Newsletter
Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Roma – La Red Bull ha fatto una sorpresa ai propri appassionati austriaci. Abituati a seguire le gesta del team di casa al Red Bull di Ring di Spielberg, oggi, la sorpresa di vedere il talentuoso Max Verstappen, "rookie of the year" 2015 girare sull'altrettanto celebre pista di Kitzbuehel con la RB7 campione del mondo 2011. A oltre 1.600 metri di altitudine, con neve e gelo, il Team Demo ha portato la RB7 giu' per una discesa su una pista appositamente progettata sul fianco della Hahnenkamm.

Guarda le FOTO

Questo progetto estremamente ambizioso ha portato una grande sfida logistica. La macchina che Max Verstappen doveva guidare e' stata trasportato sulla montagna in elicottero, ed e' stata dotata – in una maniera straordinaria per una vettura di Formula 1 – con pneumatici chiodati, per rendere possibile la prima esecuzione di una vettura di F.1 sulle alpi. E non sono stati usati solo i pneumatici Pirelli Sport chiodati, ma anche un assetto della vettura leggermente superiore come altezza dal suolo. La RB7 sfoggiava anche una livrea da neve appositamente progettata, solo per questo evento, che aveva come protagonisti i loghi di due nuovi partner della Red Bull per la stagione 2016. (AGI)

(14 gennaio 2016)

Roma  - Luciano Spalletti è il nuovo allenatore della Roma. Lo ha ufficializzato il club giallorosso con un comunicato stampa. Il tecnico toscano prende il posto dell'esonerato Rudi Garcia.

L'allenatore italiano, arrivato nella giornata di oggi a Trigoria, ha già preso la guida della squadra in vista del prossimo impegno di Serie A contro il Verona, che si terrà domenica allo Stadio Olimpico. "Sono emozionato perchè conosco il valore di questa città, di questa società e di questa squadra: lavorare con gente di valore mi entusiasma", ha detto Spalletti.

"Non ho mai lasciato la Roma nel mio sentimento, la speranza di tornare c'era, Roma è un posto stupendo. Pallotta ha un entusiasmo eccezionale, è una persona forte, e per lui la Roma è una questione di cuore. Guarda al futuro e vuole lavorare bene nel presente. Fa discorsi di programmazione futura, è ambizioso" le parole di Spalletti.

"Non dimentichero' mai le notti di Champions con lo stadio pieno. E poi l'inno cantato dai tifosi… non l'ho mai dimenticato. Voglio lavorare bene da subito, attingendo anche al passato"

Questa è la seconda esperienza del tecnico in giallorosso, dopo i quattro anni passati nella Capitale dal 2005 al 2009. Oltre ad aver vinto due Coppe Italia e una Supercoppa Italiana, il tecnico toscano a febbraio 2006 stabilì il record momentaneo di 11 vittorie consecutive e per i risultati conseguiti venne eletto allenatore italiano dell'anno. Spalletti ha iniziato la carriera di allenatore all'Empoli, portando la squadra toscana dalla Serie C alla Serie A. Tra le altre esperienze, ha guidato l'Udinese al quarto posto e alla qualificazione in Champions League.

Dopo aver lasciato la Roma, Spalletti ha allenato lo Zenit di San Pietroburgo dal dicembre 2009 al marzo 2014, vincendo un campionato di Russia, una coppa nazionale e una Supercoppa.

"Siamo estremamente felici di dare il nostro bentornato alla Roma a Luciano Spalletti – ha dichiarato il presidente James Pallotta – è un allenatore vincente, che ha collezionato una lunga serie di successi. Non vediamo l'ora di lavorare insieme per portare la Roma dove riteniamo meriti di stare".

"In questa stagione ci sono ancora tante partite da giocare, sia in Italia sia in Europa – ha dichiarato il CEO Italo Zanzi – L'arrivo di Luciano Spalletti non fa altro che aumentare la fiducia che già nutriamo nella nostra squadra".

