Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Quasi Tutti gli Articoli in questa categoria sono tratti dal sito: http://www.gamesource.it/ a cui va riconosciuto il giusto merito e va tutta la mia gratitudine per l’ottimo lavoro che svolgono

La sfida più ardua.

Anche Batman: Arkham Knight ospita l’Enigmista, che questa volta ha disseminato un totale di 179 trofei per tutta la città di Gotham. Trovarli non è così tanto impossibile: alcuni sono vistosamente messi al centro della città, altri invece sono molto più nascosti e necessitano di qualche attenzione in più. Il punto più importante della ricerca risiede nel dare non sottovalutare l’importanza degli informatori dell’enigmista. Infatti quei criminali verdi che potrete interrogare, riveleranno nella mappa i punti in cui trovare i trofei. E già metà del lavoro sarebbe fatta.
Per recuperarli si arriva al passo successivo, la parte più difficile: la risoluzione dell’enigma.

Per aiutarvi vi mostriamo dei video, divisi per zone, che vi mostreranno come trovare i trofei e le azioni da eseguire per ottenere tutti i Trofei Enigmista. Non esitate comunque a chiedere se avete ulteriori dubbi. Eccoli nel dettaglio:

Bleake Island – 37 Trofei

Miagani Island – 38 Trofei

Founders’ Island – 41 Trofei

Dirigibili Stagg Enterprises – 21 Trofei

Panessa Studios – 21 Trofei

Sede Centrale del Cavaliere di Arkham – 21 Trofei

 

Grazie a PowerPyx per il materiale video.

Heroes of the Storm nuova patch online e pronta per essere scaricata dai nostri client Battle.net, con grosse novità. Infatti, dopo gli annunci delle scorse settimane (durante l’E3 2015) e il rilascio della versione PTR, è disponibile la nuova mappa Eterno Conflitto.

Oltre alla mappa Blizzard ci presenta l’eroe di questa settimana, un nuovo assassino da mischia: il Macellaio.

heroes of the storm nuova patch macellaio

Nato negli Inferi Fiammeggianti e cucito insieme con parti di altri demoni, il Macellaio è un sadico che trae piacere nel torturare i suoi avversari. L’arrivo dell’Eterno Conflitto ha attirato questo spaventoso demone dalla Camera della Sofferenza fino al Nexus. Armato con una gigantesca ascia e una falce, il Macellaio si aggira sui campi di battaglia in cerca del prossimo cadavere da aggiungere alla propria collezione.

I coraggiosi che accetteranno il Macellaio come compagno nel Nexus scopriranno che questo formidabile assassino da mischia è utilissimo per isolare i nemici e ingaggiare un combattimento uno contro uno con gli eroi che riesce a separare dal gruppo. Le abilità del Macellaio Assalto Spietato, Mattanza e Carne da Macello gli consentono di inseguire senza tregua e bloccare i suoi avversari, mentre Frollatura è utile per sopravvivere durante gli scontri. Date un’occhiata alla pagina dell’eroe del Macellaio e al video qui sotto per un approfondimento su questo spaventoso, nuovo eroe, sulle sue abilità e sui suoi modelli.

Ma veniamo alle modifiche della nuova patch, che introduce la nuovissima mappa Eterno Conflitto, nuovi mercenari e la presenza di un personaggio noto per gli amanti di Diablo III: il goblin razziatore.

Vi riportiamo il comunicato ufficiale Blizzard, esplicativo di tutte le aggiunte e modifiche della patch di Luglio:

Generale

Uccidi i goblin predoni!

Sembra che quei perfidi goblin predoni si siano intrufolati nel Nexus insieme agli Inferi Fiammeggianti. Queste creature intendono accumulare la maggior quantità di oro possibile. Non si sa in quanti siano, ma la fortuna che hanno accumulato va restituita. Gli avventurieri che riescono a uccidere dei goblin predoni durante l’Eterno Conflitto saranno lautamente ricompensati. I goblin predoni faranno il possibile per fuggire dalle creature ostili, per cui siate rapidi, oppure scapperanno via attraverso un portale.

