Newsletter

Ultime News

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Kabul, 14 mag. – Era un consulente di un’agenzia di investimenti, Alessandro Abati (48 anni), la vittima italiana nell’attacco a un piccolo albergo, mercoledi’ sera, a Kabul. Con lui e’ morta anche la compagna di origine kazaza, la 28enne Aigerim Abdulayeva, con cui avrebbe dovuto sposarsi a breve. L’attacco alla foresteria nei centro di Kabul, al cui interno c’erano numerosi stranieri, e’ stato rivendicato dai talebani e ha fatto almeno 14 vittime, tra le quali -oltre ad Abati e alla compagna- anche quattro indiani e uno statunitense e vari afghani. E’ la conferma, come ha detto il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, che la situazione nel Paese e’ “ancora molto complicata”. Il capo della Farnesina parlava da Antalya dove proprio mercoledi’, nella ‘due giorni’ dei ministri degli Esteri presso la localita’ turca, la Nato ha deciso di prolungare la sua presenza in Afghanistan oltre la sua missione attuale.

Guarda il VIDEO

L’attacco, che ha causato anche diversi feriti, ha messo a ferro e fuoco una foresteria nel centro della capitale, a Kolola Pushta, in una zona dove si trovano anche un complesso delle Nazioni Unite, varie ambasciate e diverse foresterie. Nel piccolo albergo era in corso un concerto di musica tradizionale locale, con un noto cantante: il commando ha aperto il fuoco sui presenti ed e’ stato l’inferno. Al momento dell’attacco, nel luogo si trovavano decine di afghani, ma anche cittadini di vari Paesi. Tra questi, Abati con la giovane fidanzata con cui avrebbe dovuto sposarsi a breve, in Italia, a San Pellegrino. La polizia, con le forze speciali, e’ arrivata poco dopo e i tre uomini del commando sono stati uccisi prima che si facessero esplodere. Prima pero’, hanno raccontato testimoni, si sono aggirati nei locali, stanza per stanza, in cerca degli stranieri. Un dipendente dell’hotel, che e’ riuscito a salvarsi nascondendosi dentro una stanza, ne e’ uscito solo quando il massacro e’ finito, ma a quel punto ha visto a terra i corpi insanguinati di almeno cinque persone. Al termine dell’assedio, la polizia e’ riuscita a mettere in salvo le 54 persone prese come ostaggio. Rivendicando la missione suicida, i talebani hanno parlato di un solo kamikaze in azione, un attacco pero’ -hanno tenuto a far sapere- “accuratamente pianificato”. Il portavoce, Zabiullah Mujahid, ha aggiunto che il gruppo terrorista contesta la decisione della Nato di prolungare la missione in Afghanistan: “Non tollereremo la presenza degli invasori”. La Nato ha messo fine nel 2014 alla sua missione di combattimento in Afghanistan, l’Isaf, che e’ stata sostituita da gennaio da un contingente con il solo compito di formazione e addestramento delle forze armate locali. Dopo la decisione presa in Turchia, l’Alleanza Atlantica adesso deve concretizzare ancora in cosa consistera’ la nuova missione. (AGI) .

(AGI) – Londra, 14 mag. – Sta assumendo i tratti di una psicosi collettiva l’allarme lanciato da centinaia di famiglie britanniche – e soprattutto inglesi – che hanno denunciato una insostenibile puzza del te’ fatto in caso con alcune marche di bollitori elettrici. La denuncia ora e’ arrivata anche da Which?, associazione di difesa dei diritti dei consumatori, che ha spiegato come in diverse parti del Paese molte famiglie abbiano dovuto buttare la loro preziosa bevanda per un odore di plastica e di sostanze chimiche definito “terribile”. Un vero e proprio psicodramma per le tipiche famiglie inglesi, che come noto hanno eletto da secoli il te’ a bevanda nazionale. L’associazione dei consumatori sta consigliando ai britannici di usare in questi giorni normali pentolini da mettere sul fornello, anche per scongiurare la possibilita’ – remota a dire il vero nel Regno Unito – che a puzzare sia l’acqua che esce dai rubinetti. (AGI)

(AGI) – Roma, 14 mag. – Il Presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha avuto in queste ore un rialzo febbrile ed e’ in terapia con antipiretici nel tentativo di abbassare la febbre e consentirgli di recarsi in Puglia come da programma. Lo comunica una nota di Forza Italia. Berlusconi oggi avrebbe dovuto essere in Puglia per inziiative elettorali a sostegno della candidata alla guida della regione, Adriana Poli Bortone: il programma prevedeva una due giorni di tour, tra Bari, Foggia e Lecce. (AGI)

Residenti di Roma (e non) all’appello! Bandai Namco Entertainment e il VIGAMUS (Il Museo del Videogioco di Roma) hanno fatto sapere che Sabato 23 maggio a partire dalle ore 10 fino alle ore 20 si terrà il “Pac-Man Day: 35 anni di emozioni“, evento dedicato all’icona che ha segnato un’intera generazione di videogiocatori festeggiando così il suo trentacinquesimo anniversario.

Per maggiori informazioni e ulteriori dettagli potete fare riferimento alla pagina dedicata all’evento su Facebook.

