Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone
Video News
Oops, something went wrong.

(AGI) – Roma, 10 dic. – "Sappiamo che quando non abbiamo la Curva Sud l'ambiente e' differente allo stadio. Abbiamo fatto di tutto, 24 tiri in porta, potevamo fare meglio certo. Szczesny ha fatto una parata strepitosa, ma siamo qualificati e vuol dire che siamo stati piu' forti del terzo e del quarto: il primo obiettivo stagionale e' stato centrato, siamo molto contenti perche' a febbraio avremo un altro potenziale". Alla fine della partita pareggiata 0-0 tra Roma e Bate Boprisov all'Olimpico, con i giallorossi salvati da due miracoli di Sczesny – ieri determinante in positivo come lo era stato in negativo in Bielorussia – Rudi Garcia sottolinea (l'unico) aspetto positivo della serata di Champions: il passaggio del turno che vale tantissimo soprattutto dal punto di vista economico: circa 20 milioni di euro. "Ho una panchina molto corta sul piano offensivo, entrato Salah non avevamo piu' nessuno, Dzeko aveva i crampi ma non potevo cambiarlo – osserva il tecnico giallorosso ai microfoni di Premium Sport -. Abbiamo comunque tenuto un buon equilibrio e potevamo segnare fino alla fine". Poi spiega l'atteggiamento rinunciatario della sua squadra nella seconda meta' della ripresa: "Il Leverkusen? Sapevamo che non stava vincendo. Se mi aspettavo di piu'? So che il portiere del Barcellona ha fatto una grande partita come i due portieri qua all'Olimpico, ma avevano solo due titolari: noi volevamo vincere e nient'altro, non l'abbiamo fatto ma sapevamo che c'era forse un altro risultato utile, il pareggio, se il Bayer non vinceva, e questo pareggio ci serviva come il pane". Secondo Garcia la Roma chiaramente deve crescere: "Non e' la stessa squadra in attacco, abbiamo meno soluzioni e giocano quasi sempre gli stessi – spiega -. E' un momento complicato perche' ci mancano i due punti di Bologna o Torino, con questi 4 punti parleremmo in un altro modo di questa Roma. Se si e' in difficolta' bisogna centrare i risultati, anche se con pochi punti abbiamo superato il girone. Ora ci rimangono tre partite, a Napoli, poi la Coppa Italia e il Genoa in casa, vogliamo finire bene l'anno. Io faccio i complimenti ai ragazzi, qualificarsi non era facile all'inizio". Olimpico glaciale, e avverso dopo il triplice fischio di Atkinson: "Tocca a noi mettere il pubblico alle nostre spalle, mostrando combattivita', voglia, se sudi per la maglia della Roma nessuno ti puo' dire nulla – precisa Garcia -. La cosa brutta e' che dall'inizio della stagione la Curva Sud fa sciopero, e' quello il cuore della tifoseria, trascina. E' triste vedere certe cose, ma sta a noi prendere applausi facendo ancora meglio sul campo".xxxx xxxxxxxxxxxxxx Nainggolan: "e' andata bene, fischi? non importa" ="I tifosi aspettavano la vittoria quanto noi, abbiamo creato tanto e concluso poco, bisogna essere piu' cattivi sotto porta, ci e' andata bene perche' bastava il pareggio ma queste partite bisogna vincerle. Ora abbiamo una partita difficile con il Napoli, ma dobbiamo essere consapevoli dei nostri difetti, guardare positivo, al momento i fischi non ci importano, sono contenti quanto noi perche' ci siamo qualificati, ma si aspettavano la vittoria come noi". A dirlo e' Radja Nainggolan dopo il deludente quanto prezioso pari casalingo con il Bate Borisov che vale la qualificazione agli ottavi di Champions League per la Roma dopo 5 anni. "Non c'era paura, abbiamo creato e cercato di giocare, siamo fiduciosi e abbiamo dato tutto, di positivo – prosegue ai microfoni di Premium Sport – c'e' la qualificazione ottenuta e basta, dobbiamo dare di piu' e vincere prima possibile".xxxxx xxxxx Florenzi punge tifosi "preferivo 70mila fischi ="Pensiamo positivo e diciamo che abbiamo raggiunto l'obiettivo. I tifosi pagano l'abbonamento e il biglietto, hanno il diritto di dire cio' che vogliono: tutti vorrebbero una Roma spumeggiante, che fa sei gol a tutti, ma al momento non e' cosi'. I tifosi hanno il diritto di contestare, ma preferivo fossero in 70mila a fischiarmi". A dirlo Alessandro Florenzi parlando ai microfoni di Premium Sport dopo la sofferta e contestata, dai pochi tifosi dell'Olimpico, qualificazione della Roma agli ottavi. "Stasera avremo fatto 25 tiri, con un po' di cinismo in piu' potevamo evitare le grandi parate di Szczesny e fare gol – ricorda il centrocampista giallorosso -. Se segnavamo io ed Edin avremmo parlato di un 2-0 e di una Roma ritrovata". Secondo Florenzi "volevamo fare tanto pressing e si e' visto in alcuni momenti della partita, lavora su tutti gli aspetti e dobbiamo seguirlo, se ognuno va per la sua strada e' la volta buona che andiamo fuori strada", conclude. .