  • I giocatori riceveranno una missione speciale chiamata: “Uccidi un goblin predone!” ogni giorno durante l’Eterno Conflitto.
    • Prima dell’avvio di una partita, qualsiasi giocatore con una missione speciale attiva innescherà la generazione di un goblin predone in un punto casuale vicino al nucleo della squadra.
    • Uccidete il goblin predone prima che il conto alla rovescia raggiunga lo zero, o si aprirà un portale e il goblin fuggirà.
    • I giocatori con una missione speciale attiva che riescono a uccidere un goblin predone prima che fugga riceveranno 100 oro per i loro sforzi al termine della partita.
    • I goblin predoni possono comparire su qualsiasi mappa in qualsiasi modalità (Contro I.A., Partita rapida, Lega Eroi, Lega Squadre).
    • Questa missione speciale è disponibile per tutti i giocatori, che abbiano o meno sbloccato le missioni giornaliere raggiungendo il livello giocatore 6.
    • I giocatori possono uccidere tutti i goblin che desiderano, ma la missione speciale può essere completata solo una volta al giorno. Le missioni incomplete non si accumulano.

Nuovi ritratti di ricompensa

  • Ritratto di Facebook
    • La pagina Facebook di Heroes of the Storm ha raggiunto 1 milione di like! Per celebrare questo traguardo, tutti i giocatori che effettueranno l’accesso prima della prossima patch riceveranno un ritratto a tema Facebook! Grazie per il vostro supporto!
  • Ritratto Tigre Dorata
    • I giocatori che riscattano il codice per la cavalcatura Tigre d’Oro nel Kit Introduttivo di Heroes of the Storm riceveranno anche il ritratto Tigre d’Oro.
      • Questo ritratto sarà conferito retroattivamente anche a tutti i giocatori che hanno riscattato il codice prima della patch di oggi.

Nuovo campo di battaglia

heroes of the storm nuova patch eterno conflitto

Lo scontro fra il Paradiso Celeste e gli Inferi Fiammeggianti ha raggiunto il Nexus, in un campo di battaglia conteso fra il bene e il male. Angeli, demoni ed eroi si scontrano senza tregua per ottenere il dominio sui Campi di Battaglia Eterni.

  • I Campi di Battaglia Eterni sono una mappa a due corsie al centro della quale due enormi creature immortali si scontrano in eterno. Le squadre devono lottare per sconfiggere l’immortale nemico.
  • Quando il nemico viene sconfitto, l’immortale alleato rigenera tutta la Salute, e avanza verso le strutture nemiche, attaccando lungo la corsia con il maggior numero di difese ancora intatte.
  • Gli immortali che attaccano ottengono anche uno scudo in proporzione alla quantità di Salute rimasta al termine dello scontro.
    • Gli immortali dispongono di attacchi a distanza, ognuno dei quali consuma una parte dello scudo. Anche subire danni riduce lo scudo.
    • All’esaurirsi dello scudo, l’immortale attaccherà solo in mischia.

Nuovi mercenari

  • Sciamani Caduti
    • Questi deformi demoni non si allontanano mai troppo dai loro branchi di segugi, e sanno riportare in vita quelli uccisi in combattimento. Chi tiene alla pelle farebbe bene a eliminare gli sciamani prima di rivolgere la propria attenzione ai segugi.
  • Khazra
    • Queste creature mezze umane e mezze caprine che popolano i Campi di Battaglia Eterni sono forti combattenti dalla distanza che non esitano a far piovere lance sui propri nemici. Sconfiggete i campi di Khazra per scatenarli contro la squadra avversaria.

Maggiore frequenza del nuovo campo di battaglia

  • A partire da oggi la scelta dei campi di battaglia in tutte le modalità (a eccezione delle partite personalizzate) sarà limitata a:
    • Campi di Battaglia Eterni
    • Tempio Celeste
    • Tomba della Regina Ragno
    • Valle Maledetta
  • Questa scelta è stata effettuata per aumentare la frequenza di partite sulla nuova mappa, i Campi di Battaglia Eterni.
  • Nelle partite personalizzate i giocatori possono selezionare tutti i campi di battaglia.
  • Tutte le mappe, inclusi i Campi di Battaglia Eterni, saranno rese nuovamente disponibili in tutte le modalità a partire da martedì 7 luglio.

Grafica

Generale

  • Gli angoli di inquadratura dell’anteprima nel negozio di molti eroi e cavalcature sono stati aggiornati e migliorati.
  • I puntatori ad area d’effetto sono stati ulteriormente migliorati.

