Newsletter
Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

AGI – Sandro Veronesi fa il bis e con ‘Il Colibrì‘ vince per la seconda volta il Premio Strega. Con 200 voti il romanzo pubblicato da ‘La nave di Teseo’ si porta a casa l’annunciato trionfo nella 74esima edizione del premio in un Ninfeo semideserto per le restrizioni imposte dalla pandemia, staccando di 68 voti il giallo di Gianrico Carofiglio ‘La misura del tempo’. Prima di Veronesi solo a Paolo Volponi era riuscita l’impresa di vincere per due volte il più ambito premio letterario italiano. Nel 2006 lo scrittore fiorentino aveva vinto per la prima volta con ‘Caos calmo’. 

Dietro a Sandro Veronesi e Gianrico Carofiglio, la ‘La misura del tempo’ (Einaudi) ha ottenuto 132 voti, si sono classificati Valeria Parrella con ‘Almarina’ (Einaudi), 86 voti, Gian Arturo Ferrari con ‘Ragazzo italiano’ (Feltrinelli), 70 voti, e Daniele Mencarelli con ‘Tutto chiede salvezza’ (Mondadori), 67 voti. Sesto classificato Jonathan Bazzi con ‘Febbre’ (Fandango Libri), 50 voti. Hanno votato in 605 su 660 aventi diritto al voto.