Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Verbania, 29 nov. – Compie116 anni oggi Emma
Morano, la cittadina verbanese che e’ la seconda donna al
mondo, e la prima in Europa, per longevita’. Per lei, nata il
29 novembre del 1899 a Civiasco, in Valsesia, il Vaticano ha spedito come regalo una pergamena con la benedizione apostolica
di Papa Francesco, il quale ”rende grazie al Signore per il
fausto evento e per i doni che hanno allietato la sua lunga
vita, le augura buona salute, serenita’ di spirito e ogni altro
bene”, e il primo esemplare del ”Testimonium del pellegrino
dell’Anno Mille”: una fedele riproduzione metallica con i
santi Pietro e Paolo, per la prima volta svelata dagli archivi
della Biblioteca apostolica vaticana, che verra’ distribuita
nell’area della basilica di San Pietro ai piu’ anziani
partecipanti al Giubileo.

Nel primo pomeriggio di oggi la
”nonna d’Europa” ricevera’ la visita del sindaco di Verbania,
Silvia Marchionini, e di alcuni parenti e amici. Emma Morano,
che non ha figli, avendo perso il suo primogenito quando aveva
solo sette mesi, e’ la prima di cinque sorelle e tre fratelli
ed e’ da molto tempo vedova di Giovanni Martinazzi. Durante la
sua lunga vita ha fatto l’operaia filatrice, fino a 75 anni
d’eta’, e ha sempre vissuto un’esistenza molto regolare,
andando a letto verso le 19 e alzandosi prima delle 6. Da
quando aveva 20 anni e fino a oltre i 110 ha fatto colazione
con due uova crude e uno cotto e qualche biscotto inzuppato in
latte o acqua, pranzando con pastina e carne macinata e cenando
con un po’ di latte, concedendosi ogni tanto qualche dolcetto o
una caramella.

Fino a pochi mesi fa, quando nella sua piccola
abitazione del centro citta’ ha fatto ingresso una badante
colombiana, che la assiste di notte e in alcuni momenti della
giornata, aiutando parenti e vicini di casa a svolgere le
faccende quotidiane, ha vissuto da sola e in modo del tutto
autosufficiente. (AGI)

Flag Counter