Campi di battaglia

  • Diversi elementi dei campi di battaglia hanno ricevuto miglioramenti dal punto di vista grafico.
  • Diversi elementi dei campi di battaglia sono stati ottimizzati per migliorare le prestazioni.
  • Le luci durante gli eventi nel Giardino del Terrore sono state modificate per migliorare la qualità e la chiarezza generale.
  • L’indicatore di portata della Carica Selvaggia del Drago Cavaliere ha ricevuto miglioramenti dal punto di vista grafico.

Eroi, abilità, cavalcature e modelli

  • Eroi
    • Il ritratto di gioco di Alachiara ha ricevuto miglioramenti dal punto di vista dell’animazione.
  • Abilità eroe
    • Diverse abilità sono state ottimizzate.
    • Alachiara ha ricevuto grafica ed effetti visivi aggiornati per adeguarsi alla rielaborazione dei talenti.
    • Gli indicatori di portata per diverse abilità e talenti sono stati migliorati:
      • Azmodan: Marcia del Peccato (talento)
      • Falstad: Parafulmine (W)
      • Rehgar: Totem del Vincolo Terrestre (E)
      • Tychus: Trivella Laser Drakken (R)
      • Uther: Campione Benedetto (talento)
      • Valla: Assalto Dinamico (R)

Suoni

Generale

  • Anche la musica riprodotta durante i menu di fine partita ha subito una svolta cupa con l’arrivo dell’Eterno Conflitto in Heroes of the Storm.
    • Attivate la musica nel menu degli effetti sonori (o premete CTRL+M) per ascoltare i suoni di Sanctuarium scontrarsi con quelli del Nexus.

Campi di battaglia

  • Nuova musica aggiunta per la mappa Campi di Battaglia Eterni.
  • Musica aggiornata per le mappe Tempio Celeste, Tomba della Regina Ragno e Giardino del Terrore.

Interfaccia utente

Generale

  • La grafica delle notifiche che appaiono nell’angolo in alto a destra dei menu fuori partita, come gli inviti in gruppo e le ricompense, è stata aggiornata.

Progresso eroi

  • Le ricompense per diversi livelli eroe sono state modificate:
    • Livello eroe 9: aggiunta una ricompensa di 750 oro.
      • Questa ricompensa sarà conferita retroattivamente ai giocatori per qualsiasi eroe che abbia raggiunto il livello 9 prima della patch odierna.
    • Livello eroe 15: ricompensa ridotta da 1.250 a 1.000 oro.
    • Livello eroe 20: ricompensa ridotta da 2.500 a 2.000 oro.
      • I giocatori non perderanno l’oro già ottenuto raggiungendo i livelli eroe 15 o 20 prima della patch odierna.

Interfaccia di gioco

  • Schermata punteggi
    • La colonna Guarigione nella schermata punteggi (TAB) è stata ripensata e rinominata Ruolo.
      • La colonna Ruolo tiene traccia delle cure effettuate dagli eroi di supporto e del totale dei danni subiti dai guerrieri durante una partita.
    • La colonna Danni da assedio non tiene più traccia dei danni inflitti a mercenari non assoldati o altre unità neutrali.

Registro missioni

  • Nel registro missioni è stata aggiunta una sezione missioni speciali.
    • Quando un evento speciale è in corso, le missioni speciali disponibili appariranno in questa sezione.
    • Le missioni speciali mostrano i requisiti necessari per poter essere completate nel registro missioni.
    • In modo simile alle missioni giornaliere, i giocatori riceveranno una notifica per il completamento delle missioni speciali nella schermata punteggi.
  • Per supportare meglio le missioni speciali, il registro missioni è stato abilitato per tutti i giocatori di Heroes of the Storm, che abbiano o meno sbloccato le missioni giornaliere raggiungendo il livello giocatore 6.
    • I giocatori che non hanno raggiunto il livello 6 possono visualizzare le missioni speciali o i propri progressi nel registro missioni, ma le missioni giornaliere rimarranno disabilitate.

