Newsletter
Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

“Scriverò di questo nel mio prossimo libro”. Bella Thorne, 21 anni, ex cantante e attrice della Disney, è stata ricattata da un hacker che gli ha sottratto alcune foto dal suo smartphone. Gli scatti in questione, in cui appare seminuda, sono stati pubblicati dalla stessa Thorne sui suoi profili social e la vicenda è stata rilanciata dal compagno, l’italiano Benjamin Mascolo, uno dei due membri del duo Benji&Fede: “Per chi ancora non lo sapesse. La mia ragazza sono giorni che piangeva ed era depressa perché un hacker ha rubato materiale intimo e privato, ricattandola chiedendo soldi in cambio di non pubblicare le foto su internet”. 

Fuck u and the power u think you have over me. I’m gonna write about this in my next book pic.twitter.com/0Ep0iXgW51

— BITCHIMBELLATHORNE (@bellathorne)
15 giugno 2019

La decisione di postare autonomamente il materiale esplicito è stata presa dopo che la polizia, interpellata dagli avvocati della giovane star di Hollywood, ha spiegato come fosse molto difficile impedirne la pubblicazione. In questo modo l’attrice ha risposto alla richiesta di soldi avanzata dal pirata neutralizzando ogni possibile ricatto. “Sono molto orgoglioso di lei – ha aggiunto ancora Benji – perché penso sia una decisione saggia per quanto difficile e dolorosa. Come tante altre ragazze è una vittima e ha fatto bene a ribellarsi”.

Per non lasciare il potere di poterla sfruttare in mano a uno stronzo infame e criminale. Sono molto orgoglioso di lei perché penso sia una decisione saggia per quanto difficile e dolorosa, lei come tante altre ragazze è una vittima e ha fatto bene a ribellarsi.

— Benji (@Benji_Mascolo)
15 giugno 2019

 

Bella Thorne ha poi concluso dicendosi più serena dopo aver vissuto una così brutta avventura: “Posso dormire stanotte meglio sapendo che ho recuperato il potere di gestire la mia vita. Non puoi mai controllare tutto, ma puoi ribellarti”. Molti sono stati i messaggi di vicinanza per la protagonista di The Duff che ha ricevuto attestati di stima e solidarietà.