Newsletter

Ultime News

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Roma, 11 mag. – Aumentano i posti di lavoro, soprattutto quello ‘fisso’. Lo rileva l’Inps, dai dati dell’Osservatorio sul precariato’. In particolare, nel primo trimestre aumentano, rispetto al corrispondente periodo del 2014, le assunzioni a tempo indeterminato (+91.277), mentre diminuiscono i contratti a termine (-32.117) e le assunzioni in apprendistato (-9.188). Nel periodo considerato l’aumento complessivo delle nuove assunzioni e’ di 49.972 unita’. Nello stesso periodo diminuiscono di 135.684 unita’ le cessazioni di rapporti di lavoro, per cui il saldo netto dei rapporti di lavoro e’ pari a 185.656 unita’. Nei primi tre mesi del 2015 le nuove assunzioni a tempo indeterminato stipulate in Italia, rilevate da Inps, sono state 470.785, il 24,1% in piu’ rispetto all’analogo periodo del 2014. Le trasformazioni a tempo indeterminato di rapporti a termine, comprese le “trasformazioni” degli apprendisti, sono state 149.041 (l’incremento rispetto allo stesso periodo del 2014 e’ del 5%). Pertanto, la quota di assunzioni con rapporti stabili e’ passata dal 36,61 % del primo trimestre del 2014 al 41,84% del primo trimestre del 2015. In particolare, nel corso del mese di marzo 2015 la quota di nuovi rapporti stabili ha raggiunto la misura del 48,2%. Sul complesso delle assunzioni e trasformazioni a tempo indeterminato effettuate nel corso del mese di marzo 2015, oltre il 57% fruisce dell’esonero contributivo triennale introdotto dalla legge di stabilita’ 2015. Nel periodo gennaio-marzo 2015, le cessazioni a tempo indeterminato sono state 382.157, il 7,6% in meno rispetto al primo trimestre del 2014, quando erano state 413.568. Sommate a quelle degli apprendisti e dei rapporti a termine, il numero delle cessazioni rilevate nel primo trimestre 2015 e’ di 1.012.389, l’11,8% in meno rispetto allo stesso periodo del 2014, quando erano state 1.148.073. Sono ammontati a 319.873 i nuovi posti di lavoro subordinato nel I trimestre: e’ questa la differenza – secondo i dati forniti dall’Inps – tra i 1.332.262 nuovi rapporti di lavoro e 1.012.389 cessazioni. In termini assoluti, facendo un confronto con il I trimestre 2014, si tratta di una variazione positiva di 185.656 posti: un vero e proprio ‘boom’ del 138,3%. Discorso a parte per quanto riguarda i posti di lavoro ‘fissi’: in particolare, dalle tabelle dell’Inps, si evince che nel I trimestre i rapporti a tempo indeterminato sono stati 203.151 (sommando ai nuovi rapporti di lavoro, anche le trasformazione di contratti a termine e di apprendistato in contratti a tempo indeterminato), con una variazione assoluta rispetto al I trimestre 2014 di 95.240 posti (+88,3%). Soltanto i “nuovi” rapporti di lavoro a tempo indeterminato sono stati invece 470.785 (con una variazione rispetto al I trimestre 2014 di 91.277 e cioe’ del 24,1%). Cio’ e’ stato possibile anche con il taglio dei contributi deciso nella legge di stabilita’. Sempre dalle tabelle dell’Inps, si evince che grazie alla misura introdotta dal governo, le assunzioni a tempo indeterminato sono state 206.786, mentre le trasformazioni a tempo indeterminato di rapporti a termine sono state 61.184. In totale sono 267.970. .

