Newsletter

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Roma, 2 mag. – “Lunedi’ alle 18 aspetto in piazza Scala tantissima gente perbene ma incazzata. Mai piu’ Milano cosi’! noExpo”. Lo annuncia su Twitter il leader della Lega Matteo Salvini. (AGI)

(AGI) – Roma, 2 mag. – “Voglio dirlo con molta serenita’: 4 teppistelli figli di papa’ non riusciranno a rovinare l’Expo”. Lo ha detto il premier Matteo Renzi, ai microfoni del Tg2. “Gli italiani sanno da che parte stare – ha aggiunto il premier – Hanno cercato di sciupare la festa, ma Milano e’ molto piu’ forte di quello che questi signori pensano”. (AGI) .

(AGI) – CdV, 2 mag. – L’Italia vive una “preoccupante” crisi occupazionale e “si rende necessaria una mobilitazione generale, che unisca gli sforzi della popolazione, delle Istituzioni, dei privati e delle diverse realta’ civili”. Lo ha affermato Papa Francesco ricevendo i fedeli di Isernia. “Non si possono rimandare – ha detto – passi concreti per favorire l’aprirsi di nuovi posti di lavoro dando cosi’, soprattutto ai giovani, la possibilita’ di realizzare se’ stessi mediante un’onesta attivita’ lavorativa”.

“L’Anno giubilare Celestiniano vi prepara a vivere ancora meglio l’Anno Santo straordinario della Misericordia, che ho da poco indetto”. Lo ha detto Papa Francesco ai fedeli della diocesi di Isernia che gremivano oggi l’Aula Nervi, sottolineando che il ricordo di San Pier Celestino, il Papa dimissionario Celestino V, “offre l’opportunita’ di ritornare a Cristo, al Vangelo, di riconciliarsi con Dio e con il prossimo. E cosi’ rinasce il desiderio di portare il suo amore a tutti, soprattutto alle persone sole, emarginate, umiliate dalla sofferenza, dall’ingiustizia sociale; a tanti che, stanchi di parole umane, sentono una profonda nostalgia di Dio”. “Possano – ha auspicato Francesco – questi tempi forti suscitare un vigoroso slancio missionario specialmente nelle parrocchie, dove la comunione ecclesiale trova la sua piu’ immediata e visibile espressione”. “E’ bello riconciliarsi, avere l’anima riconciliata, la famiglia riconciliata, il quartiere riconciliato”, ha aggiunto Papa Francesco parlando a braccio. “Com’e’ bello poter affrontare le alterne vicende dell’esistenza in compagnia di Gesu’, avere con noi la sua Persona e il suo messaggio”, ha continuato ripetendo le parole da lui stesso pronunciate l’anno scorso a Isernia. “La Vergine Maria – ha poi concluso il Papa – vi renda docili alla parola del Signore, vi trasformi in apostoli umili, credibili ed efficaci del Vangelo e vi sostenga nei vostri buoni propositi. A Lei ed ai Santi che hanno impreziosito il cammino di fede del vostro popolo vi affido tutti, in particolare i piccoli, i poveri e gli ammalati. Sostenuti da tali potenti intercessori, guardate senza paura e con speranza al futuro vostro e della vostra terra”.

Papa Francesco ha rivolto questa mattina un appello “per invitare i giovani dell’Abruzzo e del Molise ad andare avanti con coraggio, a vincere le sfide del momento presente sostenendosi e aiutandosi l’un l’altro”. “Ai giovani e a tutti voi – ha detto Bergoglio nel discorso rivolto a 7 mila fedeli della diocesi di Isernia che gremivano l’Aula Nervi – ripeto: i problemi si superano con la solidarieta’. Vi incoraggio percio’ ad essere testimoni di solidarieta’ nelle vostre citta’ e nei vostri paesi, al lavoro, a scuola, in famiglia, nei luoghi di ritrovo”. .

Parlando ai microfoni di ComingSoon.net, l’attore Michael Fassbender ha rivelato che l’inizio delle riprese del film di Assassin’s Creed è previsto per il prossimo autunno, più precisamente a settembre.

film di Assassin’s Creed - Michael Fassbender

Fassbender (già presente in film come 300, Bastardi Senza Gloria, X-Men: First Class e Days of Future Past), reciterà al fianco di Marion Cotillard (Midnight in Paris, Inception, The Dark Knight Rises).
Di nessuno dei due attori però conosciamo ancora lo specifico ruolo che interpreteranno nel film, che sarà diretto da Justin Kurzel.
L’uscita del film al cinema è prevista per il 21 dicembre 2016.

