Newsletter
Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Già pochi minuti dopo l’affondo di Silvio Berlusconi contro l’elettorato della maggioranza giallo-verde alla Camera e al Senato i parlamentari azzurri nei vari capannelli in Transatlantico hanno discusso di quell'”italiani fuori di testa” che ancora continuano a votare per la Lega e M5s. Parole pronunciate in tv e non gradite da tutti, secondo quanto riferiscono fonti parlamentari di FI.

“Italiani, una vergogna”

L’ex premier ha alzato il tiro: “Italiani” ha affermato l’ex presidente del Consiglio a ‘Stasera Italia’ “siete una vergogna, siete fuori di testa. Lo dico a tutti. Aprite gli occhi. Perché vi affidate a questo governo di incapaci? Dovete aprire gli occhi”. Ed ancora: “Ma come si fa a ragionare così? Italiani svegliatevi, siete attualmente completamente ciechi rispetto a quello che accade in questo Paese. Lo dico a quelli che non votano e anche a quelli che votano male”.

Il Cavaliere ne ha per tutti. Nel mirino soprattutto i Cinque stelle: “Hanno in testa una bella imposta del 10-12 per cento sul patrimonio degli italiani. Siamo nelle mani di persone pericolosissime per il nostro futuro”. La Lega? “Così perde voti”. Di Maio? “Inclassificabile”. Conte? “Un burattino”.

Elogio di Calenda

Poi promuove Calenda (“Non lo conosco, ma del suo ‘Manifesto‘ ho condiviso molti punti”) e boccia Renzi: “E’ stato una grande speranza, ma non è continuata”. Trump? “Non ho mai voluto avere rapporti. E’ persona funzionale a interessi interni”. Putin? “Uno dei leader mondiali, presto sarò in Russia”.

Infine dopo essersi lamentato per la pressione fiscale (“Pago in tasse il 73% di ciò che guadagna questa tv, lo Stato italiano è assolutamente esagerato”) annuncia battaglia: “Noi promuoveremo un referendum sul reddito di cittadinanza, e si sta pensando anche di promuoverlo sulla Tav e sulla chiusura dei negozi proposta dai Cinque Stelle, un grave danno per l’economia”.