Newsletter
Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Rischio microbiologico per salmonella. Questo il motivo che ha spinto il Ministero della salute a diffondere un avviso di richiamo di un lotto di lotto di barrette proteiche Protein+ White 31% a marchio +Watt per la presenza di Salmonella spp, riscontrata in alcuni campioni del prodotto. Le barrette richiamate sono quelle al gusto crema e limone, vendute in confezioni da 40 grammi, con il numero di lotto 770317, con scadenza dell'01/2019.

Le barrette proteiche richiamate sono state prodotte dall’azienda Nutravant, in uno stabilimento nella zonda industriale di Monopoli (BA). A scopo precauzionale e al fine di garantire la sicurezza dei consumatori, Giovanni D'Agata, presidente dello Sportello dei Diritti”, raccomanda a coloro che hanno acquistato il prodotto medesimo lotto di appartenenza, di non consumarlo. 

Ma il ministero della Salute ha messo i consumatori in guardia anche da un lotto di croissant a lievitazione naturale con crema al latte a marchio Bauli Spa. Come si legge nel comunicato pubblicato sul sito del dicastero, il prodotto in questione è è venduto in confezioni da 300 grammi, con il numero di lotto LA8312BR e la data di scadenza 30/11/2018. I croissant richiamati sono stati prodotti per Bauli Spa nello stabilimento di Castel D’Azzano, in provincia di Verona. 

Infine il ministero ha diffuso in giornata un terzo avviso di richiamo di un lotto della salsiccia sfusa stagionata per la presenza di Salmonella spp, riscontrata in alcuni campioni. Il salame richiamato è quelle con il numero di lotto 29/2018, con termine di scadenza minima del 15/10/2018. Le salsicce sono state prodotte da una macelleria in uno stabilimento di Spoleto, Perugia.