Newsletter
Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Il Black Friday dà il via allo shopping natalizio, che quest’anno si preannuncia all’insegna della sostenibilità, con molti consumatori orientati verso prodotti più rispettosi dell’ambiente. Una scelta nata dalla crescente consapevolezza sulla crisi climatica e ambientale, merito anche dalla battaglie portate avanti a tamburo battente nel 2019 da alcuni attivisti, a cominciare da Greta Thunberg.

Ad esempio il 50% degli intervistati dalla società di consulenza Accenture ha dichiarato che opterà per modalità di consegna dei regali a basse emissioni di carbonio, come la spedizione lenta e il ritiro in negozio. Ma il segreto per uno shopping più verde è cominciare presto, anticipare i tempi per poter pensare al regalo più idoneo, acquistarlo in modo più efficace e in tutta calma.

La parola d’ordine di consulenti e organizzazioni no profit è: “Comprare meno e comprare bene”, con l’idea che i regali possano essere fatti in modo riflessivo e utile invece di rivelarsi non pratici e generare maggior disordine nelle nostre case.

L’altro suggerimento utile è quello di compiere acquisti multipli in un unico viaggio in macchina, oppure fare i regali assieme ad altre commissioni, perché no fermandosi sulla strada che dal lavoro vi riporta a casa, in modo da essere sostenibili anche negli spostamenti. Per quanto riguarda il regalo in sè, comprare e offrire oggetti di seconda mano rappresenta un’altra opzione sostenibile. La scelta non manca tra un libro antico, gioielli vintage e oggetti di antiquariato.

Chi sceglie invece prodotti di bellezza e make-up ha la possibilità di acquistare linee vegane o di preferire quei brand con contenitori in plastica riciclata e imballaggi sostenibili. Il Natale è l’occasione perfetta per compiere un gesto solidale e rispettoso dell’ambiente: invece del tradizione regalo ad un amico, in suo nome si può invece fare una donazione destinata a gruppi e associazioni rispettosi del clima, attivi nella tutela delle foreste, la lotta allo spreco alimentare o l’istruzione delle bambine.

Per evitare regali inutili a parenti ed amici esistono anche le gift cards. Un dono alternativo può anche regalare ad una persona del tempo libero, liberandola dalla faccende domestiche oppure cucinandole un pranzetto con i fiocchi. Sempre in linea con comportamenti ‘green’, in pieno spirito natalizio, bandite la carta da regalo comprata in commercio, a caro prezzo per le vostre tasche e per le foreste, oltre ad invadere le pattumiere all’indomani delle festività, a maggior ragione che buona parte non è nemmeno riciclabile.

Utilizzate la carta che vi trovate in casa – giornali già letti, vecchi fumetti e mappe stradali – decorandola in modo creativo e riciclate le buste regalo. “Non c’è niente di più coerente con lo spirito della stagione che pensare all’impatto delle scelte individuali sul pianeta che lascerete in eredità ai vostri figli e nipoti” ha dichiarato al New York Times Kate Kiely, portavoce del Consiglio per la difesa delle risorse ambientali.