Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Milano, 22 ott. – “Mi e’ gia’ stata data
un’opportunita’ e di questo vi ringrazio. Vi chiedo di darmene
un’altra: sono un uomo nuovo e ve lo dimostrero’. Fidatevi di
me”. Cosi’ Fabrizio Corona ha cercato di ‘convincere’ i giudici
del Tribunale di Sorveglianza di Milano chiamati a stabilire se
confermare o meno l’affidamento in prova ai servizi sociali che
gli e’ stato concesso il 18 giugno scorso dal giudice Giovanna
Di Rosa. Il Tribunale si e’ riservato di decidere nei prossimo
giorni. Da giugno scorso, Corona sta scontando la pena
alternativa al carcere all’interno della comunita’ “Exodus” di
Don Mazzi, nella sede di Lonate Pozzolo (Varese). Se dal
Tribunale di Sorveglianza dovesse arrivare un ‘no’ alla
conferma dell’affidamento in prova, ha spiegato il suo
difensore Ivano Chiesa, “Fabrizio dovra’ tornare in carcere a
Opera”. Il sostituto procuratore generale, Antonio Lamanna, ha
dato parere favorevole alla conferma. (AGI)
.

Flag Counter