Sistema di riconnessione

  • I giocatori non riceveranno più notifiche tramite messaggi o annunci quando un nemico si disconnette o si riconnette a una partita.
    • Questo tipo di notifiche rimarrà attivo nelle partite personalizzate.
    • I giocatori riceveranno una notifica se un alleato abbandona o si riconnette a una partita, ma la frequenza delle notifiche è stata ridotta nelle situazioni in cui un alleato si disconnette e riconnette ripetutamente.

Design e dinamica di gioco

Generale

  • La valutazione del grado di difficoltà di diversi eroi è stata aggiornata per renderla più accurata.
  • Gli anelli sottostanti agli eroi sono stati adattati per riflettere meglio i modelli di collisione.
  • I colpi mirati e le abilità che usano un pattern ad arco mostreranno la propria portata quando si passa il mouse sopra il relativo pulsante nella barra delle abilità.
  • Diverse abilità rendevano gli eroi accidentalmente inarrestabili durante il loro utilizzo. Le seguenti abilità non rendono più gli eroi inarrestabili:
    • Chen: Calcio Volante (Q)
    • Falstad: Avvitamento (E)
    • Illidan: Slancio (Q)
    • Illidan: Attacco Sferzante (con Briglia Sciolta) (W)
    • Kerrigan: Devastazione (Q)
  • Diverse abilità non avrebbero dovuto stordire completamente i bersagli nemici. In questi casi, gli stordimenti sono stati convertiti in intontimenti, che agiscono in modo simile ma non interrompono le abilità incanalate durante il movimento dell’eroe.
    • Ad esempio: intontire Valla non interrompe l’incanalamento di Assalto Dinamico.
    • Le seguenti abilità ora intontiscono e non stordiscono gli eroi nemici:
      • Alachiara: Vento di Smeraldo (R)
      • Chen: Barile Vagante (R)
      • E.T.C.: Spaccatimpani (W)
      • Falstad: Folata Possente (R)
      • Kerrigan: Stretta Primordiale (E)
      • Raynor: Proiettile Perforante (Q)
      • Sgt. Hammer: Salva Devastante (W)
      • Tychus: Bomba a Mano (W)

Campi di battaglia

Miniere Infestate

    • Durata aumentata da 2 a 3 secondi.I giocatori ora possono utilizzare i movimenti programmati (Shift + clic destro) per entrare o uscire dalle miniere e per continuare a muoversi sul livello in cui vogliono spostarsi.

      Talenti

      Nuovo talento: Offensiva Vampirica

      • Nuova versione di Assalto Vampirico.
        • Gli attacchi base rigenerano Salute pari al 25% dei danni inflitti al bersaglio principale.
        • Assalto Vampirico non è stato modificato.

      Sangue chiama Sangue

      • Non rallenta più i bersagli.
      • Danni ridotti dal 15% al 10% della Salute massima del bersaglio.
      • Effetto di cura aumentato dal 100% al 200% dei danni inflitti.

      Ricerca dell’Evocatore

      • Rigenerazione iniziale di 0,5 Mana rimossa.
      • Ogni globo rigenerante fornisce 0,1 rigenerazione di Mana.

      Avvelenamento

      • Durata aumentata da 5 a 10 secondi, danni immutati.

      Promozione

      • I servitori non ottengono più un bonus del 300% alla Salute e del 100% ai danni.
        • Il servitore selezionato subisce il 75% di danni in meno dalle unità non eroiche e infligge loro il 100% di danni aggiuntivi.

      Scudo Protettivo

      • Ora fornisce una protezione pari al 15% della Salute massima del bersaglio.

      Maestro della Rigenerazione

      • Rigenerazione iniziale di 4,0 Salute rimossa.
      • Ogni globo rigenerante fornisce 1,5 rigenerazione di Salute.

      Scudo Magico

      • Durata aumentata da 2 a 3 secondi.

       

Per quanto riguarda le modifiche ai talenti degli eroi vi rimandiamo a questo link.

E’ tutto dal Nexus, Blizzard ha riservato molti cambiamenti per i giocatori del suo MOBA e siamo certi che la nuova mappa, vi divertirà notevolmente.

Metroid Prime: Federation Force non sarà un semplice spin-off come tutti credevano.Metroid

 

Metroid Prime: Federation Force è stato uno dei titoli più criticati tra quelli presentati da Nintendo durante lo scorso E3; i fan volevano vedere Samus Aran su WiiU e la presentazione di quello che sembrava essere a tutti gli effetti uno spin-off della serie, ha lasciato l’amaro in bocca alla maggior parte dell’utenza.

