Newsletter
Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Gli Stati Uniti tornano ad avere un ambasciatore in Turchia dopo un periodo di due anni. A rappresentare Washington presso Ankara sarà David Satterfield, giunto mercoledì nella capitale turca e in servizio da oggi dopo la nomina dello scorso 28 giugno.

Satterfield sostituisce John Bass, che abbandonò la Turchia tra le polemiche nel 2017, scoppiate in seguito all’arresto di tre impiegati turchi delle rappresentanze diplomatiche americane, accusati di spionaggio e legami con l’organizzazione sovversiva Feto, accusata di aver orchestrato il tentato golpe del 2016. Accuse che spinsero gli Usa a sospendere il rilascio dei visti nei confronti dei cittadini turchi.

Satterfield, classe 1954, si è laureato nel 1976 presso l’università del Maryland. Diplomatico di lungo corso, durante la presidenza di George W.Bush è stato coordinatore per l’Iraq e consigliere del segretario di Stato dal 2006 al 2009.

Nell’era di Barack Obama ha ricoperto il ruolo di direttore generale delle Forze Multinazionali e degli Osservatori a Roma tra il 2009-2013 e 2014-2017. Parla fluentemente arabo, ebraico, italiano e francese, ha avuto esperienze in Siria, Egitto, Libano, Arabia Saudita e dal 2017 si è occupato di vicino Oriente per il Senior Foreign Service della Casa Bianca.  

We’re pleased to announce that U.S. Ambassador-Designate to Turkey, David M. Satterfield, arrived in Ankara today. Welcome to Turkey! Bio: https://t.co/9GOAAEGgPI pic.twitter.com/RYhkowPq84

— US Embassy Turkey (@USEmbassyTurkey)
10 luglio 2019