Eccovi un filmato dove Michael Fassbender dice la sua sul film.

(AGI) – Crotone, 2 mag. – E’ di un morto e tre feriti il bilancio di una violenta rissa tra adolescenti scoppiata nella tarda serata di ieri a Isola Capo Rizzuto, nel Crotonese. A perdere la vita e’ stato un ragazzo di 15 anni, Maycol Catizzone, mentre gli altri tre ragazzi rimasti feriti sono stati curati all’ospedale civile di Crotone. I carabinieri hanno arrestato un uomo di Isola Capo Rizzuto, ritenuto l’autore dell’accoltellamento. Si tratta di Carmine Pullano, disoccupato 31enne.

L’episodio e’ avvenuto in piazza Roma, a seguito di un litigio per futili motivi scoppiato all’interno del bar Romania Style, il 15enne e altri due ragazzi, un 22enne e un 20enne, hanno dato inizio a una rissa con Pullano che si e’ conclusa all’esterno del locale con l’accoltellamento dei tre giovani ad opera del 31enne, che subito dopo si e’ dato alla fuga. I feriti sono stati portati in ospedale. Per Maycol, che versava in condizioni gravissime, purtroppo non
c’e’ stato niente da fare. E’ spirato sull’ambulanza della
Misericordia. 

Intanto i carabinieri, una volta identificato l’aggressore, hanno avviato le ricerche ed hanno rintracciato Pullano nascosto sotto alcuni materassi  in un’abitazione di vacanza, attualmente disabitata ma solitamente in uso in estate alla madre del 31enne. (AGI)

(AGI) – Roma, 2 mag. – “La tattica adottata per l’ordine pubblico e’ stata scelta vincente”. Cosi’ il Capo della Polizia Alessandro Pansa, avvicinato dall’Agi, traccia un primo bilancio dopo la guerriglia scatenata dai black bloc a Milano. E’ un Pansa che parla con voce pacata e con tono sicuro: “Abbiamo evitato il peggio – spiega -: ne’ poliziotti ne’ manifestanti sono finiti in ospedale. Expo non e’ stata sporcata di sangue. La tattica scelta dalla Polizia e’ frutto di un’importante azione di intelligence, di scambio di informazioni anche a livello internazionale, che hanno consentito alle forze di polizia di conoscere i programmi dei gruppi organizzati dei devastatori”. “Volevano coinvolgere l’intero corteo negli scontri – afferma il Capo della Polizia – e attirare le forze dell’ordine fuori dai presidi affinche’ squadre organizzate potessero colpire nelle aree piu’ importanti di Milano. Volevano raggiungere, colpire e distruggere i simboli di Expo. Ma grazie alla grossa azione di prevenzione, tutto cio’ non e’ avvenuto. La citta’ di Milano – conclude Pansa – ha dovuto pagare un costo, ma in questo modo abbiamo evitato feriti gravi e danni ancora maggiori”. (AGI)

Atlus ha confermato da poco che Attack on Titan: Humanity in Chains arriverà per Nintendo 3DS negli Stati Uniti tramite eShop il 12 maggio, al prezzo di 39,99 dollari. Il gioco includerà un esclusivo tema per la console non vendibile separatamente.

release di Attack on Titan

Per quanto riguarda l’Europa, invece, purtroppo ci sarà da aspettare ancora un po’, a causa di problemi di copyright sorti, che hanno costretto Atlus a rinominare il gioco in “Shingeki no Kyojin: Humanity in Chains (cioè il nome originale giapponese).
Questo ha anche portato a un ritardo dell’uscita che per ora è stato quantificato come “il prima possibile”. Speriamo di non dover attendere troppo.

