Newsletter

Ultime News

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Londra, 30 giu. – L’economia britannica e’ cresciuta del 2,9% nel primo trimestre su base annuale, una revisione al rialzo rispetto al +2,4% calcolato in precedenza. Rispetto al quarto trimestre, si assiste a una crescita dello 0,4% (+0,3% la stima preliminare). (AGI) .

(AGI) – Roma, 26 giu. – Stabile l’inflazione: secondo i dati Istat, a giugno ha segnato il +0,1% sia rispetto a maggio sia rispetto a giugno 2014, facendo cosi’ registrare lo stesso tasso tendenziale di maggio. Secondo i dati Istat, la stabilita’ della variazione su base annua risulta sostanzialmente diffusa a tutte le tipologie di prodotto. Le sole eccezioni da segnalare, che peraltro si compensano, riguardano i Servizi relativi ai trasporti (+0,3%, da +0,8% di maggio), i Tabacchi (+4,0%, da +4,4% del mese precedente) e i Beni durevoli (variazione nulla, da -0,4% di maggio). Al netto degli alimentari non lavorati e dei beni energetici, l'”inflazione di fondo” e’ stabile allo 0,6%; stabile anche l’inflazione al netto dei soli beni energetici (+0,8%). L’aumento su base mensile dell’indice generale e’ da ascrivere principalmente all’aumento – in larga parte condizionato da fattori stagionali – dei prezzi dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (+0,4%) e dei Servizi relativi ai trasporti (+0,2%). L’inflazione acquisita per il 2015 e’ stabile a +0,1%. Rispetto a giugno 2014, i prezzi dei beni fanno registrare una flessione pari a quella rilevata a maggio (-0,3%) e quelli dei servizi una crescita stabile allo 0,7%. Di conseguenza, rispetto a maggio 2015 il differenziale inflazionistico tra servizi e beni non varia. (AGI) .

(AGI) – Roma, 30 giu. – Raf pubblica “Sono Io”, il nuovo album di inediti – il primo con la nuova casa discografica, “Universal Music”, a 4 anni dal precedente “Numeri” – disponibile nei negozi e nei digital store da oggi. Registrato tra gli Usa (in Florida e California) e l’Italia (nei suoi studi di Formello, a Roma) e prodotto e arrangiato dallo stesso Raf, il suono e’ internazionale: al nuovo album sono stati dedicati due anni e mezzo di lavoro in cui l’artista si e’ spinto ancora piu’ avanti proprio nella ricerca, nella sperimentazione e negli arrangiamenti, con rimandi al suo miglior repertorio.

Undici nuove canzoni, tra cui “Come una favola” (presentata al “Sanremo 2015”), il nuovo singolo che ha anticipato l’album – “Rimani Tu” – e la cover di “Rose Rosse” di Massimo Ranieri, omaggio al caro amico mentore scomparso, Giancarlo Bigazzi. “Spesso gli esseri umani sono come numeri, basti pensare al grave problema delle persone che scappano dalle guerre e che, una volta arrivati qui, vengono trattati in modo molto discutibile. E’ un problema che riguarda non solo l’Italia, come si vuole far pensare, ma tutta l’Europa”, dice Raf, a proposito di uno dei temi rilevanti del disco. “Quando la realta’ diventa difficile c’e’ la tendenza ad essere egoisti”, aggiunge pensando al concept del nuovo progetto. “Si ha poca fiducia nel prossimo, ma ora c’e’ bisogno di fare un passo indietro, di tornare a quella serenita’ generata dalle cose semplici, di riscoprire i rapporti fondati sull’amore, tema costante delle nuove canzoni. In fondo, la canzone d’amore e’ al centro della musica popolare: c’e’ sempre stata”.

“Sono Io” tradisce un’ispirazione autobiografica inserendo concettualmente l’individuo al centro, di autobiografico c’e’ proprio l’idea dell’uomo e dei suoi pensieri, capaci di “generare” il proprio mondo, di realizzarlo “extra-ratio” e di farlo esistere attraverso il proprio sentire. Cosi, RAF e’ l’artista che vive il suo tempo come estensione del suo essere piu’ intimo, la vita quotidiana e’ ispirazione, ai margini del glamour e lontano dall’ostentazione di uno status. Il nuovo progetto e’ stato realizzato dal collaudato gruppo di lavoro che, da anni, collabora con Raf, con qualche nuovo innesto come il batterista americano Gary Novack, i bassisti Luca Vicini (Subsonica) e Combass (alias Valerio Bruno, Apre’s La Classe). (AGI) .

