Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone
Video News
Oops, something went wrong.

(AGI) – Perugia, 15 lug. – Una giovane ragazza americana e’ caduta stanotte da un balcone al terzo piano di un palazzo al centro di Perugia e ora si trova ricoverata in gravi condizioni al Santa Maria della Misericordia. Secondo quanto si e’ appreso, la chiamata al 118 e’ avvenuta poco prima delle 2 e segnalava una ragazza di circa 25 anni caduta in via Oberdan. La giovane, in citta’ sembra per motivi di studio, e’ stata trasportata al pronto soccorso, dove e’ stata assistita in Sala Rossa a una equipe di rianimatori, ortopedici e chirurghi. Sul posto si e’ portata anche la polizia con squadra Volante, Mobile e Scientifica. L’ipotesi considerata piu’ probabile al momento e’ che si tratti di una caduta accidentale. .

(AGI) Trento, 15 lug – Erano le 12.22’55” del 19 luglio 1985 quando una colata di fango, generata dal crollo della discarica di miniera costituita da due bacini sovrapposti dell’impianto di Prestave’l, distrusse l’abitato di Stava e parte dell’abitato di Tesero, in provincia di Trento. La massa fangosa composta da sabbia, limi e acqua scese a valle alla velocita’ di quasi 90 chilometri orari e spazzo’ via persone, alberi, abitazioni e tutto quanto incontro’ fino a raggiungere la confluenza con il torrente Avisio che solca la valle di Fiemme. Lungo il suo percorso, la colata di fango provoco’ la morte di 268 uomini, donne e bambini, il ferimento di altre 20 persone, la distruzione completa di 3 alberghi, di 53 case d’abitazione e di 6 capannoni; 8 ponti furono demoliti e 9 edifici gravemente danneggiati. Al termine uno strato di fango tra 20 e 40 centimetri ricopriva un’area di 435 mila metri quadri circa per una lunghezza di 4,2 chilometri. Nel corso della settimana dell’anniversario un ricco calendario di eventi, organizzato dalla Fondazione Stava 1985 Onlus assieme all’Associazione 19 luglio val di Stava, dalla Regione autonoma Trentino Alto Adige, dalla Provincia autonoma di Trento, dal Comune di Tesero, viene promosso per non dimenticare e trasformare il ricordo di questa tragedia in “memoria attiva”. Domenica si celebra il trentesimo anniversario della catastrofe, con una solenne cerimonia: i riti religiosi si articoleranno, come da tradizione, nella Via Crucis lungo la val di Stava nella serata del 18 luglio e, il 19 luglio 2015, nella messa di suffragio cui seguira’ la processione lungo le vie di Tesero e la preghiera sul cimitero delle vittime; quindi la cerimonia civile e un grande concerto all’aperto la’ dove sorgevano le discariche di miniera. (AGI)

(AGI) – Milano, 15 lug. – Undici ex dirigenti della Pirelli sono stati condannati a pene comprese tra i 3 e i 7 anni e 8 mesi di reclusione nel processo sulla morte di 24 operai impiegati nei due stabilimenti milanesi di Pirelli (quelli di Viale Sarca e Via Ripamonti) tra la fine degli anni Settanta e la fine degli anni Ottanta. I giudici della sesta sezione penale di Milano hanno accolto la ricostruzione del pm Maurizio Ascione stabilendo che quei decessi erano legati alla presenza di fibre di amianto nelle due fabbriche. L’accusa era omicidio colposo aggravato. (AGI) .

(AGI) – Roma, 15 lug. – Temperature record su tutta l’Italia con punte di 42 gradi.  Il temibile anticiclone africano Caronte inizia a pompare aria calda dall’entroterra algerino con conseguente aumento delle temperature. La redazione web del sito www.iLMeteo.it comunica che da oggi Caronte iniziera’ a fare sul serio e scaldera’ giorno dopo giorno le giornate degli italiani. Le temperature saliranno costantemente fino a raggiungere, nel corso del weekend, valori massimi molto vicini ai 39 gradi sulle grandi citta’ e anche 40 centri o piu’, a livello locale, sulle zone interne del Centro-Sud.

I rovesci o brevi temporali interesseranno soltanto le Alpi e localmente le zone tra il Frusinate e l’Aquilano. Quanto durera’ questa ondata di caldo africano? Antonio Sano’, direttore del portale www.iLMeteo.it non ha dubbi, “il super-caldo di Caronte non ci lascera’ almeno fino al 23 luglio, con temperature molto alte e sensazione di afa intensa. Sara’ l’afa infatti a creare piu’ problemi in quanto l’elevato tasso di umidita’ fara’ percepire le temperature piu’ alte di 4/6 gradi rispetto a quelle effettive.

Dopo il 23 luglio Caronte causera’ una “Hot Storm”, una tempesta di nubifragi e anche possibili tornado”. (AGI)

(AGI) – Roma, 15 lug. – Una ragazza ha tentato il suicidio la notte scorsa con l’intenzione di lanciarsi dal ponte di Ariccia ma e’ stata salvata da un carabiniere che e’ riuscito ad afferrarla per un braccio. La giovane, 24 anni, aveva gia’ scavalcato il parapetto con l’intenzione di buttarsi nel vuoto. Il militare, del Nucleo radiomobile della Compagna di Velletri, ha raggiunto la ragazza scavalcando a sua volta il parapetto e, dopo averla tranquillizzata, e’ riuscito a bloccarla. Il ponte di Ariccia e’ soprannominato ‘il ponte dei suicidi’ per i numerosi episodi avvenuti nel passato, l’ultimo il 30 maggio scorso quando si sono lanciati madre e figlio. (AGI) .

