Newsletter
Ultime News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Cosenza, 9 lug. – Beni immobili per un valore complessivo di circa settecentomila euro sono stati sequestrati ad un imprenditore dai finanzieri della comando provinciale di Cosenza, al termine di verifiche fiscali. L’attivita’ di polizia tributaria ha coinvolto societa’ responsabili di condotte illecite, come la mancata presentazione della dichiarazione fiscale e l’emissione di fatture per operazioni inesistenti, poi sfruttate dalle stesse aziende al fine di trarne benefici illeciti. Sulla base delle conclusioni dell’attivita’ ispettiva e’ stata disposta la misura cautelare reale del sequestro “per equivalente” sui beni direttamente riconducibili all’imprenditore, come previsto dalla legge 244/2007. I finanzieri cosentini hanno sequestrato un intero complesso edilizio adibito a struttura turistica ed un vasto terreno di circa 5 ettari. (AGI) .

(AGI) – Venezia, 8 lug. – L’ondata di devastanti temporali che sta colpendo numerose zone del Veneto ha provocato un morto (nell’area di Sambruson di Dolo) e una ventina di feriti, due dei quali in codice rosso.

Il decesso e’ avvenuto nell’area di Sambruson di Dolo, con modalita’ in corso di accertamento. Lo ha comunicato al Presidente della Regione Luca Zaia il responsabile del Suem 118 del Veneto, Paolo Rosi, che ha coordinato gli interventi di carattere sanitario ed e’ intervenuto con 2 elicotteri e 19 ambulanze.

I feriti sono stati ricoverati negli Ospedali di Mestre, Padova, Piove di Sacco, Dolo e Mirano. Zaia ha scelto di convocare domani una seduta straordinaria della Giunta regionale che affrontera’ la situazione determinata dall’ondata di maltempo che ha colpito il Veneto.

 ”Abbiamo un sistema d’intervento ben collaudato dai purtroppo numerosi eventi calamitosi accaduti negli ultimi anni – dice Zaia – e tutti i nostri uomini, sanitari, volontari, e tecnici stanno ancora una volta gettando il cuore oltre l’ostacolo”.

La situazione piu’ preoccupante e’ quella in atto nell’area di Pianiga (Venezia), colpita da una fortissima tromba d’aria che ha provocato danni ingenti e, al momento, un decesso di una persone rimasta sepolta da un crollo nella zona di Sambruson di Dolo, 20 feriti (2 dei quali in codice rosso, ma la situazione e’ in evoluzione) soccorsi dagli equipaggi del Suem 118 subito giunti sul posto. Un elicottero ha sorvolando le zone colpite per verificare dall’alto la situazione. L’intero sistema del 118 regionale e’ pronto ad intervenire in pochi attimi qualora giungessero altre segnalazioni di feriti o persone in difficolta’. Allertati anche i Pronto Soccorso degli Ospedali. Desta preoccupazione anche il riattivarsi della frana in localita’ Acquabona sulla Statale Alemagna verso Cortina.

Entrambe le sale operative di Protezione Civile della Regione sono attive e lo rimarranno fino a cessate esigenze.

Il maltempo ha colpito duramente numerose aree della Regione, con forti grandinate sparse. E’ gia’ stata avviata una seppur inevitabilmente sommaria conta dei danni, che appaiono comunque ingenti. (AGI) .

(AGI) – Milano, 9 lug. – E’ stato chiuso il Tratto tra l’allacciamento con l’A9 e Busto Arsizio verso Varese dell’autostrada Milano-Varese, a causa di un incidente all’altezza del chilometro 19. Un mezzo pesante ha perso il carico costituito da tronchi di legno occupando sia la carreggiata Nord sia parte della corsia di sorpasso della Sud. Non risultano feriti. Sul luogo dell’evento, rende noto la Societa’ Autostrade – dove e’ aperta una sola corsia al traffico e si registra un chilometro di coda verso Varese e due chilometri verso Lainate, sono intervenuti gli operatori della Direzione 2A� Tronco di Milano, le pattuglie della Polizia Stradale, i Vigili del Fuoco e i soccorsi meccanici e sanitari. Autostrade per la Italia consiglia agli utenti provenienti da Milano e diretti verso Varese, dopo l’immissione obbligatoria in A9 di percorrere l’A36 Pedemontana seguendo le indicazioni per l’A8 dove rientrare poco dopo Busto Arsizio. Agli utenti provenienti da Varese e diretti verso Milano si consiglia il percorso inverso. (AGI)