 

Milano – Sinisa Mijhajlovic guida il suo Milan alla vittoria sul Carpi, si qualifica per le semifinali di Coppa Italia e mette in salvo, almeno fino al match di domenica contro la Fiorentina, la sua panchina. E' il Milan a fare subito la partita, con il Carpi interessato soprattutto ad interdire le fonti di gioco rossonere, pressando molto alti Montolivo e compagni. La prima emozione la regala Zapata sugli sviluppi di un calcio d'angolo, ma il suo colpo di testa esce di poco. Il Milan si fa pericoloso soprattutto con Honda, il quale prima impegna Brkic su calcio di punizione e poi al 14', ben servito da Montolivo, imbecca Bacca in area, con il colombiano che prima scarta il portiere Emiliano e poi con una "rabona" porta in vantaggio il Milan. I rossoneri dominano e si avvicinano nuovamente alla rete con Kucka, il quale entra in area e fa partire un forte diagonale che Brkic devia in angolo. Bacca e Niang sono velocissimi e quasi imprendibili per i difensori del Carpi. E infatti verso la mezz'ora sono proprio le due punte rossonere a confezionare il raddoppio: Bacca batte nell'uno contro uno Romagnoli e mette al centro per l'attaccante francese, il quale controlla e manda la palla in rete. Nella ripresa Castori schiera il neo acquisto Mancosu, il quale accorcia subito le distanze: su di un calcio d'angolo per il Milan, Lasagna parte in contropiede, batte in velocita' De Sciglio e serve in mezzo per l'ex bolognese che non sbaglia. Il Milan cala molto nella difesa, ma riesce a controllare le sortite del Carpi, guadagnandosi il passaggio del turno, in cui affrontera' la vincente della sfida tra Spezia ed Alessandra in programma lunedi'.(AGI) 

(13 gennaio 2016)

Roma - "Ciao Garcia, suona il tuo violino al campo di bocce". "Con l'arrivo di Spalletti che sdoganerà la pelata, Gervinho accetterà la sua calvizie?". "La fidanzata di Garcia: 'A Roma si cambia idea troppo in fretta'. Ora è la fidanzata di Spalletti". Sono sarcastici i tifosi della Roma e molto poco riconoscenti con Rudi Garcia (che torna a essere il "sergente Garcia") per aver risollevato una squadra moribonda e averla portata ai vertici del calcio italiano. Il suo esonero e il ritorno di Luciano Spalletti – ultimo allenatore ad aver vinto con la Roma (due coppe Italia e una supercoppa italiana) – viene salutato su Twitter con ironia.

Guarda la Galleria Fotografica

Le battute che hanno reso famoso il tecnico francese vengono ora rivolte contro di lui, dal gesto del violino per sottolineare un errore arbitrale a favore della Juve alla celebre frase "abbiamo rimesso la chiesa al centro del villaggio". Su Twitter la foto di Garcia che mima una suonata di violino spopola. "Signori, è stato un onore suonare con voi", scrive un utente. E gli altri dietro: "Garcia, tutto ok il violino?"; "Ecco… La musica è finita, gli amici se ne vanno…". Va forte anche l'ironia sulla chiesa "rimessa al centro" dopo la vittoria del derby. "A mettere la chiesa al centro del villaggio, si finisce per essere cacciati dai propri fedeli"; "Si è portato via anche la chiesa di Trigoria"; "Hanno fregato le chiavi della chiesa a Garcia, l'aveva lasciata al centro del villaggio, ne sapete qualcosa?"; "Ciao Garcia gran vincitore di scudetti estivi! Ti auguro un futuro migliore come traslocatore di chiese". I tifosi giallorossi delusi se la prendono anche con Francesca Brienza, fidanzata di Garcia e giornalista di Roma Tv e postano un fotomontaggio della donna insieme a Luciano Spalletti: "Francesca Brienza ufficializza l'esonero di Garcia. Al suo posto Spalletti". C'è poi chi ricorda che la compagna del tecnico francese aveva ufficializzato l'addio già ieri sera su Facebook: "Francesca Brienza anticipa l'esonero di Garcia, ufficializza Spalletti e spoilera il vincitore di Masterchef".

