Newsletter
Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Roma, 7 lug. – Massimo Giuseppe Bossetti, imputato per l’omicidio di Yara Gambirasio, deve restare in carcere. E’ quanto ha sostenuto il pg di Cassazione, Giuseppe Corasaniti, davanti ai giudici della Prima sezione penale della Suprema Corte, che oggi sono chiamati a decidere sull’istanza di scarcerazione avanzata dai difensori di Bossetti. Il pg, durante la camera di consiglio, ha sollecitato il rigetto del ricorso sostenendo che vi e’ il rischio di reiterazione del reato. La difesa di Bossetti ha deciso di ricorrere in Cassazione contro l’ordinanza del Riesame di Brescia che, il 10 marzo scorso, ha confermato il ‘no’ del gip di Bergamo alla richiesta di revoca della misura cautelare in carcere. La Suprema Corte si era espressa a favore della custodia cautelare in cella per Bossetti gia’ nel febbraio scorso. Per Bossetti, intanto, si e’ aperto qualche giorno fa il processo davanti alla Corte d’Assise di Bergamo: e’ lui l’unico imputato per l’omicidio di Yara. La tredicenne scomparve a Brembate di Sopra il 26 novembre del 2010 e il suo corpo fu ritrovato nel febbraio 2011 in un campo non molto distante dal luogo della scomparsa. La decisione dei giudici della Cassazione, presieduti da Maria Cristina Siotto, e’ attesa tra stasera e domani. (AGI) .

(AGI) – Roma, 7 lug. – E’ di due feriti il bilancio di una sparatoria avvenuta questa mattina sulla via Cassia a Roma, all’altezza del chilometro 9, dove una guardia giurata nel corso di una lite per viabilita’ stradale con tre immigrati ha sparato e ferito due di loro. La guardia giurata, 52 anni, stava andando a lavoro in auto quando ha avuto una lite con gli occupanti di un’altra autovettura, tre bengalesi. La lite e’ degenerata e l’uomo ha utilizzato la propria arma ferendo uno dei due a una gamba e l’altro ad un fianco. Entrambi sono stati soccorsi e ricoverati rispettivamente al policlinico Gemelli e all’ospedale Sant’Andrea. Il terzo immigrato e’ stato trovato in possesso di un’altra pistola e disarmato. I quattro sono stati arrestati per rissa aggravata. (AGI) .

(AGI) – Roma, 7 lug. – Una coppia di anziani e’ stata picchiata la notte scorsa nella propria abitazione nel corso di un tentativo di rapina. E’ successo in un appartamento di via Stabia, nel quartiere Appio. Gli anziani, entrambi ottantenni, sono stati svegliati nella notte da alcuni rumori e poi aggrediti con bastoni da uomini riusciti ad entrare nella casa da una finestra lasciata aperta. Dopo la fuga dei malviventi i due pensionati sono stati medicati al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni. (AGI) .

(AGI) – Roma, 7 lug. – Va confermata la custodia cautelare in carcere per Michele Buoninconti, accusato di aver ucciso la moglie , Elena Ceste, e di averne occultato il cadavere. Questa la richiesta avanzata dal pg di Cassazione, Gisueppe Corasaniti, ai giudici della Prima sezione penale, chiamati a decidere se accogliere o meno il ricorso presentato dalla difesa contro l’ordinanza con cui il Tribunale del Riesame di Torino, il 16 febbraio scorso, confermo’ il carcere per l’Uomo. Buoninconti e’ detenuto nel carcere di Asti dalla fine dello scorso gennaio: per lui si e’ aperto il primo luglio scorso il processo, davanti ai giudici di Asti, per omicidio volontario aggravato ed occultamento di cadavere. Elena Ceste, casalinga, scomparve dalla casa in cui viveva con il marito e quattro figli, il 24 gennaio 2014. Venne ritrovata morta il 18 ottobre successivo, sulla riva di un canale non lontano dalla sua abitazione. Il verdetto dei supremi giudici e’ atteso per le prossime ore. .

(AGI) – Roma, 7 lug. – Per oggi non e’ ancora previsto alcun incontro fra il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, e il prefetto di Roma, Franco Gabrielli, ma la relazione di quest’ultimo sull’ispezione al comune di Roma, per proporne o meno lo scioglimento per mafia arrivera’ “entro la fine della settimana”. A dirlo e’ stato lo stesso Gabrielli, a margine di un incontro con istituzioni e cittadini del primo municipio della capitale. A chi gli chiedeva se oggi avesse appuntamento con Alfano, il prefetto ha risposto: “negativo”, ma assicurando poi che la sua relazione al ministro sara’ consegnata “nei prossimi giorni e certamente entro la fine della settimana”. Nel comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, che si terra’ nel pomeriggio, “si parlera’ della relazione dei commissari” che hanno svolto l’attivita’ di ispezione in Campidoglio “e di quali siano le posizioni degli appartenenti al comitato”, ha spiegato Gabrielli precisando che “il comitato si esprimera’ come organo consultivo e il prefetto ne terra’ conto nei termini in cui vorra’: non e’ decisionale ma anche dall’esito di questo confronto faro’ una relazione”, ha concluso, “e tutti saranno messi nelle condizioni di conoscere l’esito del lavoro della commissione”. (AGI) .

