Newsletter

Ultime News

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Roma, 6 mag. – Obiettivo degli antagonisti, scongiurato dall'”azione intelligente e sagace delle forze di polizia”, era quello di “estendere l’area della devastazione all’intero centro milanese, colpendone gli obiettivi piu’ simbolici: la Borsa, la Camera di commercio, la rappresentanza dell’Ue, piazza della Scala e il Duomo“. Lo ha affermato il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ieri nell’informativa urgente alla Camera sugli incidenti del primo maggio.

“Si e’ riusciti a tenere distinta – ha sottolineato il ministro – la parte violenta del corteo da quella pacifica, sicuramente prevalente visto che vi hanno aderito circa 20mila persone”. Ma “il principio del contenimento del danno, regola aurea nella gestione della piazza, ha prodotto risultati anche sul piano del contrasto: le forze di polizia hanno operato il fermo di 6 persone, di cui 5 arrestate per vari reati”.

Non solo: “l’azione di identificazione dei responsabili – ha proseguito Alfano – e’ proseguita nei giorni suuccessivi con il fermo e la denuncia di 14 giovani greci e l’arresto a Genova di altri 5 francesi: a loro carico e’ stato eseguito il prelievo biologico per fare il test del dna allo scopo di confrontare i reperti con quelli lasciati sugli oggetti abbandonati e rinvenuti nei luoghi degli scontri”.

Per il ministro dell’Interno, appaiono “di rilievo” anche i nuovi, possibili “spunti investigativi”: per i francesi arrestati, ad esempio, sembra confermato il coinvolgimento nei fatti di Milano “e pare emergere, almeno a carico di uno di loro, il collegamento con le frange violente dei no tav”. Mentre ulteriori sviluppi “potranno arrivare dalla copiosa documentazione visiva che potra’ portare con paziente ricostruzione delle immagini alla identificazione di altri responsabili”. (AGI)

(AGI) – Berlino, 6 mag – Andreas Lubitz, il co-pilota del volo Germanwings da Barcellona a Dusseldorf che il 24 marzo si schianto’ contro le alpi francesi uccidendo 150 persone, aveva provato all’andata la manovra di discesa a bassa quota. La stessa che nel tragico volo di ritorno, dopo aver chiuso il comandante fuori dalla cabina, porto’ a termine fino al tragico evento. E’ quanto rivela il tabloid tedesco Bild citando il rapporto degli inquirenti francesi della Bea (l’autorita’ per la sicurezza al volo di Parigi) che sara’ pubblicato oggi. Nel testo gli inquirenti della Bea riferiscono di “una discesa controllata durata per diversi minuti e priva di alcuna giustificazione dal punto di vista aeronautico”. (AGI) .

(AGI) – Londra, 6 mag. – La Russia ricorrera’ al suo potere di veto all’Onu per bloccare il piano di intervento militare Ue per distruggere i barconi – senza esseri umani a bordo – usati dai trafficanti di esseri umani nel Mediterrano. E’ quanto riferisce il Financial Times sottolineando che cosi’ facendo Mosca di fatto impedira’ all’Ue di ottenere quel mandato Onu che avrebbe dato il crisma della legalita’ internazionale all’operazione . “Catturare i trafficanti di esseri umani e fermare queste imbarcazioni e’ una cosa. Ma distruggerle sarebbe spingersi troppo oltre”, ha detto l’ambasciatore russo all’Ue, Vladimir Chizhov, chiarendo la posizione di Mosca anche al Palazzo di Vetro. Chizhov ha rimarcato il senso delle sue parole sottolineando che la distruzione di navi senza l’ordine di una corte o il consenso del Paese che le ospita nelle sue acque territoriali rappresenterebbe “una violazioni alle norme esistenti del diritti internazionale”. (AGI) .

(AGI) – Londra, 6 mag. – L’Interpol ha emesso un allerta globale per una pillola dimagrante che ha causato la morte di una ragazza britannica, la 21enne Eloise Parry, deceduta lo scorso 12 aprile. Le polizie di 190 Paesi nel mondo hanno recepito l’allarme. La sostanza che la ragazza ha assunto dopo averl acquista online, e’ il Dinitrofenolo o Dnp, che e’ anche usato come sostanza base per esplosivi. Si tratta di un nitrocomposto (sostanze che presentano una tendenza naturale all’esplosione) derivato dal fenolo (composto aromatico del benzene). E’ un composto tossico che provoca un brusco aumento del metabolismo, sudorazione intensa ed e’ spacciata come ‘miracoloso brucia-grassi’. Eloise, riferirono i familiari, racconto’ prima di morire di “sentitrsi bruciare dall’interno”. (AGI) .

(AGI) – CdV, 5 mag. – Papa Francesco ricevera’ il presidente cubano Raul Castro in Vaticano, domenica prossima 10 maggio. Lo ha confermato il portavoce della Santa Sede, padre Federico Lombardi. L’incontro sara’ in forma strettamente privata e avra’ luogo nello studio del Papa, nell’Aula Paolo VI. Il presidente Castro ringrazio’ pubblicamente il Pontefice per il ruolo da lui avuto nel riavvicinamento fra Cuba e gli Stati Uniti. Francesco si rechera’ a settembre nell’isola caraibica prima di passare negli Stati Uniti. .

