Newsletter
Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Il senatore dissidente M5s Gregorio De Falco, che assieme ad altri 4 colleghi è stato deferito ai probiviri per non aver votato la fiducia al governo sul dl Sicurezza, afferma di averlo "appreso in maniera informale da un'agenzia di stampa, ma – assicura – rifarei tutto in modo identico. Ho agito non solo nel rispetto della Costituzione, ma degli stessi valori del Movimento". Intervistato da 'Repubblica', che gli ricorda di aver firmato un regolamento che lo obbligava a dare la fiducia al governo, De Falco risponde: "Si parlava di un governo 5 stelle, era prima che ci fosse un accordo con la Lega. Sono uscito dall'aula per abbassare il quorum proprio per non creare difficolta' al governo". Il senatore sostiene di non aspettarsi l'espulsione: "Non avendo fatto nulla, non devo temere nulla".