta.

Nel finale la squadra di Inzaghi mette il punto esclamativo su un successo davvero pesante, trovando il terzo gol grazie a Thuram che da due passi non può sbagliare sul cross basso di Cuadrado.