Nel frattempo eccovi un trailer che ci presenta i protagonisti del gioco:

Fonte: Gematsu

 

(AGI) – Roma, 2 mag. – L’Italia ha utilizzato 35,4 miliardi di euro dei 47,3 messi a disposizione dai Fondi strutturali: dobbiamo ancora utilizzare 12 miliardi. E’ quanto emerge dalla ricognizione effettuata dall’Ufficio studi della Cgia di Mestre al 28 febbraio scorso. La maggior parte di questi 47,3 miliardi di euro, spiega la Cgia, arriva dall’Europa e fa parte della Programmazione 2007-2013. Inoltre, si segnala che l’incidenza dei finanziamenti utilizzati fino a ora sul totale dei contributi assegnati, che include anche il cofinanziamento nazionale, ha raggiunto il 74,8 per cento. “Per non perdere 12 miliardi di fondi europei e nazionali – segnala il segretario della Cgia, Giuseppe Bortolussi – dovremo spenderli e rendicontarli entro la fine del 2015, scadenza che difficilmente l’Ue proroghera’. Alla luce del fatto che nel 2013 abbiamo rendicontato 5,7 miliardi e nel 2014 attorno ai 7,5, appare difficile che nei pochi mesi che rimangono alla fine di quest’anno riusciremo a spendere e a contabilizzare tutta questa dozzina di miliardi”. (AGI) Red/Gio (Segue) Ue: Cgia, non abbiamo ancora speso 12 mld euro di fondi (2)= (AGI) – Roma, 2 mag. – La Cgia ha anche analizzato il contributo finanziario netto allo sviluppo di tutti i paesi dell’Ue. Nel periodo 2007-2013, l’Italia, ad esempio, ha versato a Bruxelles 109,7 miliardi di euro e ne ha ricevuti, attraverso i programmi comunitari, 71,8. “Nel rapporto dare/avere con l’Ue – conclude Bortolussi – in questo settennato abbiamo registrato un saldo negativo di 37,8 miliardi di euro. Dopo la Germania, il Regno Unito e la Francia, siamo il quarto contribuente netto a garantire l’azione dell’Unione. Se, invece, prendiamo come parametro di riferimento il dato pro-capite, sono i paesi nordici a guidare la graduatoria, mentre l’Italia scivola all’undicesimo posto, con uno sforzo economico per residente pari a soli 623 euro”. Analizzando la differenza assoluta tra le risorse versate all’Unione e quelle accreditate a ciascun Stato dell’Ue tra il 2007 e il 2013, il maggior contributore e’ la Germania, con 83,5 miliardi di euro. Seguono il Regno Unito, con 48,8 miliardi, la Francia, con 46,5 miliardi e l’Italia con 37,8. Se, invece, prendiamo come termine di raffronto il dato pro-capite, il maggior sostenitore dell’Ue e’ il Belgio, con 1.714 euro. Immediatamente dopo scorgiamo i Paesi Bassi (1.569 euro), la Danimarca (1.346 euro), la Svezia (1.195 euro), la Germania (1.034 euro), il Lussemburgo (997 euro), il Regno Unito (759 euro), la Francia (707 euro), la Finlandia (689 euro), l’Austria (674 euro), l’Italia (623 euro) e Cipro (197 euro). Tutti gli altri 17 Paesi, invece, sono percettori netti, ovverosia hanno ottenuto piu’ di quanto hanno versato a Bruxelles. Uno spagnolo, ad esempio, ha ricevuto 355 euro, un polacco 1.522 euro, un portoghese 2.100 euro e un greco 2.960 euro. (AGI) Red/Gio .

(AGI) – Roma, 2 mag. – “Martedi’ 5 maggio sara’ sciopero. Aosta, Bari, Cagliari, Catania, Milano, Palermo, Roma: sette grandi manifestazioni per dire l’ennesimo NO ad una riforma che vuole tutto meno che una buona scuola”.Lo sottolinea una nota della Flc-Cgil, che ricorda come “dopo 7 anni i cinque sindacati piu’ rappresentativi del comparto scuola scioperano insieme, e nelle piazze italiane ci saranno anche gli studenti che, a gran voce, in una lettera aperta hanno chiesto ai loro docenti di fare lo stesso. Ci sono, insomma, tutti i buoni presupposti perche’ le manifestazioni siano partecipate e l’adesione allo sciopero alta”, conclude la Flc-Cgil. (AGI).

(AGI) – Roma, 2 mag. – La Grecia non finira’ in default e rimarra’ parte integrante dell’Eurozona. E’ quanto ha affermato il presidente della Commissione europea, Jean Claude Juncker, in un’intervista al sito tedesco Rp. Online. “La Grecia ha ancora una lunga strada da percorrere – ha spiegato Juncker – non abbiamo ancora la necessaria chiarezza sui progetti di riforma concreti ma va nella giusta direzione. Quello che posso dire in questo momento e’ che non ci sara’ alcun default sovrano in Grecia: e’ e rimarra’ una parte integrante della zona euro”. (AGI)

Flag Counter