Newsletter
Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Notte d’inferno a Cogoleto, comune del ponente genovese, interessato a partire dalle 23 da un vasto incendio alimentato da violente raffiche di vento. Secondo quanto riporta l’ultimo report del Coc (Centro operativo comunale, ndr), “il fuoco è stato domato nelle parti basse dei quartieri di levante come Gioiello, Colombara Prino, compresa Isorella e le ville sull’Aurelia”. Il fuoco è presente ancora parzialmente in via Madonnina alta, via Chiappino,  Maxetti e Pissarotta ed è sceso verso zona Loaga. In questa ultima tuttavia, la situazione è migliorata. Sono in azione un Canadair e un elicottero per spegnere le fiamme.

Anche nel rimanente territorio interessato si registra un miglioramento, col vento che soffia ancora, seppur in calo. Al Don Milani il Comune ha accolto e sta assistendo 47 evacuati. Qui, il Nucleo di Pronto Impiego della CRI, con sede alla Caserma Gavoglio di Genova, ha portato acqua potabile con un camion. Nella notte, richiesto ed ottenuto supporto alla Regione ed alla Prefettura. CRI e Croce d’oro stanno operando sul campo per assistere a 360 gradi e fornire acqua a vigili del fuoco e volontari impegnati sulla linea del fuoco.

#Genova #26marzo 9:00, incendi di vegetazione a Cogoleto e Lerca: dalla tarda sera di ieri 70 #vigilidelfuoco al lavoro per le operazioni di spegnimento con squadre a terra e due #Canadair. Fiamme alimentate dal forte vento, evacuate precauzionalmente numerose abitazioni pic.twitter.com/jnJ4JaDi1K

— Vigili del Fuoco (@emergenzavvf)
26 marzo 2019

In fumo 12 ettari di terreno, scuole chiuse

Il Gruppo comunale di protezione civile ed antincendio boschivo ha operato in via Ronco superiore a difesa delle persone e delle abitazioni. In azione a Cogoleto anche i giardinieri comunali, intervenuti a difesa del Palazzetto dello Sport, e sulle palme della passeggiata a mare che avevano preso fuoco. Sul posto 60 vigili del fuoco provenienti da Genova, Spezia, Massa e Piacenza. Circa 30 i volontari Aib impegnati. I lavoro di spegnimento hanno costretto a chiudere in entrambe le direzioni la Autostrada A10, tra Arenzano e Varazze. Le scuole di ogni ordine e grado di Cogoleto resteranno chiuse “per pubblica incolumità”.

LIVE Vasto incendio boschivo a #Cogoleto Notte di paura, è emergenza https://t.co/yuKOGxAd0q

— Local Team (@localteamtv)
26 marzo 2019

“In questo momento stiamo ancora lavorando per domare le fiamme a Cogoleto. È intervenuto un secondo Canadair ed è presente sul posto l’elicottero regionale”, ha dichiarato il governatore ligure Giovanni Toti che alle 10 svolgerà un sopralluogo nella zona devastata dal rogo.

Grande #incendio a #Cogoleto. I Vigili del Fuoco sono sul posto. La Protezione Civile della Liguria è attivata e stiamo monitorando la situazione con la Prefettura di Genova. Famiglie evacuate in via precauzionale. Il vento forte sta alimentando le fiamme. pic.twitter.com/WU2Pj2J8vv

— Giovanni Toti (@GiovanniToti)
26 marzo 2019

“Da stanotte la Sala operativa della Protezione civile regionale è aperta e sta seguendo le operazioni di spegnimento che hanno visto la partecipazione di 60 unità tra Vigili del Fuoco e volontari dell’antincendio boschivo. Si parla di circa 12 ettari di terreno andati a fuoco questa notte – dichiara Toti – la situazione sta migliorando e l’autostrada è stata riaperta in un senso di marcia verso Savona, persistono ancora le fiamme. Ringrazio tutti coloro che da ieri sera si sono messi a disposizione per evitare il peggio, grazie soprattutto ai volontari dell’antincendio boschivi e ai Vigili del Fuoco”.