(AGI) – Bruxelles, 30 giu. – Accordo nella notte sulla fine delle tariffe telefoniche maggiorate all’estero: il “roaming” sara’ abolito in tutta Europa a partire dal 15 giugno 2017. La proposta della Commissione risale a un paio di anni fa, ma l’accordo e’ stato raggiunto solo la notte scorsa, al termine dell’ultimo negoziato fra esecutivo, Parlamento e Consiglio (il cosiddetto trilogo). Oltre all’attesa fine del roaming, verranno fissate regole severe sulla “neutralita’” di internet, per consentire a tutti i cittadini europei di accedere senza discriminazioni ai contenuti della rete. Nel 2016, e’ prevista ancora una revisione delle regole Ue sulle Telecomunicazioni, una riforma per un migliore coordinamento delle reti in vista del mercato unico digitale. Prima ancora della fine del roaming, l’accordo firmato la notte scorsa prevede che gia’ a partire dall’aprile 2016 le spese aggiuntive che si pagheranno all’estero per la telefonia mobile saranno ridotte: gli operatori potranno fatturare solo fino a 0,05 euro in piu’ per ogni minuto di chiamata e 0,02 per gli sms, e 0,05 per MB di dati (esclusa l’Iva). Si tratta di una riduzione di circa il 75% rispetto ai tetti attuali, stima la Commissione. (AGI)

(AGI) – Roma, 30 giu. – Il governo italiano “non e’ affatto assente” nel dibattito sulla Grecia ma e’ da sempre “impegnato allo scopo di ottenere risultati e non visibilita’”. E’ quanto ha sottolineato il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, nel corso di un intervento a un convegno alla Sapienza. “Io personalmente e tutto il governo auspichiamo fortemente che si arrivi ad una soluzione che sia inclusiva, cooperativa, orientata alla crescita e all’occupazione – ha sottolineato Padoan – il governo italiano continuera’ a impegnarsi perche’ questo avvenga”. Per Padoan “e’ assolutamente falso” che l’esecutivo sia assente nelle trattative per evitare il default della Grecia. Il governo italiano, ha proseguito, “e’ sicuramente assente dall’esibizione pubblica di una posizione nel dibattito. Sono convinto – ha osservato – che per il bene di una soluzione cooperativa meno si comunica all’esterno meglio e’ quando il negoziato e’ delicato. L’esecutivo italiano si e’ sempre impegnato in una mediazione in un contesto sempre piu’ difficile e rigido”. (AGI) .

(AGI) – Mosca, 30 giu. – La Grecia in questo momento puo’ essere aiutata in modo concreto “solo da un’istituzione multilaterale e non da un singolo Paesi”. E’ quanto ha dichiarato a Ria Novosti una fonte del governo russo, specificando che Mosca non ha ricevuto richieste di sostegno finanziario da parte di Atene. A detta del primo vicepresidente del partito ‘Russia giusta’, Mikhail Emelianov, la Russia puo’ aiutare la Grecia aprendo i suoi mercati ai prodotti ellenici, “ma questo sara’ possibile solo nel caso in cui il Paese uscisse dall’Unione Europea”. “La Russia deve aiutare il popolo fratello ortodosso, aprendo in qualche modo i suoi mercati alle merci greche, aumentando il flusso dei turisti verso il Paese, ma per questo serve che l’economia della Grecia sia piu’ efficace”, ha dichiarato il politico, citato dall’agenzia economica Prime. A suo dire, “l’unica salvezza per Atene e’ il passaggio alla moneta nazionale, la dracma. Se poi parliamo dell’apertura dei nostri mercati, questo e’ naturalmente possibile solo se la Grecia cessera’ di essere un membro dell’Unione Europea”, ha aggiunto il deputato, alludendo al regime di sanzioni e controsanzioni in vigore da un anno tra Europa e Russia. Emelianov non ha risparmiato un duro attacco all’Ue, diventata “l’unione dei ricchi contro i poveri”. “I Paesi ricchi dell’Ue succhiano le risorse dai Paesi poveri per poi abbandonarli al loro destino; cosi’, ora, quando l’Ucraina, il Montenegro e la Serbia aspirano all’Ue, bisogna guardare attentamente l’esempio della Grecia. Con loro faranno lo stesso”, ha concluso. Il premier greco Alexis Tsipras si era recato in visita in Russia, l’ultima volta, lo scorso 19 giugno in occasione del Forum economico di San Pietroburgo, dove ha avuto un bilaterale con il presidente Vladimir Putin. Il messaggio della visita, nei giorni di picco della crisi con i creditori, era stato che Atene in caso di mancato accordo avrebbe delle alternative. In realta’, durante il colloquio con il leader del Cremlino si e’ parlato per lo piu’ di energia e cooperazione economica. A margine della sigla del memorandum per la costruzione del gasdotto Turkish Stream – che prevede l’anticipo di 2 miliardi da Mosca alla Grecia – ii vicepremier russo Arkadi Dvorkovich non ha pero’ escluso la possibilita’ di “assistenza finanziaria”, qualora la Grecia lo richiedesse. (AGI) .

