Newsletter
Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro ha ringraziato il Cile perchè ospitera’ il vertice sul clima COP25 -che il Brasile si è rifiutato di organizzare, perché contiene obiettivi “impossibili”- e ha avvertito che il Brasile “non deve nulla” al mondo sull’ambiente.

Il presidente brasiliano ha fatto una dichiarazione congiunta con il suo omologo cileno, Sebastian Pinera, chiudendo il suo viaggio a Santiago, dove ha partecipato a un vertice che ha dato il via al Prosur, il forum lanciato dai governi di destra dell’America Latina.

Al termine della sua visita al palazzo presidenziale di La Moneda, Bolsonaro ha attaccato: “Coloro che conoscono l’argomento concordano con me sul fatto che non possiamo chiudere un accordo in cui alcuni obiettivi sono impossibili, ha detto riferendosi al summit. “Ma alla fine dei conti, il Brasile non deve nulla al mondo in relazione alla salvaguardia dell’ambiente”.

Polemico contestatore dell’accordo di Parigi sui cambiamenti climatici e spesso ai ferri corti con gli ambientalisti, il presidente ha tuttavia assicurato che la sua “grande preoccupazione è la regione amazzonica”. Quella regione “non può rischiare di essere internazionalizzata”, ha detto, ma ha aggiunto che il Brasile è pronto a stringere accordi sulla biodiversità con altri Paesi.

Bolsonaro è nel mirino delle Ong e delle organizzazioni internazionali per le sue posizioni scettiche sul clima e a favore dell’espansione del commercio agricolo nelle aree protette. A gennaio, tuttavia, ha promesso a Davos di impegnarsi per rendere lo sviluppo economico compatibile con la salvaguardia dell’ambiente.