Newsletter
Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Svanite le sterili polemiche, rimane la tragedia e lo sconforto di non vederlo più in campo con la maglia viola numero 13; rimangono i ricordi, le immagini e ora anche quella fascia da capitano che German Pezzella potrà portare al braccio in ricordo di Davide Astori, scomparso prematuramente lo scorso 4 marzo.

La Lega Serie A, nell'assemblea dei club, ha autorizzato in deroga la Fiorentina all'utilizzo della fascia commemorativa, richiamando però all'ordine le altre squadre, per far rispettare una regola introdotta in campionato e voluta dalle stesse società per uniformarsi agli standard europei. Così recita l'articolo 11 del comunicato ufficiale n. 23 del 25 agosto in riguardo al regolamento delle divise da gioco:

II Capitano, in ciascuna delle gare delle competizioni organizzate dalla Lega, deve portare, quale segno distintivo, esclusivamente una fascia fornita dalla stessa Lega.

La Lega si riserva la facoltà, in occasione di eventi speciali, di proporre la realizzazione di fasce da capitano celebrative.

La nuova disposizione aveva subito scatenato polemiche, le più accese a Bergamo e a Roma ( oltre che a Firenze). Papu Gomez, capitano dell'Atalanta, da due anni indossa una fascia diversa in ogni partita, per lanciare messaggi, o anche solo per rendersi unico, e ha voluto trasgredire alla nuova regola, definendo scomoda la fascia della Lega. Stesso discorso per Daniele De Rossi, capitano della Roma, che ha continuato a portare la fascia personalizzata dedicata ai tifosi della curva Sud. Il Giudice Sportivo, in una nota ufficiale del 4 settembre, ha comunicato che le ultime violazioni del regolamento non saranno sanzionate ma, a partire dalla prossima giornata, i trasgressori verranno puniti e multati.

Staremo a vedere, intanto con la deroga richiesta dalla Fiorentina e concessa dalla Lega per il caso definito "straordinario" dallo stesso presidente dei club Gaetano Miccichè, nel Calcio si è capito che le regole vanno applicate e rispettate e che il buonsenso va adoperato.