(AGI) – Milano, 11 mag. – L’ex calciatore dell’Inter, del Milan e del Barcellona Francesco Coco, e’ stato assolto dal Tribunale di Milano dall’accusa di sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte in relazione alle attivita’ della societa’ immobiliare gestita dalla famiglia. Sono stati invece condannati a un anno di reclusione la madre, Giovanna Fiorito, e il liquidatore della societa’, Fulvio Bertatini, entrambi accusati di reati fiscali. Il pm Gaetano Ruta aveva chiesto ai giudici della prima sezione penale del Tribunale di Milano di condannare a un anno di reclusione Coco e il commercialista Raffaele Monastero, a 2 anni Giovanna Fiorito e a 3 anni Fulvio Bertatini. Coco e Monastero sono stati assolti. L’indagine verteva su una presunta evasione fiscale da quasi 300mila euro negli anni d’imposta tra il 2007 e il 2010. La societa’ Ibla Srl, che gestiva il patrimonio immobiliare di Francesco Coco, dal 2002 al 2008 era stata amministrata da suo padre, Antonino e nel 2008 venne affidata alla madre dell’ex calciatore, per poi finire l’anno successivo in liquidazione. L’ex giocatore era accusato “in qualita’ di amministratore di fatto della Ibla Srl” di aver compiuto “atti fraudolenti preordinati a rendere inefficace il procedimento di riscossione coattiva sui beni nella titolarita’ della societa’” in concorso con gli altri imputati. “Sono soddisfatto per l’assoluzione con formula piena di Francesco Coco”, ha commentato l’avvocato Daniele Melegari, difensore dell’ex calciatore e della madre. “Per quanto riguarda Giovanna Fiorito – ha concluso – faremo ricorso in appello contro la condanna”. Giovanna Fiorito e Fulvio Bertatini sono stati assolti da alcuni capi di imputazione e condannati a un anno di reclusione con la sospensione condizionale della pena per omessa dichiarazione dell’Iva. .

(AGI) – Milano, 11 mag. – La quotazione dei titoli in Borsa ha subito una crescita “repentina” e vi e’ quindi il rischio che si formino “bolle speculative”. A lanciare l’allarme e’ il presidente della Consob, Giuseppe Vegas, nel discorso durante l’incontro annuale con il mercato tenutosi sul sito di Expo. “L’enorme liquidita’ affluita sui mercati borsistici ha contribuito a innalzare in maniera repentina il valore dei corsi azionari – ha detto – in particolare, la crescita del rapporto prezzo/utili potrebbe rappresentare un segnale di rischio circa la possibilita’ che si formino bolle speculative”. Il numero uno dell’autorita’ di controllo della Borsa ha poi sottolineato come, dopo l’unione bancaria europea, sia necessario creare un mercato finanziario unico. Un processo da accompagnare con l’istituzione di un vero e proprio ‘Testo unico della finanza europea’. “Uno stabile sviluppo economico non potra’ mai essere ottenuto da un singolo mercato finanziario. E’ necessario costruire quella massa critica che puo’ essere offerta solo dall’intero mercato europeo”. Secondo Vegas “un sistema di regole e una vigilanza decisi unitariamente e coordinati a livello europeo costituiscono l’unico strumento in grado di cogliere gli obiettivi della tutela dei risparmiatori e della competitivita’ del mercato. Per accompagnare questo processo occorre prendere le mosse della redazione di un vero e proprio Testo unico della finanza, che codifichi in una singola fonte tutte le norme sui mercati finanziari del Vecchio continente”. Poi la proposta di dare vita a un’agenzia europea per le piccole e medie imprese sul sito che ospita oggi l’Expo. L’idea “e’ di istituire una sorta di centro che valuta le piccole e medie imprese. Siccome queste non hanno la possibilita’ di avere un rating, ad esempio, ci vorrebbe un istituto pubblico che in qualche modo faccia qualcosa del genere. Se non si sa esattamente il livello di rischio di ogni impresa nessuno ci mette dei soldi e invece la nostra ricchezza sono queste imprese. Abbiamo bisogno che qualcuno si fidi e ci vuole, insomma, un certificato ufficiale”. E sono proprio le piccole e medie imprese, secondo Vegas, ad aver bisogno di accedere con maggiore facilita’ ai mercati dei capitali, i quali a loro volta devono godere di una maggiore liquidita’ anche con strumenti come i ‘fondi di fondi’, a cui potrebbero partecipare i fondi pensione. Infine Vegas ha prospettato la possibilita’, con l’adozione della direttiva europea ‘Transparency’, di limitare in futuro l’obbligo delle relazioni trimestrali solo alle societa’ a piu’ alta capitalizzazione, riducendo gli oneri amministrativi per gli emittenti quotati. (AGI) .