(AGI) – Taranto, 26 giu. – Un cingalese e’ morto nel crollo in una palazzina di via Pupino a Taranto, causato dallo scoppio di una bombola di gas. La vittima, che aveva 58 anni, aveva tentato di allontanarsi dall’edificio fuggendo in un cortiletto interno dello stabile, ma e’ stata travolta dalle macerie del solaio che gli e’ crollato addosso. I Vigili del Fuoco stanno ancora mettendo in sicurezza l’area, mentre l’amministrazione comunale sta provvedendo a individuare una sistemazione per le persone rimaste senza casa. (AGI) .

(AGI) – Roma, 7 lug. – E’ di due feriti il bilancio di una sparatoria avvenuta questa mattina sulla via Cassia a Roma, all’altezza del chilometro 9, dove una guardia giurata nel corso di una lite per viabilita’ stradale con tre immigrati ha esploso due colpi di pistola. L’uomo, guardia giurata di 52 anni, stava andando a lavoro in auto quando ha avuto una lite con gli occupanti di un’altra autovettura, tre bengalesi. La lite e’ degenerata e l’uomo ha utilizzato la propria arma ferendo due immigrati: uno colpito ad una gamba e l’altro ad un fianco. Entrambi sono stati soccorsi e ricoverati rispettivamente al policlinico Gemelli e all’ospedale Sant’Andrea. Sul posto sono intervenute le volanti della Polizia di Stato e la guardia giurata si trova ora negli uffici del commissariato Flaminio. Il terzo immigrato e’ stato trovato in possesso di un’altra pistola e disarmato. Il tratto della strada interessato alla sparatoria e’ stato chiuso al traffico per eseguire i rilievi. (AGI) .

(AGI) – Palermo, 7 lug. – Incidente sul lavoro a Palermo. Un operaio e’ in gravi condizioni dopo essere precipitato dalla gru su cui si trovava per dei lavori a un edificio. L’uomo era sul cestello del mezzo, in corrispondenza del nono piano del palazzo di via Holm.

Tutte le notizie nell’archivio – Agi

Non e’ chiaro se si sia verificato uno sganciamento autonomo del cestello o se l’autogru si sia ribaltata. L’uomo e’ stato condotto all’ospedale Villa Sofia; un collega che ha assisito alla scena e’ sotto choc. Indaga la polizia di Stato. (AGI) .

(AGI) – Roma, 7 lug. – Aumenta in modo esponenziale il numero di italiani – in viaggio all’estero per turismo o per affari – che rimane vittima di incidenti stradali. Il report del primo semestre 2015, sulla base dei dati raccolti dall’Osservatorio il Centauro- ASAPS, ha fatto registrare nei primi sei mesi dell’anno 20 incidenti fatali (+122%) con 25 italiani (+78%) che hanno perso la vita. Nel primo semestre del 2014 gli incidenti mortali erano stati 9 con 14 vittime. Dei 20 incidenti del primo semestre 2015, 4 erano viaggi di vacanza e 16 viaggi di lavoro. In 10 sinistri e’ stata coinvolta un’auto, in uno un pullman, in 4 una moto, in 3 una bicicletta e in 2 un pedone. I 20 incidenti sono distribuiti in tutti i continenti: 5 in Europa, 3 in Nord America, 5 in America Latina, 3 in Africa, 3 in Oceania, 1 in Asia. Nell’intero 2014 gli incidenti registrati dall’Osservatorio il Centauro-ASAPS in totale furono 25 con 33 vittime italiane. (AGI) .

(AGI) – Taranto, 7 lug.- L’esplosioone di una bombola di gas ha causato il crollo di una palazzina a Taranto. Il bilancio, ancora provvisorio, parla di sei feriti, uno o due dispersi, forse padre e figlio.

L’esplosione e’ avvenuta verso le 8 e sembra che il solaio del primo piano sia collassato. I vigili del fuoco e le forze dell’ordine solo al lavoro per rimuovere le macerie dello stabile. Per motivi precauzionali sono stati fatti sgomberare anche gli edifici adiacenti.

Il crollo e’ avvenuto in via Pupino, in uno stabile non lontano dal lungomare.