Newsletter
Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Un marocchino trentenne è stato fermato dai carabinieri di Corsico, alle porte di Milano, per violenza sessuale, rapina e sequestro di persona. L'uomo aveva adescato la vittima, una trentaduenne anch'essa marocchina, presentandosi come taxista, ma era in realtà abusivo. La vicenda, stando a quanto riferito, si è sviluppata tra la zona Corvetto di Milano e Corsico. 

"L'uomo ha caricato in auto la vittima dopo una serata in discoteca in zona Corvetto a Milano", scrive il Corriere, "probabilmente la giovane si è fidata dell’autista abusivo anche perché si trattava di un suo connazionale e quasi coetaneo. Ma anziché portarla a casa l’uomo si è diretto verso la propria abitazione a Corsico, dove l’ha costretta a subire abusi sessuali". Si tratta del quarto caso in un anno che nel Milanese un tassista abusivo viene arrestato per aver violentato una cliente.

 

Flag Counter
Articoli recenti