(AGI) – Roma, 30 giu. – “Qualunque sia la soluzione alla vicenda immediata e’ indispensabile che l’Unione monetaria abbia un sussulto positivo di integrazione per mettere al riparo da shock importanti”. E’ quanto ha affermato il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, nel corso di un intervento a un convegno alla Sapienza , in merito ai recenti sviluppi dei negoziati sulla Grecia. “Senza l’Unione Bancaria – ha osservato Padoan – la moneta comune non puo’ funzionare bene”. “Alla luce di cio’ che stiamo vivendo – ha sottolineato Padoan – e’ indispensabile accelerare il processo di integrazione dell’Unione Monetaria per offrire la migliore risposta alla situazione soprattutto nel lungo periodo”. “In questi anni in Europa – ha aggiunto il ministro – stiamo assistendo a un processo importante di integrazione dei mercati, l’unione bancaria ha fatto grandi progressi ma non e’ ancora stata completata. Rimane incompleto il terzo pilastro “. Per Padoan l’unione dei mercati finanziari “deve essere un progetto ambizioso, deve portare piu’ Europa anche in altri campi “. (AGI) .

(AGI) – Atene, 30 giu. – I controlli sui capitali imposti in Grecia, in attesa del referendum del 5 luglio, non avranno alcun effetto sul turismo, un settore che conta per quasi il 20% del Pil di Atene. Lo assicura il ministero del Turismo ellenico, che in una nota afferma di “non prevedere alcun inconveniente”. “Sia sulle isole che sulla terraferma ci sono adeguate forniture di carburante, prodotti e servizi”, ha aggiunto il ministero. Eppure, secondo l’agenzia Reuters, ci sono gia’ segnalazioni di aziende che sono stato costrette a sospendere l’attivita’ non potendo pagare salari e fornitori. Quel che e’ certo e’ che il limite di 60 euro al giorno imposto ai cittadini greci per i prelievi non e’ valido per i detentori di carte emesse all’estero. I turisti, pertanto, potranno ritirare quanto vorranno ai bancomat, sempre che li trovino riforniti di contante. (AGI) .

(AGI) – Juba, 30 giu. – Soldati dell’esercito del Sudan del Sud hanno stuprato e arso vive bambine nelle loro case: e’ quanto emerge da un rapporto choc della missione Onu nel Paese, nel quale si denunciano “diffusi abusi dei diritti umani”. Gli orrori sono avvenuti nello stato settentrionale di Unity, dove l’esercito, nell’aprile scorso, ha lanciato un’offensiva contro i ribelli. “Sopravvissuti a questi attacchi hanno raccontato che l’esercito e le milizie alleate di Mayom hanno preso di mira la popolazione locale, uccidendo civili, distruggendo villaggi e costringendo oltre 100mila persone alla fuga”, ha denunciato l’Onu. La guerra civile e’ esplosa nel dicembre del 2013, quando il presidente, Salva Kiir, accuso’ il suo ex vice, Riek Machar, di aver organizzato un golpe. Da quel momento Kiir ha avviato una campagna militare, con omicidi di massa e violenze. L’escalation “non e’ stata solo marchiata da omicidi, stupri, sequestri, saccheggi e incendi, ma da nuove brutalita’”, ha sottolineato l’Onu. L’Unicef, all’inizio di giugno, aveva gia’ denunciato crimini atroci contro i bambini. (AGI) .

(AGI) – Milano, 30 giu. – E’ stato espulso dalla Lega Nord l’ex capogruppo alla Camera, Marco Reguzzoni, che di recente aveva dato vita all’associazione ‘Repubblicani’ col fine di creare un contenitore che raggruppi i partiti di centrodestra. L’espulsione e’ stata decisa ieri sera dal direttivo provinciale di Varese “con 11 voti favorevoli e 2 astenuti”, fa sapere il segretario, Matteo Luigi Bianchi in una nota. “Le esternazioni in piena campagna elettorale, lesive e portatrici di confusione per l’immagine della Lega (atteggiamento perseverante, vedi ultima intervista su quotidiano locale venerd� 26 giugno), oltre alla promozione della creazione di un movimento politico diverso dalla Lega stessa sono le principali motivazioni del provvedimento”, si commenta nella nota. “Il direttivo ha proposto l’espulsione, dopo breve e concisa discussione, con esito quasi unanime”, si tiene a precisare. “Vista l’anzianita’ di militanza, il provvedimento sara’ vagliato per ratifica definitiva dal comitato federale di garanzia e disciplina”, si aggiunge. Il comitato e’ presieduto da Umberto Bossi, un tempo molto vicino a Reguzzoni (che faceva parte del cosidetto ‘cerchio magico’ del senatur) e che, nel passato, ha piu’ volte ‘salvato’ esponenti vicini all’ex capogruppo, disponendone il reintegro nel partito. Da una decina di giorni, pero’, con l’approvazione del nuovo statuto federale, al fondatore del Carroccio sono stati tolti i poteri di reintegro dei militanti con almeno 20 anni di anzianita’. “Il direttivo, la militanza e i cittadini non tollerano piu’ zizzania sterile”, ha commentato il segretario provinciale Bianchi. “Abbiamo da lavorare sulle prossime amministrative e lo si fa con la Lega protagonista. Il modello vincente e’ quello attuato in Veneto con Zaia e lo declineremo alle prossime elezioni locali”. (AGI) .