(AGI) – Messina, 15 lug. – E’ approdata poco dopo le 8.30 di stamattina nel porto di Messina la nave “Phoenix” con 414 migranti a bordo salvati dai filantropi coniugi Catrambone, imprenditori residenti a Malta. Gia’ lo scorso 16 maggio l’imbarcazione aveva sbarcato a Messina centinaia di persone. Al molo Marconi sono state predisposte le peocedure di accoglienza, coordinate dalla prefettura. Dall’inizio dell’anno sono una decina le navi di immigrati approdate a Messina per un totale di oltre 3.000 persone.(AGI)

(AGI) – Cagliari, 14 lug. – E’ indagato per omicidio preterintenzionale il padre di un neonato deceduto a Cagliari nel giugno del 2013. Secondo gli accertamenti medico-legali, il piccolo e’ morto a causa della sindrome da bambino scosso (Sbs, Shaken Baby Syndrome). Gli esperti chiamano cosi’ lo stato di rabbia e frustrazione che assale alcuni genitori i quali, non riuscendo a calmare il pianto del neonato, perdono il controllo e lo scuotono provocandogli danni celebrali purtroppo spesso fatali. Ed e’ quanto sarebbe accaduto – secondo la ricostruzione degli inquirenti – al neonato di Cagliari, della cui morte deve ora rispondere il padre. Il nome e i dettagli sull’indagato sono omessi a tutela degli altri figli minorenni dell’uomo. Il piccolo – figlio di una coppia di cagliaritani – era nato a fine maggio 2013. La madre aveva scelto di partorire in casa il bambino che sembrava perfettamente sano. Al sedicesimo giorno dalla nascita, il neonato era rimasto solo a casa con il suo papa’, mentre la madre era andata a sbrigare delle commissioni. Secondo quanto riferito dall’uomo, pero’, il piccolo aveva iniziato ad avere problemi di respirazione. La situazione era peggiorata rapidamente cosi’, allarmato, il padre aveva chiamato un’ambulanza che, dopo aver prestato i primissimi soccorsi, si era diretta verso la clinica Macciotta di Cagliari, dove sfortunatamente il piccolo era arrivato gia’ senza vita. Fin da subito medici e inquirenti avevano avuto il sospetto che quella non fosse una ‘morte in culla’. Aperta l’indagine, affidata al pm Danilo Tronci, sono stati eseguiti diversi accertamenti all’esito dei quali e’ stata di recente chiusa l’inchiesta. (AGI) .

(AGI) – Roma, 14 lug. – “Oggi faccio un passo indietro, informandovi di aver consegnato le mie irrevocabili dimissioni dalla carica di vicesindaco di Roma al sindaco Marinoa . Cosi’ Luigi Nieri annuncia la decisione di lasciare l’incarico ricoperto in Campidoglio.

Oggi il Vicesindaco e assessore all’Urbanistica, Edilizia privata e Agricoltura, Ada Lucia De Cesaris, ha rassegnato la proprie dimissioni dalla giunta di Palazzo Marino. “Si tratta di una decisione presa dopo approfondite riflessioni sugli ultimi mesi di lavoro, che hanno messo in evidenza difficolta’ non piu’ sormontabili nella prosecuzione della mia attivita’ amministrativa per il venir meno del rapporto di fiducia con una parte della maggioranza in Consiglio comunale” spiega De Cesaris in una nota. “Soprattutto in vista delle importanti scelte che attendono la giunta in quest’ultima fase del proprio mandato, che richiedono una grande coesione e la massima condivisione politica possibile, ho ritenuto opportuno rimettere le deleghe”. “Penso di aver svolto e portato a compimento il mandato per il quale sono stata nominata” continua l’assessore dimissionario. “Un mandato che ha comportato sfide impegnative ed il raggiungimento di importanti risultati, per i quali voglio ringraziare tutti i miei collaboratori e i lavoratori della pubblica amministrazione, che con impegno, cordialita’ ed affetto hanno condiviso con me progetti, battaglie ed obiettivi”. Infine un pensiero per il sindaco: “Voglio inoltre ringraziare il Sindaco Giuliano Pisapia, che mi ha offerto un’occasione straordinaria e che ha fatto di Milano una citta’ in grado di volare, al centro dell’attenzione internazionale”. .

(AGI) – Roma, 14 lug. – Una busta contenente un bossolo e indirizzata al sindaco di Roma, Ignazio Marino, e’ stata intercettata al centro di smistamento postale di Fiumicino. Gli impiegati hanno dato l’allarme alla polizia di Stato. La lettera e’ stata sequestrata dagli agenti della Polaria. Del caso si occupano anche gli agenti della Digos di Roma. (AGI) .

Flag Counter
Video Games
Oops, something went wrong.