Newsletter
Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

La popolare applicazione mobile di previsioni meteo, Weather Channel, è stata accusata dalla procura di Los Angeles di aver venduto ad una decina di siti di pubblicità e di aziende di analisi di mercato i dati di localizzazione condivisi dagli utenti. Secondo il procuratore della città californiana, Michael Feuer, "l'80% degli utenti ha accettato di consentire l'accesso ai dati sulla propria posizione geografica perché i dettagli su come l'app li utilizzerà sono stati celati all'interno di un documento sulla privacy di 10 mila parole e non mostrato al momento del download dell'app".

Un portavoce di Ibm, che acquisì l'app nel 2015 per 2 miliardi di dollari, ha affermato che l'azienda è sempre stata chiara sull'uso dei dati sulla posizione raccolti dagli utenti e difenderà vigorosamente le sue note informative considerate "totalmente appropriate". L'intento della causa è di interrompere la pratica della società, definita "ingiusta e fraudolenta", con la richiesta di sanzioni fino a 2.500 dollari per ogni violazione. Qualsiasi decisione del tribunale si applicherebbe solo in California.