Ci viene però rivelato da una dichiarazione di Reggie Fils-Aime, presidente della divisione americana Nintendo, che Metroid Prime: Federation Force è destinato a ricevere pieno supporto dagli sviluppatori e probabilmente anche dei seguiti:

“I fan hanno visto un gioco appartenente all’universo di Metroid Prime che non si aspettavano. La reazione è stata negativa, non serve addolcire la pillola. Noi di Nintendo prendiamo le nostre grandi IP e le trasformiamo rendendole nuove e interessanti per i fan che credono di conoscerle. Dobbiamo essere noi i primi a mettere in discussione i modelli, a rivedere un modo di pensare, a ripensare all’essenza dei franchise e di particolari forme di gameplay al fine di portare avanti le serie.”

Si prospetta quindi un deciso cambio di rotta per Metroid, uno degli storici brand made in Nintendo.

 

NIS America annunciare che Persona 4: Dancing All Night arriverà in Europa in autunno per PlayStation Vita con un numero limitato di “Disco Fever” EU Edition, in versione fisica standard e in versione digitale.

La “Disco Fever” EU Edition includerà:

  • Due Dischi Chock Full di Persona 4 Music Remixes: Ascolta la colonna sonora completa di Persona 4: Dancing All Night in tutta la sua gloria! I brani remixati  danno una nuova energia all’incredibile musica diPersona 4.
  • L’altra notte un astuccio per PS Vita mi ha salvato la vita: Proteggi la tua PS Vita in questo astuccio daldesign P4D smaltato e personalizzato con Teddie in tutto il suo splendore nella tuta Elivis-esque da un lato, e la versione del logo in rilievo di P4D sul retro.
  • Tutto a proposito di quell’ Orso: Non perdere le tue chiavi o qualsiasi altra cosa con il portachiavi d’oro di Teddie. (Non oro vero, naturalmente).
  • Il Pacchetto completo: tutti gli articoli saranno compresi in una grande confezione da collezione personalizzata con l’art di una palla da discoteca ( che si basa su quello della versione di P4D del Japanese Crazy Value Pack ).
  • Cover Band: Preserva il display della tua Ps Vita con una cover sagomata che mostra la vera essenza di P4D! (La cover è stata progettata per adattarsi al modello PS Vita più recente).

Persona 4 Dancing All Night Disco Fever

Per chi non conoscesse il titolo, Persona 4: Dancing All Night è un gioco musicale che si svolge dopo gli avvenimenti del picchiaduro del 2014, Persona 4 Arena Ultimax. I giocatori vengono catapultati sul Midnight Stage quando i riflettori sono puntati sul mega – idolo Rise ed il suo giovane gruppo, Kanamin Kitchen.
I membri del Kanamin Kitchen sono scomparsi proprio dal Midnight Stage  ed ora tocca a Rise e al team investigativo intraprendere una missione di salvataggio – solo loro hanno scoperto le stesse terribili ombre provenienti dal Midnight Channel.
A rendere la situzione ancora peggiore, i loro vecchi poteri non funzionano più e le ombre in P4D possono essere sconfitte solo con la danza, così i giocatori dovranno improvvisare delle potentissime mosse di danza per salvare la giornata!
Con una modalità storia di più di 30 ore completamente doppiata, P4D è un’esclusiva PS Vita (compatibile con PSTV), e presenta in un gameplay di sfide musicali che esplora circa 30 remix completi e  tracce originali basati sulle composizioni del leggendario compositore musicale della colonna sonora della serie Persona, Shoji Meguro.

Eccovi il trailer mostrato durante lo scorso E3:

Bandai Namco festeggia l’arrivo di Stars Victory Vs+ partecipando ai saldi su PSN “Big in Japan”.

Dal 24 giugno all’8 luglio saranno disponibili diversi JRPG e giochi in stile giapponese tipici della software house a prezzi scontati, disponibili per  PlayStation Vita, PlayStation 3 e PlayStation 4!