(AGI) – Roma, 11 mag. – E’ boom dei pollini, 6 milioni gli italiani affetti da allergie alle graminacee. Esplode, infatti, la stagione delle graminacee: questo caldo improvviso al termine della stagione delle piogge ha fatto in modo che l’impollinazione sia avvenuta in maniera ancora piu’ evidente del solito. E’ quanto si apprende dalla Societa’ Italiana di Allergologia, Asma ed Immunologia Clinica. “Eppure il diffondersi dei pollini di questi giorni, seppure in quantita’ piu’ visibile del solito – affermano gli esperti -, rientra nel quadro standard di tutti gli anni: quando le temperature sono piu’ basse e la stagione e’ piovosa, le persone affette da allergie rimangono in stato asintomatico. La concentrazione atmosferica alta di questi giorni ha provocato un’esplosione della sintomatologia: sei milioni sono le persone colpite in questi giorni dalle allergie ai pollini”. “Per la cura delle allergie alle graminacee – spiega Oliviero Rossi della Siaaic – si consigliano i vaccini antiallergici in compresse o gocce sublinguali che vanno somministrate 3-4 mesi prima della fioritura. Questa cura e’ da proseguire fino all’arrivo della stagione dei pollini. In alternativa, per i ritardari, ci sono anche i nuovi farmaci per uso locale in spray, che comprendono antiinfiammatori e antistaminico per bloccare i sintomi: bastano una settimana o 10 giorni per avere un sollievo immediato”. Poi c’e’ la “fuga in campagna”. “E’ imprevedibile il momento in cui arrivera’ la sintomatologia – aggiunge Rossi – il periodo interessa il mese di maggio fino a meta’ giugno. Ad influire sono le condizioni climatiche e l’inquinamento. Al contrario di quanto si possa pensare, i pazienti allergici ai pollini stanno peggio in citta’ che in campagna. Infatti l’inquinamento atmosferico ha un effetto di amplificazione, e la temperatura della citta’ e’ piu’ alta rispetto alla campagna. Ancora meglio puntare al mare, la cui brezza comporta una quantita’ di pollini ancora minore”. Si e’ celebrato ieri il World Lupus Day, come spiega Roberto Paganelli, Universita’ di Chieti e membro SIAAIC, ogni organizzazione di pazienti nel mondo ha promosso iniziative per aiutare sia l’assistenza ai pazienti, che la ricerca, oltre a sensibilizzare i decisori della salute sul Lupus eritematoso sistemico (LES). (AGI) .

(AGI) – Roma, 11 mag. – Sara’ il regista messicano Alfonso Cuaron (‘Gravity’) a presiedere la Giuria internazionale del Concorso della 72.ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (2 – 12 settembre 2015). La decisione e’ stata presa dal Cda della Biennale di Venezia presieduto da Paolo Baratta, su proposta del Direttore della Mostra Alberto Barbera. Vincitore di due Oscar – per la miglior regia e il miglior montaggio di ‘Gravity’, film d’apertura della Mostra di Venezia 2013 che ha ottenuto in tutto 7 Oscar – Alfonso Cuaron ha avuto altre quattro nomination agli Academy Award, sempre per film presentati in prima mondiale a Venezia: ‘Y tu mama’ tambien’ (2001, miglior sceneggiatura), ‘I figli degli uomini’ (2006, miglior sceneggiatura e miglior montaggio), ‘Gravity’ (2013, miglior film). Il legame di Cuaron con la Mostra risale dunque al 2001, quando ‘Y tu mama’ tambien vinse l’Osella per la miglior sceneggiatura (di Carlos e Alfonso Cuaron) e il Premio Marcello Mastroianni (Gael Garcia Bernal e Diego Luna). Direttore della Mostra era Alberto Barbera. Nel 2006, ‘I figli degli uomini vinse’ l’Osella per la migliore fotografia, premiando Emmanuel Lubezki, direttore della fotografia anche di ‘Gravity’. .

Si è conclusa la finale del torneo Mid-Season Invitational di League of Legends che ha visto trionfare i cinesi Edward Gaming per 3 a 2 sui favoriti SK Telecom T1 provenienti dalla Corea.

lol msi

Il torneo, MSI, ha visto scontrarsi a Tallahassee, in Florida, i team vincitori degli split delle rispettive regioni. Le finaliste hanno dovuto sconfiggere team del calibro di Fnatic, Team SoloMid e ahq e-Sports Club. La finale è stata estremamente agguerrita e si è risolta in tutti e 5 i possibili games, per concludersi con un quinto game unilateralmente vinto da Edward Gaming.

lol edward wins

la finale di questo torneo ha confermato come le regioni cinesi e coreane siano tutt’ora le due regioni più forti al mondo. Non è bastato al team Fnatic l’aggiunta di Huni (top laner) e Rignover (jungler), entrambi provenienti dalla regione coreana, a scardinare il dominio asiatico.

Riusciranno i team occidentali a rimettersi in carreggiata e conquistare il titolo di campioni della WCS, cosa riuscita solo ai Fnatic nella primissima edizione della World Championship? Non resta che aspettare che ri inizi la stagione competitiva di LoL.

Segui tutte le news sulla LCS sul sito ufficiale