(AGI) – Roma, 9 lug. – Una lieve scossa di terremoto di magnitudo provvisoria 2 si e’ verificata alle 3,08 nella zona tra Forli’ e Cesena. L’epicentro e’ stato localizzato a 2 km da Bagno di Romagna. L’ipocentro, la profondita’, e’ stata di soli 10 km. Lo riferisce l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingc). (AGI) .

(AGI) – Quito, 8 lug. – In viaggio verso la Bolivia il Papa ha inviato due telegrammi ai presidenti dei Paesi sorvolati. Al presidente dell’Ecuador Rafael Correa ha ribadito “la sua gratitudine e stima per il popolo ecuadoregno”. Francesco invoca sul Paese “la benedizione di Dio perche’ possa vivere nella solidarieta’ e fraternita’”. Ed al presidente del Peru’ Ollanta Humala, Bergoglio esprime “vicinanza e affetto” per il popolo peruviano, per il quale chiede al Signore abbondanti grazie perche’ cresca nei valori sociali e spirituali, aumentando l’impegno per la giustizia, la solidarieta’ e la pace”. (AGI)

(AGI) – Venezia, 8 lug. – E’ salito a un morto e piu’ di 20 feriti il bilancio delle vittime dell’ondata di maltempo che ha colpito il Veneto nelle ultime ore. Il decesso e’ avvenuto nell’area di Sambruson di Dolo, con modalita’ in corso di accertamento. Il numero dei feriti e’ salito a piu’ di 20, alcuni dei quali in condizioni preoccupanti. Lo ha comunicato al Presidente della Regione Luca Zaia il responsabile del Suem 118 del Veneto, Paolo Rosi, che ha coordinato gli interventi di carattere sanitario ed e’ intervenuto con 2 elicotteri e 19 ambulanze. I feriti sono stati ricoverati negli Ospedali di Mestre, Padova, Piove di Sacco, Dolo e Mirano. Zaia ha scelto di convocare domani una seduta straordinaria della Giunta regionale che affrontera’ la situazione determinata dall’ondata di maltempo che ha colpito il Veneto. (AGI)

(AGI) – Venezia, 8 lug. – L’ondata di devastanti temporali che sta colpendo numerose zone del Veneto ha gia’ provocato un decesso (nell’area di Sambruson di Dolo) e una ventina di feriti, due dei quali in codice rosso.

Il decesso e’ avvenuto nell’area di Sambruson di Dolo, con modalita’ in corso di accertamento. Lo ha comunicato al Presidente della Regione Luca Zaia il responsabile del Suem 118 del Veneto, Paolo Rosi, che ha coordinato gli interventi di carattere sanitario ed e’ intervenuto con 2 elicotteri e 19 ambulanze.

I feriti sono stati ricoverati negli Ospedali di Mestre, Padova, Piove di Sacco, Dolo e Mirano. Zaia ha scelto di convocare domani una seduta straordinaria della Giunta regionale che affrontera’ la situazione determinata dall’ondata di maltempo che ha colpito il Veneto.

 ”Abbiamo un sistema d’intervento ben collaudato dai purtroppo numerosi eventi calamitosi accaduti negli ultimi anni – dice Zaia – e tutti i nostri uomini, sanitari, volontari, e tecnici stanno ancora una volta gettando il cuore oltre l’ostacolo”.

La situazione piu’ preoccupante e’ quella in atto nell’area di Pianiga (Venezia), colpita da una fortissima tromba d’aria che ha provocato danni ingenti e, al momento, un decesso di una persone rimasta sepolta da un crollo nella zona di Sambruson di Dolo, 20 feriti (2 dei quali in codice rosso, ma la situazione e’ in evoluzione) soccorsi dagli equipaggi del Suem 118 subito giunti sul posto. Un elicottero ha sorvolando le zone colpite per verificare dall’alto la situazione. L’intero sistema del 118 regionale e’ pronto ad intervenire in pochi attimi qualora giungessero altre segnalazioni di feriti o persone in difficolta’. Allertati anche i Pronto Soccorso degli Ospedali. Desta preoccupazione anche il riattivarsi della frana in localita’ Acquabona sulla Statale Alemagna verso Cortina.