Ecco la lista dei titoli:

PlayStation 4 

 

PlayStation 3

 

PlayStation Vita

bandai namco Big in Japan

Al via nella giornata odierna la nuova stagione di Hearthstone dedicata a Darkspear. Ecco il nuovo dorso!

Come al solito su Hearthstone, per ottenere un nuovo dorso è necessario partecipare alle partite “ranked” fino al raggiungimento del rango 20. Al termine della stagione, della durata di un mese, i dorsi vengono resi disponibili automaticamente a tutti i giocatori che soddisfano l’unico requisito sopra indicato.

L’eredità di Sierra e Lucasarts

Anche il mondo videoludico, come tutte le forme d’arte, è in continua evoluzione. Generi che negli anni ’80 e ’90 vivevano i loro anni di gloria, come il platform e l’avventura punta e clicca, sono ormai diminuiti a prodotto di nicchia, in mezzo a numerosi titoli videoludici free roaming, enormi gdr online e produzioni gigantesche degne delle migliori opere cinematografiche.

Il genere che ha più risentito di questa evoluzione artistica è senza dubbio quello delle avventure grafiche, che nell’epoca d’oro di Lucasarts, Sierra e Revolution Software, potevano vantare titoli ormai entrati a pieno diritto nella storia videoludica: da Monkey Island a Broken Sword, dalla saga di Gabriel Knight a quella di King’s Quest fino a Beneath a Steel Sky, passando per numerosi altri eccellenti esempi di una scuola videoludica che fa della trama e degli enigmi le sue colonne portanti, e che ancora oggi vengono rispolverati dagli avventurieri. Un genere ormai romantico e nostalgico, ora confinato alla scena indie.

Tuttavia, se la quantità delle avventure grafiche è diminuita nel corso degli anni, lo stesso per fortuna non si può dire della qualità. In un panorama ormai caratterizzato da produzioni milionarie ed esplosioni di eccellenze tecniche, l’eredità di Sierra e Lucasarts viene raccolta dalla Daedalic Entertainment. La casa di Amburgo, già coinvolta in titoli come The Dark Eye: Chains Of Satinav, la saga di Deponia (come sviluppatore), Machinarium e Tales Of Monkey Island (come editore), conferma ancora una volta la sua dimestichezza nel campo delle avventure grafiche con questo Anna’s Quest, un titolo delicato e fiabesco sviluppato da Dane Krams (alias Krams Design).

La nostra avventura inizia come la più classica delle favole


Once upon a time…a little girl called Anna

La nostra avventura inizia come la più classica delle favole: in una capanna nei boschi vive Anna, una bambina molto sveglia e intelligente, insieme al nonno, un saggio e colto signore dall’indole delicata e gentile. Tra libri, perle di saggezza e lavoro nei boschi, la vita di Anna scorre tranquilla fino al giorno in cui il nonno, in genere dotato della classica salute dei montanari, si ammala di una misteriosa malattia.
Con il nonno costretto a letto, immobile e delirante, Anna decide di recarsi nei boschi per cercare una cura per la malattia, solo per finire imprigionata dalla strega Winfried, che nella bambina vede molto più potenziale di quanto Anna stessa creda di avere. Dopo una serie di esperimenti, Winfried riesce a far sviluppare ad Anna delle capacità telecinetiche latenti, che la bambina utilizza subito per fuggire. Ma è solo l’inizio dell’avventura: dopo aver fatto amicizia con un bambino tramutato in orsacchiotto ed essere fuggita dalla dimora della strega, Anna inizia un lungo viaggio alla ricerca dell’unica persona che potrebbe avere la cura per suo nonno, ormai colpito da una vera e propria maledizione.

Tra spettri, animali parlanti, enigmi, streghe, corvi, boschi e lupi, la storia di Anna’s Quest pesca a piene mani dal miglior folklore europeo, in particolare dalle favole di Hans Christian Andersen e i fratelli Grimm, mantenendone anche gli aspetti vagamente inquietanti.

