Newsletter
Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Debito pubblico italiano in leggero calo nel 2017 al 131,4% e deficit-Pil al 2,4% (era al 2,5% nel 2016). Lo rileva Eurostat, secondo cui il debito del nostro paese rispetto al Pil è passato dal 131,4% del 2016 al 131,2%. L'Italia rientra tra i 15 Stati membri che hanno un debito pubblico superiore al 60% del Pil, il più alto dei quali è registrato in Grecia (176,1%). L'Italia si piazza subito dopo (131,2%), seguita da Portogallo (124,8%), Belgio (103,4%), Francia (98,5%) e Spagna (98,1%). 
    Secondo Eurostat, il deficit e il debito pubblico sono diminuiti nel 2017 sia nell'area dell'euro sia nella Ue a 28. Nel dettaglio, il deficit della zona euro si è attestato al 1% nel 2017, in calo rispetto all'1,6% dell'anno precedente e nell'Ue a 28 all'1% contro l'1,7% del 2016. Il dato per l'Italia nel 2017 è al 2,4% contro il 2,5% del 2016. Il rapporto tra debito e Pil è diminuito nell'area dell'euro dall'89,1% di fine 2016 all'86,8% di fine 2017 e nel Ue a 28, dall'83,3% all'81,6%.