Newsletter
Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Versus Evil ci delizia con due titoli che ibridano strategia e gioco di ruolo con belle cose come il permadeath, senza mancare di tanto stile e originalità.

VersusEvil_logo

StoicThe Banner Saga 2

The Banner Saga è frutto di una campagna Kickstarter di successo voluta da un team formato da ex-membri di Bioware (e non solo). Non siamo nuovi al prodotto: l’avevamo recensito all’uscita durante lo scorso anno reputandolo come uno dei giochi più belli ed evocativi del periodo, e non potevamo che essere entusiasti di vedere di persona il seguito.

Clipboard01

The Banner Saga 2 è il seguito diretto degli eventi del predecessore: a inizio partita verrà chiesto al giocatore di importare l’ultimo salvataggio del precedente episodio, trascinando nella nuova storia tutte le conseguenze delle scelte effettuate durante la campagna. Le dinamiche di gioco rimangono fondamentalmente le medesime: si alternano fasi di viaggio sulla carovana a combattimenti tattici su griglia quadrata, ma sono stati aggiunti molti contenuti: nuove classi di combattenti, nuovi personaggi da conoscere, nuove razze da scoprire. I combattimenti sono diventati più dinamici e variegati: nel primo l’unico obbiettivo di ogni scontro era eliminare tutti i nemici, mentre qua ci saranno obbiettivi differenti, come eliminare un nemico specifico, resistere a un certo numero di ondate o prendere controllo di una parte del campo di battaglia, dove sono stati inseriti oggetti con cui interagire, quali coperture, elementi esplosivi e trappole. Inoltre, i personaggi potranno dialogare durante il combattimento e portare avanti la narrazione, così da far percepire anche gli scontri come parte integrante della storia. Anche i viaggi in carovana ora saranno più significativi: il morale dei combattenti non sarà più il solo elemento rilevante, ci saranno scelte ed eventi più rilevanti e anche possibilità di cambiare direzione.

The Banner Saga 2 uscirà su PC probabilmente durante l’inverno, ma gi sviluppatori si riservano di rimandarlo qualora necessitasse di perfezionamenti, mentre chi attende la versione mobile dovrà attendere più avanti nell’arco del 2016.

the-banner-saga-2

Skyshine Bedlam

Bedlam è un gioco roguelite sviluppato con lo stesso motore grafico di Banner Saga, con il quale ha in comune i combattimenti tattici. Tutto il resto però è molto diverso: il gioco è definito dai loro stessi sviluppatori come un misto di tante ispirazioni, dai libri game a FTL a Mad Max a X-Com a Organ Trail – noi poniamo in particolare l’accento su FTL.

image006

Il giocatore prende il controllo di una grossa carovana diretta da Bizantine City a Aztec City, e per farlo deve attraversare un intricata mappa composta da regioni controllate da varie fazioni, ognuna con le proprie caratteristiche e i propri scopi da perseguire (e ovviamente più o meno aggressive). Proprio come in FTL, ogni viaggio è un salto nel buio in cui può capitare di tutto e ci si trova sempre a compiere scelte più o meno drastiche e che spesso hanno come conseguenza la morte, istantanea o dopo combattimenti impossibili.

image008

Il combattimento è la parte più divertente: l’aspetto dei campi di battaglia è in tutto e per tutto simile a The Banner Saga, mentre il sistema ricorda un X-Com più veloce, con due turni a giocatore nei quali si può scegliere qualunque personaggio si desidera anche per due volte di fila. Attenzione però: non c’è conferma dell’azione, per cui una volta impartito un ordine non c’è modo di ripensarci, con il rischio di perdere i vostri combattenti zelosamente addestrati – infatti ognuno di essi ha un proprio livello e delle proprie abilità. Per invogliare il giocatore all’azzardo, combattere con meno personaggi in campo rispetto al massimo consentito (sei) ricompenserà il giocatore con risorse aggiuntive per ogni slot vuoto.

Bedlam rischia seriamente di essere uno di quei giochi in grado di tenervi incollati allo schermo per decine di ore (e farvi innervosire continuamente). L’uscita è prevista per settembre su PC, al quale seguiranno poi le versioni Mac e mobile.