Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

AGI – Jeffrey Epstein sarebbe andato in visita alla Casa Bianca almeno 17 volte durante la presidenza di Bill Clinton. Mentre proseguono le udienze del processo contro Ghislaine Maxwell, la frequentatrice dei salotti più esclusivi, amica storica del pedofilo morto suicida in carcere nel 2019, e accusata di traffico e sfruttamento sessuale di minori, spunta un documento che potrebbe confermare il legame personale tra l’ex presidente Clinton e Epstein.

Il Daily Mail ha pubblicato la lista dei visitatori della Casa Bianca durante il 1993: nell’elenco il nome di Epstein compare almeno 17 volte a partire dal 25 febbraio, a poco più di un mese dall’insediamento di Bill Clinton.

Il 29 settembre, in occasione di un evento ufficiale per celebrare una donazione di 10 mila dollari fatta da Epstein per ristrutturare l’edificio, lui e Maxwell, che lo accompagnava, si scattarono una foto ricordo con il presidente. In altri momenti, il finanziere sarebbe stato ospite di Pennsylvania Avenue anche due volte in un giorno, in tre diverse occasioni.

A parte la cerimonia del 29 settembre, però, non è chiaro se ogni volta Epstein avesse incontrato Clinton di persona, né se il presidente fosse alla Casa Bianca in quel momento. Il quotidiano britannico ha ottenuto la lista delle presenze ufficiali dalla Clinton Presidential Library: durante la visita del 25 febbraio, Epstein sarebbe stato ricevuto nella West Wing da “Rubin”, che potrebbe essere Robert Rubin, all’epoca ricopriva il ruolo di direttore del Consiglio economico nazionale, prima di diventare ministro del Tesoro.

Nel 1994 Epstein sarebbe tornato alla Casa Bianca altre 12 volte, di cui quattro solo ad aprile, nel giro di meno di una settimana. Ma, da quanto risulta dall’agenda di Clinton, la maggior parte delle volte il presidente non c’era.

Clinton, che ha sempre negato di sapere della condotta di Epstein, ha mantenuto a lungo i rapporti con il finanziere. Nel 2002 sarebbe stato visto a bordo del suo jet privato. La stessa Ghislaine Maxwell, nel 2010, era tra gli invitati alle nozze di Chelsea, la figlia di Bill e Hillary Clinton. Tra le amicizie di rango coltivate da Epstein, ci sono anche l’ex presidente Donald Trump, quando era solo un uomo d’affari, e il principe Andrea d’Inghilterra.