Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone
Video News

Il nuovo piano della mobilità urbana di Roma presentato nei giorni scorsi dall'assessore ai trasporti 5stelle Linda Meleo sta facendo discutere per il suo carattere, diciamo così, visionario. In un'incontro con i sindacati Cgil, Cisl e Uil, Meleo ha parlato "dell'ipotesi di sperimentazione di corsie dedicate alla guida autonoma, per la quale sono in corso contatti con alcune imprese costruttrici". 

Linda Meleo è l'assessore alla mobilità di Roma Capitale. Classe 1978, si laurea in economia nel 2003 all'università Sapienza di Roma. Si iscrive all’università LUISS di Roma e, dopo l'esperienza Erasmus in Olanda, Belgio e Francia, nel 2007 ottiene un dottorato di ricerca in diritto ed economia, sul tema energia e ambiente. Nel 2010 diventa docente-tutor di economia all'università telematica Uninettuno.

Durante la sua formazione partecipa alla stesura di 2 rapporti annuali del centro studi 'Cittalia' dell’ANCI (associazione nazionale dei comuni italiani): 'Città e ambiente' e 'Città mobili'. Quando nel luglio 2016 fu scelta per questa carica, scrisse un post nel quale dichiarava che la sua vision e i suoi obiettivi: "ridare a Roma la dignità che merita". E per farlo diceva che occorreva "gestire le emergenze che si sono accumulate nel corso degli anni" e "sostituire gradualmente l'uso dell'auto privata al trasporto pubblico".

La città sostenibile. Fra i progetti contenuti nel nuovo piano della mobilità urbana di Meleo compare, fra l'altro, la costruzione di 3 funivie, che aveva innescato recentemente una polemica. 'Progetti ad effetto', li ha definiti il Messaggero, che potrebbero "rischiare di oscurare alcune idee più tradizionali".

 

//

Leggi la notizia anche su: La Repubblica, Corriere della Sera.

 

Flag Counter
Video Games