Newsletter
Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Neve sulle montagne, pioggia battente in città, nuvoloni e vento sulle spiagge: senza un calendario si farebbe fatica a riconoscere questo maggio. Eppure, assicurano gli esperti, dobbiamo stringere (se non battere) i denti ancora per poco. Il caldo estivo è dietro l’angolo e verso la fine del mese la colonnina di mercurio registrerà quasi ovunque temperature oltre i 30 gradi. Proprio come accade già da giorni in Spagna e Portogallo. Persino la piovosissima Inghilterra vanta un cielo più azzurro di quello italiano.

Merito – si legge sul sito IlMeteo.it –  di un’alta pressione di origine africana che sta infiammando tutta la Penisola Iberica spingendosi con le propaggini più avanzate fin verso le isole britanniche dove le temperature raggiungono i 20 gradi, al di sopra della maglia stagionale. Poi, sarà il turno dell’Italia. Il caldo, dunque, arriverà e sarà subito rovente ma per poter inforcare gli occhiali da sole e indossare abiti leggeri dobbiamo aspettare fino al 27 maggio.

L’ondata di caldo arriverà nel nostro Paese già nel weekend ma interesserà solo le regioni del Sud e la Sicilia. La vera svolta però, spiega Antonio Sanò, direttore de IlMeteo.it, si avrà solamente nell’ultima settimana del mese (da lunedì 27 maggio, insomma), quando una nuova pulsazione del vasto anticiclone africano invierà una bolla d’aria molto calda verso l’Italia.

Ancora una volta maggiormente interessati saranno i settori centro-meridionali del Paese con punte di temperatura a sfiorare i 40°C specie sulla Sicilia. Il caldo aumenterà anche al Nord con valori termici superiori ai 22°C su gran parte della pianura padana. Per ora, però, meglio non dimenticare a casa l’ombrello. Tra sabato 18 e domenica 19 maggio, infatti, l’Italia sarà di nuovo in balìa di un carico di piogge e temporali, con grandinate sparse e neve sopra i 1700 metri