(AGI) – Roma, 5 mag. – Ei Towers ribadisce “la piena correttezza dell’operato proprio e dei suoi amministratori che � sempre stato improntato al rispetto delle leggi e alla trasparenza e completezza delle informazioni rese al mercato”. La precisazione arriva su richiesta della Consob e dopo che la Guardia di Finanza ha proceduto all’acquisizione di documentazione inerente l’Opa su Raiway. .

(AGI) – Napoli, 5 mag. – Un carabiniere, il maresciallo Alfredo Palumbo ha ucciso la moglie Consuelo Molese, il figlio Francesco e poi si e’ sparato con la sua pistola di ordinanza calibro 9. Il fatto e’ accaduto a Napoli, in Vico Bagnara, nei pressi della centrale piazza Dante. Sarebbe stato lo stato di apprensione per la salute di un familiare la causa scatenante della tragedia. Negli ultimi tempi, il maresciallo capo Alfredo Palumbo sembrava sopraffatto da problemi che riguardavano lo stato di salute di un anziano parente. Situazione di cui si lamentava anche in ufficio, mostrandosi alquanto stanco dal punto di vista mentale. Stamattina, il militare era atteso in ufficio alla caserma “San Potito”. I suoi colleghi non si sono preoccupati piu’ di tanto anche perche’, spesso, il militare aveva chiesto in passato di poter cambiare turno per assistere appunto il familiare. Di certo, hanno pensato, si sarebbe fatto sentire nella mattinata: invece, cosi’ non e’ stato. In quelle ore, secondo i primi riscontri fatti dagli specialisti della scientifica, la tragedia si era gia’ consumata in vico Bagnara, nell’abitazione del carabiniere, al sesto piano dell’edificio, con numero civico 6. I corpi senza vita del Palumbo, della moglie Consuelo e del loro figlio, Francesco, di appena 11 anni, sono stati scoperti intorno alle 16, dalla sorella della donna che, preoccupatasi perche’ non aveva risposto alle sue telefonate, le due lavoravano insieme nell’ufficio legale di quest’ultima, si e recata a casa della familiare, avendo anche le chiavi dell’appartamento. Cosi’ come e’ stata ricostruita, per ora, la dinamica del duplice omicidio e del suicidio, Alfredo Palumbo avrebbe ucciso i familiari mentre dormivano. La prima ad essere stata ammazzata, con un colpo di pistola alla testa, e’ stata la moglie Consuelo, poi e’ stata la volta del figlio e, quindi, l’uomo si e’ tolto la vita sparandosi anch’egli un proiettile al capo, dopo essersi messo accanto al bambino. .

(AGI) – Roma, 5 mag. – Manifestazioni di studenti, docenti e sindacati, presenti i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, contro il ddl scuola. L’affluenza maggiore si e’ avuta a Roma e Milano, ma iniziative si sono svolte un po’ in tutto il paese. Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ribadisce: “Nella scuola abbiamo investito 3 milioni di euro. Nessuno, nessuno prima di noi ha investito cosi’ tanto. Adesso che e’ fatta la legge elettorale, bisogna mettere in pista le energie migliori. Arriveremo anche alla scuola, siamo disposti ad ascoltare tutti”.

Renzi, ascolteremo nel merito ragioni protesta – FOTO

Flash mob di protesta a Montecitorio – VIDEO 

Con la riforma “si trasforma la scuola in una scuola che vale solo per quelli che hanno una condizione agiata mentre il grande tema e’ quello di una scuola pubblica che contrasti la dispersione. Questo non e’ uno sciopero politico ma uno sciopero del personale della scuola”, ha detto il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso. “Io penso – ha concluso Camusso – che ci sia un’arroganza infinita, che e’ quella di rispondere ad una obiezione tirando dritto e in assenza di argomenti e di idee su come bisogna cambiare”.

Boldrini: “sciopero della scuola merita attenzione e rispetto”

 

E dal corteo di Milano il segretario generale della Cisl, Annamaria Furlan, ha detto: “Ho letto bene questa riforma, e non ci piace”, replicando cosi’ al ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, che ieri aveva mosso l’accusa di non avere letto il testo di legge. “Siamo qui con i giovani, i lavoratori e i lavoratrici della scuola, per dire al governo che questa riforma non va bene, non crea una buona scuola.

Cisl, 20mila in piazza a Palermo e 10mila a Catania

La riforma crea una scuola di Serie A e una scuola di Serie B, e soprattutto non riconosce nella collegialita’ il vero lavoro della scuola”. A sua volta il segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, in corteo a Roma, ha detto “Non vogliamo dei podesta’ nelle nostre scuole me dei presidi. Siamo qui per ribadire i nostri valori e le nostre richieste cioe’ una scuola pubblica, libera, e democratica”. Per il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini: “Da sette anni non ci si occupava di scuola per cambiarla”. “Nel 2007 avevamo il 18% di insegnanti precari. Con questo ddl portiamo il precariato ad una percentuale del 2,5% che e un dato fisiologico perche’ ci sara’ sempre bisogno di coprire cattedre per un periodo”, ha aggiunto. E il ddl cambiera’ “l’assegnazione degli insegnanti nelle scuole.Non c’e’ una chiamata diretta, si sostituisce la graduatoria con un elenco che mette in chiaro curriculum e profilo degli insegnanti”. Secondo i sindacai l’adesione allo sciopero generale nazionale della scuola che si e’ tenuto oggi ha sfiorato quasi l’80%. I sindacati esprimono “grandissima soddisfazione per questo risultato” ma anche per la partecipazione alle manifestazioni che si sono svolte in tutto il Paese. (AGI)