Non saremo soli nelle nostre avventure

Avventure nel folklore europeo

L’abilità e la dedizione che la Daedalic dimostra nel raccogliere l’eredità della vecchia scuola delle avventure grafiche si manifesta anche nel sistema di controllo, che riprende perfettamente le meccaniche tipiche del genere. Dopo un breve ma completo tutorial potremo subito iniziare senza problemi la nostra avventura.
Il mouse permette ogni movimento necessario alla nostra avventura (anche se sono disponibili delle scorciatoie via tastiera): il pulsante sinistro consente di usare gli oggetti, di spostare la nostra piccola avventuriera e di accelerare i dialoghi, mentre il destro riguarda l’esame degli oggetti. I mouse dotati di rotellina permetteranno di aprire l’inventario girandola o, premendola, di far apparire in un solo colpo d’occhio tutti gli hotspot. Una trovata, quest’ultima, che elimina interamente il problema del pixel hunting, ovvero la ricerca scrupolosa dei punti interagibili dello scenario.

Altra gradevole opzione, ripresa da alcuni titoli del genere, è la possibilità di accelerare i movimenti tra uno scenario e l’altro grazie a un doppio click. Gli enigmi spaziano dal classico “usa l’oggetto giusto nel punto giusto” a enigmi più complessi, che talvolta coinvolgono i poteri telecinetici di Anna. Enigmi anche piacevoli e interessanti, ma nulla che possa creare problemi a un avventuriero esperto.

Anche se pesca a piene mani dalle meccaniche della vecchia scuola del punta e clicca degli anni d’oro, il titolo della Krams Design comprende anche opzioni tipiche di prodotti più recenti, come extra e trofei, legati all’esplorazione, all’esame degli oggetti e all’approfondimento dei dialoghi. La longevità di Anna’s Quest è direttamente proporzionale alla capacità di risolvere gli enigmi, ma la durata della nostra avventura si assesta comunque su livelli buoni.

L’unica vera limitazione del titolo è un difetto comune a molti altri prodotti dello stesso genere: la scarsa rigiocabilità. Una volta venuti a capo della nostra ricerca per la cura del nonno, infatti, ben difficilmente saremo tentati di ricominciare la nostra avventura.

Con un semplice comando potremo evidenziare tutti gli hotspot

Tra draghi, spettri e streghe

Il comparto tecnico di Anna’s Quest rappresenta un altro riuscito tributo ai gloriosi punta e clicca del passato. Il prodotto di mister Krams, infatti, si tiene ben lontano dalle esplosioni di poligoni e dalle texture realistiche tipiche delle produzioni videoludiche più famose, e privilegia l’utilizzo di sprite in bitmap inseriti in scenari realizzati a mano. La scelta è azzeccata: le ambientazioni e i vari personaggi sono colorati e ben realizzati, all’altezza delle avventure grafiche più celebri. L’atmosfera del titolo potrebbe erroneamente far pensare che l’avventura di Anna sia un prodotto adatto solamente ai più piccoli, ma nasconde invece un’ottima profondità di trama e di situazioni.

Se la realizzazione prettamente grafica è più che buona, almeno considerando il genere di prodotto, il lato artistico è ancora meglio: Anna e i suoi comprimari sono realizzati con una delicatezza e una cura ormai rare nella scena videoludica moderna (anche se risentono di un frame rate abbastanza scarso) e gli stessi scenari restituiscono bene le atmosfere delle favole dei fratelli Grimm. Anche il versante sonoro è ben curato: i dialoghi (solo in inglese, mentre i sottotitoli sono nelle principali lingue europee) ben caratterizzati e recitati si affiancano a buone musiche d’atmosfera, realizzate da James Flamestar.

Rimane fondamentale esaminare ogni indizio

Rimane fondamentale esaminare ogni indizio

Anna’s Quest è un buon prodotto, che rende bene omaggio all’eredità di Sierra e Lucasarts. Inizia come una favola, ispirata alla scena letteraria dei fratelli Grimm e di Hans Christian Andersen (di cui riprende anche le atmosfere sottilmente inquietanti), ma rivela ben presto una profondità di trama e una piacevolezza di enigmi che rendono l’avventura adatta anche agli avventurieri più navigati. Il lato tecnico è perfettamente adatto al contesto e rievoca egregiamente il folklore favolistico europeo. L’unico lato negativo, quello della scarsa rigiocabilità, è purtroppo tipico del genere punta e clicca, ma il voto finale vuole anche essere un premio per la volontà, da parte degli sviluppatori e dell’editore, di voler ancora rimanere fedeli ai classici meccanismi delle avventure grafiche.

Flag Counter