Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Dal 6 al 10 dicembre Roma torna capitale della parola con la 22ma edizione di Più libri più liberi, fiera nazionale della Piccola e Media Editoria. Organizzata dall’Associazione Italiana Editori (AIE), la manifestazione troverà ancora una volta spazio tra le scenografiche vetrate de La Nuvola dell’Eur dove 594 espositori, provenienti da tutto il Paese, presenteranno al pubblico le novità ed il proprio catalogo.

In cinque giorni più di 600 gli appuntamenti da seguire tra presentazioni, letture, lectio magistralis, confronti e dibattiti, oltre alle occasioni di incontro per operatori professionali, per un evento che vede accanto all’AIE  il sostegno del Centro per il libro e la lettura del Ministero della Cultura, Regione Lazio, Roma Capitale, Camera di  Commercio di Roma e ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, con il contributo di SIAE. Realizzata in collaborazione con Istituzione Biblioteche di Roma, ATAC, EUR Spa e Dior, Più libri più liberi 2023 si avvale della Main Media Partnership di Rai con il Giornale della Libreria e partecipa ad Aldus Up, la rete europea delle fiere del libro cofinanziata dall’Unione Europea. 

Il tema del 2023 è NOMI COSE CITTA’ ANIMALI, titolo di un gioco per bambini che invita alla massima creatività, ma lo scenario concreto è quello della piccola e media editoria italiana che nel 2022 ha pubblicato 47.850 novità, in lieve calo rispetto all’anno precedente (-0,6%), pari al 59,3% dell’offerta editoriale complessiva. Le case editrici attive, micro, piccole e medie sono oggi 5.022, -0,9% rispetto al 2021. La quota di mercato nel 2022 è stata del 49,2%.

Le novità

La curatrice Chiara Valerio ha raccontato i temi della manifestazione in “Una lettera tira l’altra”, il podcast prodotto da Zampediverse in 6 puntate, ciascuna dedicata a una lettera, da cui si è partiti per giocare a Nomi Cose Città Animali e parlare di libri, editoria e  autori. Nuovo anche il format “Una cosa non sempre divertente che faccio ogni anno”, reportage di Emmanuela Carbé che girerà per La Nuvola restituendo giorno dopo giorno le sue impressioni sulla fiera. Una cronaca che diventerà racconto su Il Post.

Inoltre arriva da Testo, la fiera organizzata da Pitti nel mese di febbraio alla Stazione Leopolda di Firenze, Radio Gridolini (Cloud version) ideata da Todo Modo. Un’emittente per raccontare quello che succede in fiera attraverso interviste e approfondimenti.

UNIVERSITARI! #piulibri23 propone una programmazione rivolta a voi!

Incontri prenotabili, sui temi della contemporaneità, tra riflessioni e lectio magistralis, con protagonisti alcuni volti noti del mondo della cultura.

Info e prenotazioni su https://t.co/PW2P60PtDK pic.twitter.com/S8sZQ74eLm

— Più libri più liberi (@piulibri23)
November 27, 2023

Omaggi e partecipanti

Anche nel 2023 Più libri più liberi omaggerà  Andrea Camilleri con un reading inedito di Neri Marcorè, mentre un ciclo di incontri sarà dedicato a Italo Calvino in occasione del centenario della sua nascita. Anche la memoria di Gigi Proietti troverà spazio attraverso la presentazione di un docu-libro di Claudio Pallottini. A chiudere la fiera un incontro ricorderà la figura di Michela Murgia con le testimonianze video dei Purple Squares e quelle personali di tanti scrittori e scrittrici che parleranno dei suoi libri e dei temi che più le erano cari. 

Tra i più attesi ospiti stranieri alla fiera la documentarista ed autrice brasiliana Eliane Brum, le messicane Brenda Navarro ed Anabel Hernandez, l’olandese Ian Brokken, gli statunitensi Christopher Paolini e Margo Jefferson, il croato Robert Perisić,  il ghanese Nana Kwame Adjei-Brenyah, , le inglesi Sally Bayley e  Maggie Nelson. Una chicca sarà offerta da Merlin Holland, unico discendente in linea diretta di Oscar Wilde, che presenterà il libro Essere figlio di Oscar Wilde scritto dal padre Vyvyan Holland.

Dato il loro altissimo numero, è impossibile citare i nomi di tutti i partecipanti/ospiti italiani, ma nelle vesti di presentatori di propri testi o relatori di opere altrui nelle sale de La Nuvola prenderanno la parola, tra gli altri, scrittori come Alessandro Barbero, Luciano Canfora, Paolo Giordano, Erri de Luca, Edoardo Nesi, Nicola Lagioia, Marco Malvaldi, Antonio Manzini, Paolo Di Paolo, Giulia Caminito, Alessandro Mari e Melania Mazzucco; giornalisti/autori come Corrado Augias, Adriano Sofri, Marco Damilano, Gian Antonio Stella, Luca Telese e Marino Sinibaldi; fumettisti come Zero Calcare, Gipi, Fumettibrutti e Disegni; rapper come  Rancore e personalità trasversali come Patrick Zaki, Elly Schlein, Vittorio Sgarbi, Maurizio Landini, Roberto Gualtieri,  Giovanni Maria Flick,  Massimiliano Fuksas, Claudio Gregori (Greg), Valerio Lundini e Serena Dandini  Eventi | Più libri più liberi (plpl.it). 

Più parole si hanno, meno mani si alzano!#25Novembre2023 pic.twitter.com/smoNRg7eZK

— Biblioteche di Roma (@BibliotecheRoma)
November 25, 2023

Approfondimenti

Tra le sezioni del programma, “Scrittori che parlano di scrittori” è una nuova formula per raccontare  gli autori che amiamo attraverso le parole di loro “colleghi” (Mario Desiati  parlerà di Fleur Jaeggy, Djarah Kan di Franzt Fanon e Joseph Conrad, Nadia Terranova di Jane Austen,  Gaja Cenciarelli di Margaret Atwood, Marina Pierri di Elena Ferrante,  Carola Susani di Alberto Moravia,  Viola Ardone di Julio Cortázar, Teresa Ciabatti di Joan Didion, Vanni Santoni di Roberto Bolaño, Donatella Di Pietrantonio di Emmanuel Carrère, Serena Dandini  di Eve Babitz ed Elena Stancanelli di Jean Rhys).

Con Università Più libri più liberi si arricchirà di un ciclo di incontri dedicati ai giovani sull’approfondimento di argomenti accademici, mentre per la striscia Scienza esperti italiani e stranieri condurranno il pubblico lungo quei sentieri di consapevolezza delle regole del mondo che permettono l’elevazione della coscienza umana. Infine, i grandi incontri della sezione Parole (si va da Maria Grazia Chiuri di Dior a Teresa Cremisi, da Marco Bellocchio al rapper Piotta), e ancora gli eventi di Utopia, Giornali, Roma, Fumetti e Graphic Novel, Ragazzi, Premi, fino a quelli delle Istituzioni e del Polo Professionale.

La manifestazione è presieduta da Annamaria Malato e diretta da Fabio Del Giudice. Il programma è a cura di Chiara Valerio.