Entrambe le sale operative di Protezione Civile della Regione sono attive e lo rimarranno fino a cessate esigenze.

Il maltempo ha colpito duramente numerose aree della Regione, con forti grandinate sparse. E’ gia’ stata avviata una seppur inevitabilmente sommaria conta dei danni, che appaiono comunque ingenti. (AGI) .

(AGI) – Venezia, 8 lug. – E’ salito a un morto e piu’ di 20 feriti il bilancio delle vittime dell’ondata di maltempo che ha colpito il Veneto nelle ultime ore. Il decesso e’ avvenuto nell’area di Sambruson di Dolo, con modalita’ in corso di accertamento. Il numero dei feriti e’ salito a piu’ di 20, alcuni dei quali in condizioni preoccupanti. Lo ha comunicato al Presidente della Regione Luca Zaia il responsabile del Suem 118 del Veneto, Paolo Rosi, che ha coordinato gli interventi di carattere sanitario ed e’ intervenuto con 2 elicotteri e 19 ambulanze. I feriti sono stati ricoverati negli Ospedali di Mestre, Padova, Piove di Sacco, Dolo e Mirano. Zaia ha scelto di convocare domani una seduta straordinaria della Giunta regionale che affrontera’ la situazione determinata dall’ondata di maltempo che ha colpito il Veneto. (AGI) .

(AGI) – Asti, 8 lug. – Sarebbe stata colpita con quaranta coltellate Maria Luisa Fassi, la tabaccaia uccisa sabato ad Asti all’interno del suo negozio.

A confermarlo e’ l’autopsia, eseguita oggi dal medico legale Rita Celli.

Sul fatto indagano i carabinieri, che stanno valutando diverse piste.

Intanto nella centrale piazza San Secondo si e’ svolta una fiaccolata dei cittadini per chiedere sicurezza, legalita’ e protezione. (AGI)

(AGI) – Venezia, 8 lug. – L’ondata di devastanti temporali che sta colpendo numerose zone del Veneto ha gia’ provocato un decesso (nell’area di Sambruson di Dolo) e una quindicina di feriti, due dei quali in codice rosso. A seguire la situazione anche il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, che sta seguendo, in costante contatto con l’assessore alla Protezione Civile, Giampaolo Bottacin, con il responsabile del Suem 118, Paolo Rosi, e con quello della Protezione Civile Regionale Roberto Tonellato l’evolversi della situazione legata. “Abbiamo un sistema d’intervento ben collaudato dai purtroppo numerosi eventi calamitosi accaduti negli ultimi anni – dice Zaia – e tutti i nostri uomini, sanitari, volontari, e tecnici stanno ancora una volta gettando il cuore oltre l’ostacolo”. La situazione piu’ preoccupante e’ quella in atto nell’area di Pianiga (Venezia), colpita da una fortissima tromba d’aria che ha provocato danni ingenti e, al momento, un decesso di una persone rimasta sepolta da un crollo nella zona di Sambruson di Dolo, 15 feriti (2 dei quali in codice rosso, ma la situazione e’ in evoluzione) soccorsi dagli equipaggi del Suem 118 subito giunti sul posto. Un elicottero sta sorvolando le zone colpite per verificare dall’alto la situazione. L’intero sistema del 118 regionale e’ pronto ad intervenire in pochi attimi qualora giungessero altre segnalazioni di feriti o persone in difficolta’. Allertati anche i Pronto Soccorso degli Ospedali.? Desta preoccupazione anche il riattivarsi della frana in localita’ Acquabona sulla Statale Alemagna verso Cortina.

Entrambe le sale operative di Protezione Civile della Regione sono attive e lo rimarranno fino a cessate esigenze. Il maltempo ha colpito duramente numerose aree della Regione, con forti grandinate sparse. E’ gia’ stata avviata una seppur inevitabilmente sommaria conta dei danni, che appaiono comunque ingenti. (AGI) .