(AGI) – Roma, 29 nov. – Nico Rosberg vince il Gran Premio di Abu Dhabi, 19esima e ultima prova del Mondiale 2015 di Formula Uno in programma sul circuito di Yas Marina. Il tedesco della Mercedes centra il 14esimo successo in carriera (eguagliati Graham Hill, Jack Brabham ed Emerson Fittipaldi), il sesto stagionale e il terzo consecutivo precedendo il compagno di squadra Lewis Hamilton. Chiude al terzo posto la Ferrari di Kimi Raikkonen, al terzo podio stagionale dopo aver fatto secondo in Bahrain e terzo a Singapore. Quarto con l’altra Rossa Sebastian Vettel, protagonista di una straordinaria rimonta visto che partiva dalla 15esima piazza in griglia. (AGI)

(AGI) – Washington, 25 ago. – Il birtannico Justin Wilson, 37 anni, pilota negli Usa della serie IndyCar e’ morto per le ferite alle testa riportate da un pezzo di un’altra auto che lo ha colpito in pieno nei giri finali alla Pocono Raceway in Pennsylvania. (AGI)

(AGI) – Spa, 22 ago. – E’ di Lewis Hamilton il miglior tempo al termine delle qualifiche del Gran premio del Belgio, undicesima prova (su 19 totali) del Mondiale di Formula Uno. Il britannico ha girato in 1’47″197, precedendo il compagno di scuderia, il tedesco Nico Rosberg (1’47″655). Terzo posto per il finlandese della Williams Valtteri Bottas con 1’48″537. Solo nono Sebastien Vettel, che ha chiuso in 1’48″825. Quarto Grosjean (1’48″561), quinto Perez (1’48″599), sesto Ricciardo (1’48″639), settimo Massa (1’48″685), ottavo Maldonado (1’48″754), decimo Sainz (1’49″771). (AGI) .

(AGI) – Spa, 21 ago. – Maxi penalizzazioni per i due piloti McLaren-Honda per il Gran Premio del Belgio. A Spa, infatti, il team anglo-nipponico ha annunciato di utilizzare un settimo ed un ottavo motore in questo fine settimana. Impossibile, quindi, per gli steward non comminare una maxi penalita’ a Fernando Alonso e Jenson Button. Al pilota spagnolo sono state inflitte 30 posizioni sulla griglia di partenza; mentre all’inglese, “solo” 25. La strategia del team di Woking era quella di accumulare sanzioni a Spa, dove, in ogni caso, non poteva sperare in un buon risultato in modo da avere piu’ tranquillita’ per le gare successive .

(AGI) – Roma, 19 ago. – “Cosa posso dire…Poter rimanere ancora una stagione in Ferrari significa che il sogno continua. Come ho sempre detto, per me la Scuderia e’ come una famiglia ed e’ con questa squadra che voglio concludere la mia carriera. Sono piu’ motivato che mai e molto grato a chi mi ha offerto questa possibilita’. Un grande ringraziamento va anche a tutti i tifosi che mi hanno sempre sostenuto”. Cosi’, sul sito della Ferrari, Kimi Raikkonen commenta il rinnovo del contratto fino al 2016 con la scuderia di Maranello. (AGI)

(AGI) – Roma, 19 ago. – Kimi Raikkonen restera’ alla Ferrari anche la prossima stagione. Lo annuncia la Casa di Maranello alla vigilia del weekend di Spa. “La Scuderia Ferrari comunica di aver rinnovato l’accordo di collaborazione tecnico-agonistica che la lega a Kimi Raikkonen – si legge in una nota -. Nella prossima stagione sportiva la squadra sara’ ancora formata dal pilota finlandese e da Sebastian Vettel”. (AGI) .

(AGI) – Roma, 16 ago. – “Non sono mai riuscito ad avere un buon grip dalle gomme, mi aspettavo di poter girare 4-5 decimi piu’ rapido, ma non ce l’ho fatta. Il podio va sempre bene ma e’ un risultato un po’ deludente perche’ sono arrivato troppo lontano da Jorge. Sapevo che sarebbe stato difficile tenere il passo di Lorenzo ma pensavo di poter lottare con Marc, per questo e’ stata una gara abbastanza deludente”. Cosi’ Valentino Rossi ai microfoni di Sky Sport dopo la gara di Brno. “Essere a pari punti significa essere davanti, quindi va bene, anche se lui ha piu’ vittorie e quindi e’ lui primo del Mondiale – spiega il Dottore -. Il problema e’ che Lorenzo sta andando molto forte, dopo Indy qui ha fatto differenza, sara’ difficile batterlo ma dobbiamo provarci”. Guardando alle prossime gare, Rossi dice che “dobbiamo essere competitivi gia’ a Silverstone e dobbiamo cercare di far bene la’, perche’ magari Misano rischia di essere troppo tardi. Questa – ammette Rossi – e’ una delle mie peggiori gare assieme a Mugello e Jerez, l’aggravante e’ che ci aspettavamo di fare bene”. .

Flag Counter
Video Games
Oops, something went wrong.