I tifosi salutano il cambio sulla panchina giallorossa commentando, tra l'altro, con frasi del tipo: "Ad ogni modo Garcia aveva già stabilito il record di resistenza sulla panchina della Roma. Altro che Marino…"; "Poi ovviamente Garcia andrà ad allenare un'altra squadra che vincerà laqualunque"; "Dai ragazzi, so che state soffrendo, ma abbiano superato l'addio di Zeman (guru del calcio), supereremo anche questa… forza!". Infine c'è chi ricorda che dietro l'esonero degli allenatori della Roma degli ultimi vent'anni c'è sempre stato il sospetto che ci fosse lo zampino di Francesco Totti. E così viene postata la foto di Spalletti e il capitano che parlano coprendosi la bocca con la mano e sotto la trascrizione immaginaria del dialogo: "Sei stato tu anche stavolta vero?". "Zitto dai nun me fa ride". (AGI)

(13 gennaio 2016)

(AGI) – Roma, 13 gen. – La Benetton Treviso ha affidato a Kieran James Crowley l'incarico di head coach a partire dalla prossima stagione. Nato a Kaponga (Nuova Zelanda) il 31 agosto 1961, sposato con Sue e padre di Jayden, Nicole e Casey, nella sua carriera ha giocato negli anni 80' e 90' come trequarti per il Taranaki, squadra della sua provincia, della quale e' stato nominato membro a vita. All'interno di questo lungo periodo Crowley ha avuto una parentesi italiana, disputando due campionati con il Parma Rugby dal 1982 al 1984. Il neo tecnico biancoverde, All Blacks n. 848, vanta inoltre 19 caps e 105 punti messi a segno con la nazionale neozelandese con la quale ha vinto la prima edizione della coppa del mondo nel 1987 contro la Francia e guadagnato un terzo posto all'edizione del campionato mondiale del 1991 battendo la Scozia nella finale per l'ultimo gradino del podio. La sua carriera da allenatore lo ha visto dal 1998 al 2007 alla guida del Taranaki. Dal 2002 al 2003 ha anche ricoperto l'incarico di selezionatore per gli All Blacks, in seguito e' stato capo allenatore della nazionale Under 19 neozelandese conducendola (da imbattuta) alla vittoria del campionato mondiale giovanile, cosa che non accadeva dal 2004, sconfiggendo in finale il Sud Africa per 31 a 7. Infine dal 2008 sino ad oggi Crowley si e' messo in mostra a capo della nazionale canadese, guidandola alla partecipazione ai campionati mondiali nel 2011 e nel 2015. "Sono molto emozionato e contento di essere il nuovo allenatore del Benetton Rugby Treviso – ha detto coach Crowley – Non vedo l'ora di cominciare a lavorare cosi' da poter aiutare il club a raggiungere il successo". (AGI) 

 

Roma - Luciano Spalletti torna sulla panchina della Roma. Il 56enne tecnico di Certaldo è sbarcato nella notte italiana a Miami, dove è stato accolto dal direttore generale giallorosso Mauro Baldissoni e da Alex Zecca, socio e amico di James Pallotta. Poi l'incontro col presidente della Roma e il si' di Spalletti che prenderà cosi' il posto di Rudi Garcia.

Per lui contratto di un anno e mezzo, fino al 2017, con opzione sulla stagione successiva. Il tecnico toscano dovrebbe rientrare a Roma domani in mattinata per dirigere il suo primo allenamento mentre oggi toccherà ad Alberto De Rossi, allenatore della Primavera, dirigere la seduta con Garcia atteso a Trigoria per svuotare l'armadietto.

Spalletti ha già allenato la Roma dal 2005 al 2009, conquistando due Coppe Italia e una Supercoppa Italiana. Durante la sua prima avventura in giallorosso chiude in campionato per tre volte al secondo posto oltre a centrare una qualificazione ai quarti di Champions League.

