Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone
Video News

L'idea che la Juventus dei record possa mettere le mani e i guantoni sul portierone del futuro in uscita dal Milan è destinato a restare il tormentone di mercato di questo torrido giugno. Dopo la rottura col Milan, per ora definitiva e irreversibile (Fassone, il ds, ha detto che è incedibile, ma che è pronto a trattare), Gigo Donnarumma potrebbe diventare l'erede del Gigi Buffon tra i pali della Vecchia Signora. Buffon ha dichiarato che questo potrebbe essere il suo ultimo anno di calcio giocato (Mondiali compresi) e il suo erede, non solo in azzurro, è sicuramente lui, Gigio, in questo momento sogno nemmeno tanto proibito dei grandi club europei. Erede naturale? Insomma, mica tanto. Il passaggio dal MIlan alla Juve, invece che a un club straniero (la Stampa scrive che andrà al Real), creerebbe strascichi nelle relazioni tra tifoserie e club da sempre in grande competizione tra loro. Ve lo vedete un Buffon portiere del Milan? 

Ma quali sono le reali possibilità che Donnarumma approdi a Torino? Beppe Marotta, ds bianconero, ha detto: "Siamo obbligati a provarci" (leggi qui l'articolo della Gazzetta)

video Ma Donnarumma potrebbe anche restare a Milano e farsi un anno di tribuna? Possibile, ma difficile. Da gennaio 2018 sarebbe svincolato, quindi la società rossonera deve trovare il modo di monetizzare oggi. Per approfondire, leggi i quattro scenari che propone il Corriere della Sera. 

Fondamentale poi, per capire come stanno le cose, l'analisi di Marco Bellinazzo sul Sole 24 Ore. Qui si spiega la strategia del suo agente Mino Raiola sul trasferimento del ragazzo.

Due commenti: Enrico Maida su Agi.it e Domenico Naso sul Fatto quotidiano.

Flag Counter
Video Games