Newsletter
Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Il Liceo classico Torquato Tasso a Roma, il Liceo scientifico Alessandro Volta a Milano, il Liceo classico Camillo Cavour e il Liceo scientifico Galileo Ferraris a Torino, il Liceo classico Jacopo Sannazzaro e il Liceo scientifico Giuseppe Mercalli a Napoli. Questi alcuni dei licei presenti nella maggiori città italiane che hanno confermato rispetto allo scorso anno di essere i migliori per preparare i suoi diplomati al percorso universitario. La classifica dei licei e degli istituti tecnici migliori d'Italia, selezionati secondo criteri ben determinati per aiutare gli studenti nel momento della scelta della scuola dopo la terza media, viene pubblicata oggi sul sito Eduscopio.it della Fondazione Agnelli. 
    Nella Capitale si registra per il Liceo Classico la conferma del Torquato Tasso in vetta rispetto al 2017, mentre sul podio sale al secondo posto il Francesco Vivona che relega al terzo posto il Terenzio Mamiani che nel 2017 era secondo davanti al Dante Alighieri che scivola al quinto posto preceduto anche dal Bertrand Russell che nel 2017 era fuori dalla top 10. Tra i primi dieci, ma in posizioni defilate altri storici licei, il Giulio Cesare (6), il Virgilio (8) e l'Ennio Quirino Visconti (10). Per il Liceo scientifico, invece, nella Capitale si assiste a un rimescolamento degli istituti sul podio dove l'Augusto Righi prende il posto del Virgilio che occupa la seconda piazza davanti al Terenzio Mamiani che nel 2017 era secondo. Rispetto all'anno scorso si assiste all'uscita dalla top 10 del San Giovanni Battista (era quarto) e l'entrata del San Giuseppe Caburlotto (6). Tra i dieci licei migliori della classifica di Eduscopio 2018 si confermano il Camillo Cavour (4), l'Amedeo Avogadro (5), il Talete (7) e il Bertrand Russell (10). Per il Liceo linguistico conquista la vetta il Terenzio Mamiani (nel 2017 era secondo dietro l'Orazio) davanti al Lucio Anneo Seneca e al Cornelio Tacito. Per il Liceo artistico l'Alessandro Caravillani scalza l'istituto di Via di Ripetta che passa al terzo posto, preceduto anche dal Confalonieri-De Chirico.