Newsletter
Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Le due Coree hanno fissato per settembre a Pyongyang il terzo vertice tra il presidente sud-coreano Moon Jae-in, e il leader nordcoreano Kim Jong Un per cercare un riavvicinamento fra le due nazioni. Lo scrive l'agenzia di stampa Yonhap del Sud; le due parti hanno tenuto colloqui ad alto livello nella zona demilitarizzata che divide la penisola. Yonhap non ha citato immediatamente una fonte per l'informazione.

Se il presidente del Sud, Moon Jae-in, andasse nella capitale del Nord, sarebbe stato il primo di questi viaggi per più di un decennio. Al loro primo incontro storico in aprile, i due leader decisero che Moon avrebbe fatto visita a Kim durante l'autunno a Pyongyang. Nonostante il riavvicinamento da inizio anno, le sanzioni internazionali contro la Corea del Nord a causa dei suoi programmi nucleari e missilistici hanno impedito la ripresa della cooperazione economica tra le due Coree.

I colloqui di settembre, nella parte settentrionale del villaggio di confine di Panmunjom, nella zona demilitarizzata, sono stati proposti la scorsa settimana da Pyongyang, che ha recentemente denunciato la volontà di Washington di mantenere le sanzioni.

"Abbiamo iniziato un periodo in cui stiamo camminando mano nella mano, piuttosto ostacolarci a vicenda", ha detto il capo della delegazione della Corea del Nord, Ri Son Gwon. Dopo due anni di crescenti tensioni dovute ai programmi balistici e nucleari del Nord, la penisola è stata teatro di un eccezionale calo della tensione dall'inizio dell'anno. Ciò è stato favorito dal vertice di aprile, ma anche dallo storico incontro, a giugno a Singapore, tra Kim e il presidente americano Donald Trump. Le trattative Nord-Sud si sono intensificate al punto che la prossima settimana, per la prima volta in tre anni, i due campi stanno pianificando una riunione di famiglie separate dalla Guerra di Corea (1950-1953). Ma anche se i rapporti si sono riscaldati, sono stati fatti pochi progressi sulla questione fondamentale degli arsenali proibiti del Nord e della sua denuclearizzazione.