Newsletter
Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Remedy, che ha lavorato con Microsoft su diversi giochi in esclusiva Xbox, porterà il proprio prossimo gioco su PlayStation 4, Xbox One e PC. Stiamo parlando di Control, uno sparatutto science fiction, e non un seguito di uno dei loro precedenti giochi. I fan richiedono da tempo un seguito di Alan Wake e anche le richieste per un Quantum Break 2 non sono mancate.

Quantum Break 2 pre produzione

Pare però che un lieto fine non dipenda da Remedy. Parlando ai microfoni di GamesIndustry.biz, il CEO di Remedy, Tero Virtala, ha affermato che i seguiti per entrambi i giochi dipendono completamente dal via libera di Microsoft.

Considerando la nostra storia… Alan Wake era molto interessante ma è stato realizzato in collaborazione con Microsoft. Per certe ragioni, non ha mai ottenuto un seguito. Quantum Break, anche, abbiamo speso molte risorse e fatica per crearne il mondo, i personaggi e le storie, ma anche in questo caso è una IP di Microsoft. Hanno deciso di non portarlo avanti.

Control Gameplay E3 2018

Detto in questo modo, sembrerebbe che Remedy non avrebbe problemi a lavorare a seguiti dei proprio precedenti giochi, ma Microsoft non pare essere stata particolarmente interessata, per qualche ragione. Sicuramente è una questione complicata, tra costi, effettivi proprietari delle IP e la pura e semplice voglia di lavorare a qualcosa di nuovo: per il momento, vediamo di scoprire qualcosa di più su Control nella nostra anteprima.

L’articolo I seguiti di Alan Wake e Quantum Break dipendono da Microsoft proviene da GameSource.

Flag Counter
Articoli recenti