Si dimette dopo le prime due giornate della stagione 2009-10 e pochi mesi dopo approda sulla panchina dello Zenit San Pietroburgo dove vince per due volte il campionato oltre a una Coppa di Russia e una Supercoppa russa prima dell'esonero nel marzo 2014.

Ora il ritorno a Roma. Si chiude invece dopo due anni e mezzo l'esperienza romanista di Rudi Garcia, ingaggiato nell'estate 2013 dopo cinque stagioni al Lille. Con lui due secondi posti. Si attende il comunicato ufficiale della società.

(13 gennaio 2016)

Roma – Incredibile ma vero. L'addio di Rudi Garcia alla Roma viene ufficializzato da un tweet della fidanzata Francesca Brienza: "Garcia ha amato la sua Roma. Ora onore a chi verra'". E' l'insolito epilogo di una querelle che ha visto oggi l'ormai ex tecnico giallorosso guidare i due allenamenti a Trigoria. Cosi', mentre Spalletti, scelto dal club per la sua successione, volava a Miami per incontrare il presidente Pallotta, lui distribuiva fratini a una squadra frastornata per quanto stava accadendo sui campi del Fulvio Bernardini. Difficile che questo possa ripetersi domani, giorno nel quale la squadra potrebbe essere affidata temporaneamente a De Rossi senior, attuale tecnico della primavera giallorossa, in attesa dell'arrivo di Spalletti.

Il resto e' una trattativa che si andra' a concludere questa notte dall'altra parte dell'oceano con il tecnico toscano che, dopo lo scalo tecnico a Parigi, sbarchera' a Miami alle 23 ora italiana. Se tutto andra' come dovrebbe, i dettagli sul contratto del tecnico verranno discussi a quatt'occhi con il presidente Pallotta e il "nuovo" tecnico della Roma dovrebbe tornare nella Capitale giovedi' verso l'ora di pranzo. Per poter quindi allenare la squadra il giorno successivo, non prima pero' di aver visto il gruppo probabilmente gia' nel pomeriggio di giovedi'. Il resto e' suggestione per l'ennesimo ritorno di un "ex" sulla panchina (nella gestione americana era gia' accaduto con Zeman) e la curiosita' per vedere come Spalletti mettera' in campo una rosa pensata per un altro allenatore. Chiaro che Spalletti, oltre al lauto assegno, chiedera' alla societa' giallorossa garanzie sul mercato di gennaio per prendere almeno un paio di elementi.

(AGI)

(12 gennaio 2016)

Roma - E' un Valentino Rossi nuovamente soridente quello che posta su Twitter la sua foto insieme al team e dietro la nuova Yamaha M1 coperta da un telo con la quale portera' l'assalto al prossimo titolo della MotoGP. "Primo shooting del 2016, si inizia! La nuova M1 e' molto bella, ve la faremo vedere lunedi' prossimo a Barcellona", scrive il Dottore.

(12 gennaio 2016)

(AGI) 

Roma – Nonostante sia dato per sicuro partente, Rudi Garcia è regolarmente in campo, questa mattina a Trigoria, per dirigere l'allenamento della Roma in vista della sfida casalinga di campionato contro il Verona.

Il tecnico francese, atterrato poco prima delle 9 a Fiumicino dopo aver assistito alla cerimonia del Pallone d'Oro assieme ad Alessandro Florenzi ed al Ceo Italo Zanzi, ha distribuito i fratini ai suoi giocatori per la sessione mattutina, alla quale non partecipano Manolas e Nainggolan.

Nelle ultime ore è sempre insistente la voce di un ritorno sulla panchina giallorossa di Luciano Spalletti, che avrebbe dato la sua disponibilità a sostituire Garcia, che pagherebbe così con l'esonero il momento decisamente opaco della formazione capitolina.

Garcia, che è al lavoro assieme al suo staff, è atteso in giornata ad un confronto con il direttore sportivo Walter Sabatini, giunto a Trigoria proprio per un colloquio forse decisivo con il mister transalpino. 

(12 gennaio 2016)