Pac-Man 35° Anniversario

(AGI) – Torino, 14 mag. – “Il nostro Paese, a partire dalla legge di stabilita 2015, ha portato l’Iva per gli e-book al 4%, come per i libri di carta. Una simile misura e’ stata adottata anche da altri Paesi europei. L’auspicio e’ che diventi una regola condivisa, e comunque che questa regola non venga ostacolata”. Cosi’ Sergio Mattarella, aprendo il Salone internazionale del libro, ha fatto suo lo slogan “un libro e’ un libro”, “indipendentemente dal suo formato”. Il capo dello Stato anche anche sottolineato che “l’idea stessa di Europa va oltre il territorio, e implica un progetto, una visione dell’uomo e del mondo. Purtroppo qualche volta lo dimentichiamo, facendo prevalere gli egoismi”. Il Capo dello Stato ha affermato che Si deve reagire alla solitudine che rischia, una volta contratti i corpi intermedi, di far trovare il cittadino solo davanti alle istituzioni e al mercato. “In effetti, avvertiamo il rischio di un individualismo – ha sottolineato – che disgrega le reti di comunita’, di una rottura del patto generazionale, di una contrazione dei corpi intermedi cosi’ che il cittadino, o l’utente, o il consumatore, si ritrovino soli davanti alle istituzioni, al mercato, alle reti di comunicazione”. Per il presidente della Repubblica “a questa solitudine dobbiamo reagire. Dobbiamo impedire che si rompano le maglie della comunita’, quei fili cioe’ che consentono agli individui di essere integralmente persone. In questa impresa cosi’ importante la cultura e’ decisiva”. Mattarella ha aggiunto che la liberta’ senza solidarieta’ rischia di creare ingiustizia. “Se l’idea di liberta’ tende a coincidere con l’espansione dei desideri individuali, se insomma ai diritti non sono legati i doveri, se alle opportunita’ non corrispondono le responsabilita’, non riusciremo ad avere piu’ liberta’ per tutti. Avremo probabilmente piu’ ingiustizia”. Per il capo dello Stato i libri e la cultura possono aiutarci perche’ offrono un traguardo piu’ avanzato alla liberta’, perche’ la aprono alla voglia di confrontarsi con le differenze e al rispetto delle persone: insomma “una liberta’ che faccia crescere la solidarieta’, perche’ questa e’ la vocazione autentica delle donne e degli uomini”. Riguardo l’Europa, essa “e’ piu’ forte se riduce i gravi squilibri al suo interno, gli egoismi e le visioni minimaliste ed economiciste” La Ue “ha dei doveri, soprattutto deve cercare di ridurre i gravi squilibri che si sono creati al proprio interno e favorire, anziche’ bloccare, i fatto di sviluppo”. Il Capo dello Stato ha esortato i cittadini a non rassegnarsi alle difficolta’. “Il futuro e’ nelle nostre mani – ha detto il capo dello Stato – il mio augurio al Salone del libro e’ l’augurio all’Italia che vuole dire la sua, che vuole promuovere il bene comune, che non si rassegna alle difficolta’ ma ha in animo di superarle”. (AGI) .

(AGI) – Roma, 14 mag. – Enjoy, il car sharing di Eni, rivoluziona il modo di prenotare la propria flotta per rendere il servizio attivo su Roma, Milano, Firenze e Torino, sempre piu’ efficace e condiviso. Per soddisfare e migliorare la richiesta di veicoli a disposizione, a partire dal 16 giugno Enjoy consentira’ all’utente di bloccare il mezzo fino a 90 minuti prima dell’utilizzo. I primi 15 minuti saranno gratuiti, dal 16� scattera’ la tariffa di 0,10 cent al minuto, per un totale massimo di 7,50 euro. I novanta minuti a disposizione consentiranno agli Enjoy users di godersi in tutta tranquillita’ il viaggio in treno da Torino verso Milano e di prenotare con largo anticipo un’auto disponibile a destinazione. Lo stesso vale per chi parte in aereo da Roma, perche’ sa gia’ che da Fiumicino puo’ bloccare un’auto da prelevare a Linate. Un passo in avanti, quindi, per la vera mobilita’ intermodale. Questa iniziativa, introdotta per la prima volta sul mercato da Enjoy, parte da un’attenta analisi della prima fase di utilizzo del car sharing, ovvero quella di prenotazione, conclusa in grande maggioranza dagli utenti proprio nei primi 15 minuti. In questo modo si vuole incentivare l’uso corretto dei quasi 2.000 mezzi disponibili a Milano, Roma, Firenze e Torino, cosi’ da avere un maggior numero di veicoli liberi. Inoltre nel caso in cui un utente annulli una prenotazione, non potra’ riprenotare lo stesso veicolo per le 2 ore successive. Per garantire la massima chiarezza e semplicita’ d’uso della nuova modalita’ di prenotazione estesa, l’utente potra’ tenere tutto sotto controllo, in modo trasparente, sia tramite app che sito: infatti, entro i primi 15 minuti il countdown sara’ di colore verde, mentre a partire dal 16� lo stesso diventera’ rosso. Attraverso la app, il cliente sara’ informato anche con un suono o una vibrazione sullo smartphone del passaggio dalla prenotazione gratuita a quella a pagamento. Infine, a Roma arriva finalmente il parcheggio Enjoy presso la stazione Termini: un altro modo per rendere agli oltre 290mila utenti il viaggio sempre piu’ confortevole e a portata di app. Grazie alla speciale promozione lancio, fino al 31 maggio, la tariffa di 4 euro sara’ scontata del 50% per tutti i clienti Enjoy. (AGI) .