Politica | You Buyz
Newsletter
Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Roma – "Il 2015 e' stato l'anno delle riforme, degli ultimi tre il nostro governo e' quello che ha fatto meno decreti legge e ha il piu' alto tasso di attuazione. Il 2016 sara' l'anno dei valori, oggi l'indice di fiducia e' spaventosamente alto". Lo ha detto Matteo Renzi in conferenza stampa. (AGI)

(29 dicembre 2015)

Roma – "Credito d'imposta, terra dei fuochi, Bagnoli, Ilva, Salerno-Reggio Calabria, Napoli-Bari, tavoli di crisi aperti ovunque: chi ci diceva di aver dimenticato il Sud si e' dimenticato delle accuse che ci muoveva". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, nella conferenza stampa di fine anno. (AGI) 

(29 dicembre 2015)

Roma,- "L'Italia e' invasa era un altro dei cavalli di battaglia dello scorso anno. Se guardiamo i numeri vediamo che invece ci sono meno sbarchi dello scorso anno, meno immigrati dello scorso anno, siamo al record storico, piu' basso in assoluto di immigrazione in Italia. Il problema e' europeo e devo dire che questo e' un risultato che non ci puo' fare soddisfatti ma abbiamo gli strumenti per togliere uno dei grandi luoghi comuni che ci sono stati in questi mesi". Lo ha detto Matteo Renzi. (AGI) 

(29 dicembre 2015)

Roma – "No, non va tutto bene", ma sulla base dei dati "significa che c'e' molto da fare", anche se il premier Matteo Renzi rivendica che solo "un anno fa c'era una legislatura strascicata, che non riusciva ad andare avanti, che non riusciva ad eleggere il presidente della Repubblica. E' evidente questo dato di fatto: l'Italia si e' rimessa in moto e torna ad essere un grande Paese che puo' segnare la vittoria della politica contro il populismo: direi Italia batte populismo quattro a zero", conclude il premier in conferenza stampa. (AGI)

(29 dicembre 2015)

Roma – "L'Italia non dichiara guerra all'Europa, anzi la sta difendendo, io non pongo polemiche ma delle domande sulle regole, vorremmo che le regole devono valere per tutti e la Cancelliera Merkel prenda atto che quando parla il premier italiano non sta attaccando l'Ue, ma e' il presidente del Consiglio di un grande paese". Lo ha detto Matteo Renzi nella conferenza stampa di fine anno, ricordando che il partito del premier italiano, il Pd, alle ultime europee ha preso puiu' volti del partito di Angela Merkel. "Chiediamo il rispetto doveroso", ha scandito Renzi. (AGI)

(29 dicembre 2015)

Roma - I decreti legislativi di attuazione della riforma della P.a partiranno a gennaio e si concluderanno entro agosto. Lo ha affermato il premier Matteo Renzi in conferenza stampa. "Partiremo a gennaio, avremmo preferito partire entro il mese di dicembre – ha sottolineato Renzi – Siamo in ritardo di un mesetto per responsabilita' nostra non del ministro che era gia' pronta. Da gennaio e ragionevolmente ad agosto chiuderemo tutti i decreti". (AGI) 

(29 dicembre 2015)

Roma – "Noi eravamo alla finestra a Vienna non toccavamo palla, nell'incontro sull' Iran l'Italia non c'era" ora "a Vienna si riuniscono gli stessi paesi piu' uno, cioe' l'Italia". Lo ha detto il premier Matteo Renzi sul nuovo ruolo dell'Italia in politica estera.(AGI)

 

(29 dicembre 2015)

Roma – "Si diceva che le riforme costituzionali sarebbero state l'ennesimo flop", invece "l'11 gennaio saranno votate dalla Camera e ragionevolmente si andra' a stretto giro al Senato e poi immaginiamo il referendum a ottobre 2016 e saranno i cittadini a dire se sono riforme calate dall'alto". Lo ha detto Matteo Renzi in conferenza stampa. (AGI) 

(29 dicembre 2015)

Roma – "Il dato di fatto e' che l'Italicum e' approvato". Lo ha detto il premier Matteo Renzi nella conferenza stampa di fine anno, a proposito della legge elettorale e della discussione che c'e' stata sui numeri per approvarlo. "Portare a casa il risultato della legge elettorale era tutt'altro che semplice", ha aggiunto. "E' stato un capolavoro parlamentare", ha chiosato.(AGI)

(29 dicembre 2015)

Washington – Il raid aereo russo che la scorsa settimana ha ucciso il capo dei ribelli siriani Zahran Alloush e’ stato messaggio errato ai gruppi di opposizione siriana impegnati negli sforzi per mettere fine al conflitto. E’ il commento del Dipartimento di Stato Usa. Alloush e’ il capo del gruppo Jaysh al Islam, uno dei partecipanti alla riunione che a Riad, in Arabia Saudita, ha scelto i gruppi dell’opposizione che parteciperanno ai colloqui con il regime di Damasco, fa notare un portavoce, secondo il quale “il raid su Alloush e altri gruppi di opposizione di fatto complicano gli sforzi diplomatici per un cessate il fuoco e per i negoziati politici”. (AGI)
.